Gli album

14,99 €
9,99 €

Jazz - Uscito il 25 maggio 2018 | Edition Records

Hi-Res Riconoscimenti Qobuzissime
Gancio destro, gancio sinistro e un uppercut sul mento! Il primo album degli Enemy ti prende così. Dietro il nome c'è un giovane trio composto dal pianista Kit Downes, dal bassista Frans Petter Eldh e dal batterista James Maddren. Tre giovani musicisti della scena jazz internazionale che si sono già esibiti sul palco da solisti o al fianco di altre star. L'unione delle forze viene soprattutto dall'esigenta di dare libero sfogo ai propri impulsi creativi. Prodotto dallo stesso Eldh, questo album è uno tsunami di jazz contemporaneo. Una tempesta poliritmica che delizierà i fan di power trio alla The Bad Plus. Qobuzissime! Mescolando influenze che vanno da da Keith Jarrett a Oscar Peterson, Kit Downes disegna improvvisazioni multicolori abbaglianti. Ma la forza del pianista britannico è ovviamente quella di rimanere attaccato al ritmo di Eldh e Maddren che sono il cuore di questa centrale nucleare. Ma Enemy non è esclusivamente sinonimo di potenza e di questi inseguimenti mozzafiato. Perché quando il trio si avvicina alle ballate, è capace di una forza narrativa altrettanto accattivante. In definitiva, un Enemy molto più amichevole di quanto sembri... © Marc Zisman / Qobuz
16,99 €
14,49 €

Vocal jazz - Uscito il 04 maggio 2018 | Silvertone

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Qobuzissime
Hailey Tuck non nasconde la sua passione per Madeleine Peyroux e Melody Gardot, eppure già possiede quel qualcosa che è suo e basta. Quel tocco personale che fa della giovane texana approdata a Parigi una voce accattivante e non una suiveuse di serie B. Pensate che Larry Klein in persona ‒ il produttore delle sue due principali ispiratrici ‒ ha prodotto il primo album di questa fanciulla che sembra condividere il parrucchiere di Louise Brooks e lo stesso guardaroba di Joséphine Baker. Klein ha trovato la cornice ideale, mai sovraccarica, il suono puro e pulito di cui aveva bisogno, aiutata nella sua impresa da musicisti di alto livello come il batterista Jay Ballerose (Elton John, Robert Plant) o il chitarrista Dean Parks (Joe Cocker, Steely Dan)… In quanto al repertorio, l’eclettismo e la qualità delle cover mostrano altrettanto buon gusto. Sia che rivisiti That Don't Make It Junk di Leonard Cohen, Cry To Me (resa popolare da Solomon Burke), Cactus Tree di Joni Mitchell, Some Other Time di Leonard Bernstein, Underwear dei Pulp, Alcohol dei Kinks, Junk di Paul McCartney, I Don’t Care Much dalla colonna sonora di Cabaret o, ancora, la meravigliosa Say You Don’t Mind di Colin Blunstone, Hailey Tuck usa sempre con stile la sua voce birichina e un po’ retrò ad ogni parola, ad ogni frase. Non resta che lasciarsi cullare da questo bel Qobuzissime, incuranti dello spirito dei nostri tempi. © Max Dembo/Qobuz
16,99 €
14,49 €

Jazz - Uscito il 06 aprile 2018 | Okeh

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 4F de Télérama - Qobuzissime
C’è un motivo se questo album tanto bello quanto inclassificabile si chiama Nordub. Nor sta infatti per North (Nord), rappresentato qui da Nils Petter Molvaer. Nel 1997, quando l’ECM pubblica l’incredibile Khmer, questo trombettista norvegese fa tremare il pianeta jazz integrando l’elettronica nel suo universo sonoro alquanto atmosferico. Nor sta anche per il suo compatriota, il chitarrista Eivind Aarset, e per quel maneggione del DJ finlandese Vladislav Delay. Le tre lettere Dub alludono invece alla coppia più emblematica del genere: il batterista Sly Dumbar e il bassista Robbie Shakespeare. Nel 2016, quest’associazione più che mai atipica tra il tandem giamaicano e Nils Petter Molvaer si è esibita sul palco. Tanto per riscaldarsi un po’ prima di entrare in studio tutti insieme, a Oslo. L’universo di Molvaer è sempre stato ibrido per definizione, con il suo mix di tessiture mai esclusivamente jazz. È un suono che fa leva su più livelli atmosferici senza mai trascurare la forza creativa delle sue improvvisazioni o composizioni. Qui, il trombettista lascia addirittura penetrare il suono unico di Sly & Robbie con grande naturalezza. In ciò risiede probabilmente la forza di Nordub. Nessuno prende il sopravvento, nessuno cerca di soffocare l’altro. La fusione è totale e sincera. Si sente anzi che i due volponi sessantenni escono dalla loro zona di comfort abituale per partecipare attivamente alla musica che prende forma. Senza dimenticare il lavoro di Aarset e Delay, altrettanto fondamentale nella resa finale. Insieme, i nostri cinque avventurieri del suono partoriscono una bella sinfonia di dub’n’jazz atmosferico. Davvero singolare. © Marc Zisman/Qobuz
13,49 €
8,99 €

Jazz - Uscito il 09 febbraio 2018 | Brownswood Recordings

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS - Qobuzissime
Ed eccoci di nuovo: London Calling! Ma questa volta l’invito non arriva dalle viscere affamate del rock’n’roll ma piuttosto da quelle del jazz. Un jazz che possiamo solo classificare come speciale, tanto che la giovane scena londinese che si concentra su questo We Out Here è un melange di influenze multicolori, che va dal soul all’afrobeat, dalla fusion all’elettronica. Per concentrarsi su questa nuova generazione, Brownswood Recordings, l’etichetta di Gilles Peterson, ha affidato la direzione artistica dell’album al più noto dei partecipanti: il sassofonista Shabaka Hutchings. Registrato in tre giorni, i musicisti e i gruppi selezionati rappresentano il jazz più nello spirito che nella forma. Così il batterista Jake Long e il suo gruppo Maisha giocano ai maestri vudù stile Pharoah Sanders. L’afrobeat di Fela serve come nutrimento all’Ezra Collective del batterista Femi Koleoso, ma anche al gruppo Kokoroko. Mentre un altro ha le bacchette, il carismatico Moses Boyd avvolge il suo ritmo in un loop elettronico sapientemente ipnotico, prima di ritornare sulla strada di un jazz libertario e frizzante. Questo Qobuzissimo colorato come non mai è anche Theon Cross, impressionante maratoneta della tuba (e, inoltre, compagno di Shabaka Hutchings a capo dei Sons Of Kemet), Nubya Garcia, una sassofonista caratterizzata dal lirismo di Charles Lloyd, o ancora Joe Armon-Jones, uno scienziato pazzo delle tastiere che conosce il suo Herbie Hancock come le sue tasche… Con We Out Here, la nuova scena jazz londinese firma un manifesto tanto dinamico quanto eclettico. © MZ/Qobuz
13,49 €
8,99 €

Jazz - Uscito il 13 maggio 2016 | naïve Jazz

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS - Qobuzissime
7,99 €

Vocal jazz - Uscito il 02 settembre 2011 | Laborie Jazz

Riconoscimenti Elu par Citizen Jazz - Découverte JAZZ NEWS - Qobuzissime
19,49 €
13,99 €

Jazz - Uscito il 04 settembre 2015 | Deutsche Grammophon ECM

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 4F de Télérama - Qobuzissime - 5 Sterne Fono Forum Klassik
13,49 €
8,99 €

Jazz - Uscito il 11 maggio 2015 | Brainfeeder

Hi-Res Riconoscimenti Pitchfork: Best New Music - Indispensable JAZZ NEWS - L'album du mois JAZZ NEWS - Qobuzissime
15,99 €
11,49 €

Jazz - Uscito il 04 maggio 2015 | Jazz Village

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Qobuzissime
15,99 €
11,49 €

Jazz - Uscito il 16 febbraio 2015 | Jazz Village

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Qobuzissime
9,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 02 febbraio 2012 | Laborie Jazz

Libretto Riconoscimenti TSF - Choc de Classica - Elu par Citizen Jazz - Découverte JAZZ NEWS - Qobuzissime - The Qobuz Standard
14,99 €
9,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 22 settembre 2014 | Nome

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Choc Jazz Magazine - TSF - Qobuzissime
17,99 €
13,49 €

Vocal jazz - Uscito il 22 marzo 2013 | ACT Music

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 4F de Télérama - Le top 6 JAZZ NEWS - Qobuzissime - The Qobuz Standard - HD Audio - Sélectionné par Ecoutez Voir
19,49 €
13,99 €

Jazz - Uscito il 25 maggio 2012 | Deutsche Grammophon ECM

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Qobuzissime - HD Audio
17,49 €
12,49 €

Vocal jazz - Uscito il 05 marzo 2012 | Jazz Village

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Sélection Les Inrocks - Qobuzissime - HD Audio - Sélection JAZZ NEWS
15,99 €
11,49 €

Jazz - Uscito il 07 novembre 2011 | Discograph

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Qobuzissime - HD Audio