Categorie :

Gli album

HI-RES15,99 €
CD11,49 €

Musica vocale profana - Uscito il 27 marzo 2020 | MUSO

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Diapason d'or - 4F de Télérama
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 20 marzo 2020 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Choc de Classica
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 03 gennaio 2020 | CPO

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
HI-RES19,49 €
CD13,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 29 novembre 2019 | Decca

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Diapason d'or / Arte
Ha voluto osare. Cecilia Bartoli appare sulla copertina di questo album nuda androgina, con barba e capelli fino alle spalle, immergendosi così nella leggenda del famoso castrato napoletano Carlo Broschi, "Farinelli", esplorato negli ultimi anni con discutibile sensazionalismo nel cinema ma analizzato con molta più precisione storica da libri come quello di Patrick Barbier.Le voci ormai perdute dei castrati hanno fatto impazzire il pubblico del loro tempo, sommergendo i suoi artefici in una sorta di aura quasi mitologica, grazie anche al loro genere ambiguo, impregnato di un erotismo misterioso. Quel pubblico di un tempo si riflette in molti degli amanti della musica di oggi, che vengono in massa ad ascoltare le prodezze vocali di Bartoli in concerto e su disco.Per il suo nuovo album dedicato a Farinelli, Cecilia Bartoli ha scelto una serie di note melodie che il cantante ha interpretato ai suoi tempi, alternando momenti pirotecnici a pagine più introspettive. Porpora, Hasse, Giacomelli, Caldara o Riccardo Broschi (fratello di Farinelli) si susseguono in uno spettacolo accattivante che non cerca di riprodurre l'ipotetica voce del protagonista, ma fa rivivere le sensazioni che ha prodotto nel suo pubblico grazie alla sua passione e dedizione. François Hudry/Qobuz
HI-RES20,49 €
CD17,49 €

Musica vocale profana - Uscito il 15 novembre 2019 | Erato - Warner Classics

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - 5 Sterne Fono Forum Klassik
HI-RES20,99 €
CD13,99 €

Oratori profani - Uscito il 08 novembre 2019 | Ambronay Éditions

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Diapason découverte
 
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 25 ottobre 2019 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
HI-RES25,19 €
CD17,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 25 ottobre 2019 | harmonia mundi

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
 
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 18 ottobre 2019 | Glossa

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - Choc de Classica
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Musica vocale profana - Uscito il 24 maggio 2019 | deutsche harmonia mundi

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - 5 Sterne Fono Forum Klassik
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 03 maggio 2019 | PentaTone

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
Per il suo primo album per l’etichetta PentaTone, la mezzosoprano ceca Magdalena Kožená ritorna ai suoi primi amori barocchi e ritrova i suoi compatrioti, Václav Luks e il suo eccellente ensemble praghese. Clavicembalista e cornista, Václav Luks ha studiato alla Schola Cantorum di Basilea prima di fondare, nel 2005, il Coro e il Collegium Vocale 1704 composti da novanta cantanti e musicisti cechi. Con il titolo «Giardino dei sospiri», questo nuovo album propone brani di cantate profane che esaltano l’amore tragico. Le poche eroine tragiche qui all’onore nelle diverse pagine di Handel, Leonardo Leo, Benedetto Marcello, Vinci, Gasparini e Sarro trovano in Magdalena Kožená un’avvocatessa ardente, davvero ideale, è il caso di dirlo. È un intero dramma dalle diverse sfaccettature che si svolge davanti alle nostre orecchie, concepito inizialmente come un progetto scenico ardente. «Dalla manipolatrice Agrippina, pronta a tutto per sistemare suo figlio Nerone al trono, alla maga Armida che ammalia Rinaldo, passando dalla sacerdotessa Ero che non può sopravvivere alla morte accidentale del suo amante Leandro, Magdalena Kožená dà corpo, con tutta la virtuosità la densità del suo canto, a quelle eroine leggendarie», si legge sulla presentazione di questo spettacolo che Magdalena Kožená e Václav Luks presenteranno nelle tournée europea nella primavera del 2019. © François Hudry/Qobuz
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 05 aprile 2019 | Arcana

Hi-Res Libretto
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 21 marzo 2019 | Coviello Classics

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Cantate (profane) - Uscito il 15 marzo 2019 | Glossa

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 01 marzo 2019 | Da Capo

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
HI-RES14,49 €
CD9,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 01 marzo 2019 | Signum Records

Hi-Res Libretto
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 25 gennaio 2019 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Choc de Classica
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica vocale profana - Uscito il 04 gennaio 2019 | Glossa

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
CD19,99 €

Cantate (profane) - Uscito il 07 dicembre 2018 | CPO

Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
HI-RES15,99 €
CD11,49 €

Musica vocale profana - Uscito il 30 novembre 2018 | Aparté

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - Gramophone Editor's Choice
Questo recital del controtenore Xavier Sabata, accompagnato dall’ensemble Vespres d’Arnadí, prende in prestito il titolo «L’Alessandro amante» a una perduta opera omonima di Giovanni Boretti. Perché Alessandro? Il fatto è che si tratta del personaggio storico più sfruttato di tutta la storia dell’opera, specie in epoca barocca in effetti, con circa sessantacinque opere fondate sul solo libretto di Metastasio, Alessandro nell’Indie. L’Alessandro storico fu peraltro una figura complessa, un misto di violenza, arroganza ed ambizione, ma anche generosità che sapeva riconoscere l’umanità di un nemico e considerarlo suo pari. Il viaggio cui c’invita la sua figura è doppio: innanzitutto un viaggio biografico attraverso battaglie, conquiste ed alte imprese (non sempre storicamente precise, bisogna dire…), ma anche un viaggio musicale attraverso un centinaio d’anni, dal 1660 al 1760, in un’epoca in cui si producevano immani cambiamenti quasi ogni vent’anni. Andremo quindi da Antonio Draghi a Nicola Porpora passando per Haendel, Leo, Bononcini e qualche altro del medesimo tenore. Il recital propone quindi altrettanti “Alessandri” diversi quanti sono i pezzi che contiene, anche se si cristallizzano due grandi gruppi: l’Alessandro guerriero, riservato alle voci più acute, e l’Alessandro amante, le cui arie sono affidate al registro di contralto. Sabata, naturalmente, copre entrambi i poli. © SM/Qobuz