Qobuz Store wallpaper
Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

The Righteous Brothers|You'll Never Walk Alone (Live On The Ed Sullivan Show, November 7, 1965)

You'll Never Walk Alone (Live On The Ed Sullivan Show, November 7, 1965)

The Righteous Brothers

Disponibile in
16-Bit CD Quality 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Registrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Acquista e scarica questo album in più formati, secondo le tue esigenze.

You'll Never Walk Alone (Live On The Ed Sullivan Show, November 7, 1965)

The Righteous Brothers

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 70 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 70 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
You'll Never Walk Alone (Live On The Ed Sullivan Show, November 7, 1965)
00:02:25

The Righteous Brothers, MainArtist - Richard Rodgers, Composer - Oscar Hammerstein II , Author - Bob Precht, Producer

℗ 2020 SOFA Entertainment

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...

Parachutes

Coldplay

Parachutes Coldplay

Prospekt's March

Coldplay

Prospekt's March Coldplay

24K Magic

Bruno Mars

24K Magic Bruno Mars

Everyday Life

Coldplay

Everyday Life Coldplay
Altro su Qobuz
Di The Righteous Brothers

Turn On Your Love Light

The Righteous Brothers

Turn On Your Love Light The Righteous Brothers

The Very Best Of The Righteous Brothers - Unchained Melody

The Righteous Brothers

You've Lost That Lovin' Feelin'

The Righteous Brothers

You've Lost That Lovin' Feelin' The Righteous Brothers

The Very Best Of The Righteous Brothers - Unchained Melody

The Righteous Brothers

You've Lost That Lovin' Feelin'

The Righteous Brothers

You've Lost That Lovin' Feelin' The Righteous Brothers
Ti potrebbe piacere anche...

In These Silent Days

Brandi Carlile

In These Silent Days Brandi Carlile

Random Access Memories (Hi-Res Version)

Daft Punk

Chemtrails Over The Country Club

Lana Del Rey

Reprise

Moby

Reprise Moby

...‘Til We Meet Again - Live

Norah Jones

Nelle Panoramiche...
Il Prince degli anni ‘80

Nella famiglia del funk, Prince Rogers Nelson fu un genere a sé stante. Nei suoi 40 anni di carriera, riuscì a mescolare l'eredità dei padri fondatori (James Brown, Sly Stone e George Clinton) con altre influenze che sono andate dal rock'n'roll all'electro e persino al jazz. Un groove esuberante e spettacolare che ha brillato essenzialmente tra il 1978 e il 1988...

Il jazz del nord, terre di fusione (I)

La pulizia del suono, il dialogo interpretativo e l'esportazione di suoni autoctoni hanno fatto dei paesi nordici il paradiso del jazz europeo. Gli estremi che contraddistinguono la musica scandinava hanno definito i nuovi limiti dell'improvvisazione: Soren Bebe, Esbjörn Svensson o Jan Garbarek sono alcuni dei talenti ormai affermatisi sulla scena internazionale.

Alice Cooper non scansa il pericolo

Il percorso di Alice Cooper è, innanzitutto, un caso eccezionale di sdoppiamento della personalità. Come ne “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”, il cantante Vincent Furnier si è abbandonato al predominio dello showman Alice Cooper. Ma, come lui stesso ha ammesso, colui che parla sempre di Alice alla terza persone durante le sue interviste rimane un uomo piuttosto semplice e normale nel privato, lontano da quella scena in cui ha moltiplicato eccessi e provocazioni. Nel corso dei suoi cinquantaquattro anni di carriera, è inoltre possibile rilevare una certa schizofrenia nei suoi numerosi cambiamenti di stile. Anche se gli viene attribuita l’invenzione del shock rock, si è dilettato con tutto, o quasi, con più o meno successo, dal pop agli inizi dell’hard-rock, passando per l’heavy metal, la new wave o la musica industriale…

Nel magazine...