Il vostro carrello è vuoto

Categorie :

Gli album

HI-RES13,49 €
CD8,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 29 marzo 2019 | Dood

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES13,49 €
CD8,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 01 marzo 2019 | Nome

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES13,49 €
CD8,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 16 novembre 2018 | Gaya Music Production

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES13,49 €
CD8,99 €

Jazz - Uscito il 09 novembre 2018 | naïve

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES11,99 €
CD7,99 €

Jazz - Uscito il 09 novembre 2018 | Brownswood Recordings

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS - L'album du mois JAZZ NEWS
CD11,99 €

Elettronica - Uscito il 09 novembre 2018 | Hubro

Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES14,39 €
CD10,79 €

Jazz - Uscito il 09 novembre 2018 | Zoot Records

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
CD8,99 €

Jazz - Uscito il 09 novembre 2018 | Buda musique

Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
CD8,99 €

World music - Uscito il 02 novembre 2018 | Hors Cadres

Libretto Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
CD8,99 €

Hip-Hop/Rap - Uscito il 26 ottobre 2018 | International Anthem

Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES9,99 €
CD6,99 €

Jazz - Uscito il 26 ottobre 2018 | Impulse!

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS - 5 Sterne Fono Forum Jazz
L’etichetta Impulse! pesca dai suoi archivi questo concerto inedito, risalente al novembre 2007, di due giganti: Charlie Haden e Brad Mehldau. Il contrabbassista scomparso nel 2014 incontrò per la prima volta il pianista all’inizio degli anni ’90. La scintilla scoccò subito e, in seguito, i due virtuosi incrociarono regolarmente le lame, in scena e in studio. Ma mai in duo. Questo live del 2007 fu quindi una prima. Invitati dall’Enjoy Jazz Festival di Heidelberg, in Germania, Haden e Mehldau accettarono di esibirsi insieme nel magico quadro di una chiesa, la Christuskirche di Mannheim. Il risultato ebbe un bell’essere sconvolgente, ma i nastri rimasero in cantina per più di un decennio… «È stato appassionante suonare con qualcuno che improvvisasse al quel modo, ricorda il pianista americano. In fin dei conti, è stato lui il primo a farlo con quello strumento. I primi dischi del quartetto di Ornette Coleman, come This Is Our Music o Change of the Century, non erano free nel senso di abbandonare i principi dell’armonia. Erano free da uno schema armonico fisso, e Charlie improvvisava l’armonia a partire dal nulla!» È soprattutto la loro profonda complicità a splendere in questa registrazione. La facilità con cui Charlie Haden e Brad Mehldau integrano spazio e silenzio nei loro scambi fino a toccare vette sublimi. Come repertorio, hanno optato per qualcosa di standard e di classico (Charlie Parker, Irving Berlin, Johnny Mercer, Gershwin, Kern…) accarezzato con la punta delle dita. © Marc Zisman/Qobuz
HI-RES13,49 €
CD8,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 19 ottobre 2018 | Les Disques du Festival Permanent

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES19,49 €
CD13,99 €

Jazz - Uscito il 12 ottobre 2018 | Blue Note Records

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS - 5 Sterne Fono Forum Jazz
Dopo due album studio impressionanti (When the Heart Emerges Glistening nel 2011 e The Imagined Savior Is Far Easier to Paint nel 2014) e un live straordinario (A Rift in Decorum nel 2017), tutti e tre pubblicati presso Blue Note, Ambrose Akinmusire cambia marcia con un’opera proteiforme ambiziosa in cui riesce a mettere insieme formazione jazz, quartetto d’archi, poeti e rapper. Fin qui, il trombettista californiano aveva sempre mostrato la sua predilezione per i percorsi alternativi ma Origami Harvest è senza dubbio la sua opera più audace. Addirittura quella più delirante! Al suo fianco, il pianista Sam Harris, il batterista Marcus Gilmore, il sassofonista Walter Smith III e, a grande sorpresa, il quartetto d’archi Mivos e Victor Vázquez alias Kool A.D., ex MC del gruppo hip-hop Das Racist.Jazz, free, classica, funk, rap, soul e spoken word, tutto si amalgama e esige una grande attenzione. Si potrebbe addirittura rimproverare a Akinmusire la sua visione a 360°, ovvero questo eccesso estetico che permette di passare dal free-jazz all’R&B prima di tornare alla musica contemporanea o al funk. Anche la genesi di questo progetto ne spiega la radicalità. Finanziatore dell’opera, Judd Greenstein dell’Ecstatic Music Festival di New York ha chiesto al californiano quale fosse la sua idea più folle. «Voglio realizzare un progetto sugli estremi, gli risponderà Akinmusire, e mettere insieme, una dietro l’altra, una serie di cose che sembrano opposte».Eppure, una vera e propria fluidità emerge da questo Origami Harvest che diventa lo specchio perfetto della nostra epoca. Delle sue contraddizioni, della sua violenza, dei suoi cambiamenti repentini… «Origami indica i diversi modi in cui i Neri, in particolare gli uomini, devono sottomettersi e abbassare la testa, sia in seguito a un insuccesso o per adattarsi alla massa. Poi, ho avuto un figlio mentre scrivevo quest’opera e ho pensato a quei cicli che si ripetono: Harvest (raccolto)». Prendere il tempo di digerire un tale flusso creativo è essenziale. In un’epoca poco incline alle parentesi, alle pause e alle soste, Origami Harvest è un album molto originale. Una boccata d’aria salvifica– perfino quando diventa soffocante– che è necessario respirare. © Marc Zisman/Qobuz
HI-RES17,99 €
CD12,99 €

Jazz - Uscito il 12 ottobre 2018 | Motema

Hi-Res Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS - 5 Sterne Fono Forum Jazz
HI-RES11,99 €
CD7,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 05 ottobre 2018 | TRAIN FANTOME

Hi-Res Riconoscimenti 4F de Télérama - Indispensable JAZZ NEWS
Piuttosto coraggioso attribuire un titolo come L’Odyssée al proprio album. Ma Fred Pallem è sempre stato un vero e proprio avventuriero del jazz contemporaneo, che ha impedito al genere di girare a vuoto... E il suo periplo del 2018 non è che un nuovo viaggio audace e denso strutturato su ritmi solidi e arrangiamenti deliziosi. Qui, Pallem spalleggiato dal suo inamovibile Sacre du Tympan costruisce pezzi principali in cui si innestano parti secondarie, spesso molto funky e cinematografiche. Affatto sorprendente se si pensa a Soul Cinema !, album del 2017 sulla blaxploitation, e il suo omaggio alle colonne sonore di François de Roubaix pubblicato l’anno prima, due dischi che influenzano Odyssée. In questo nuovo album, deambuliamo come se guardassimo qualcosa di simile ad un film per certi aspetti thriller, per altri più tendente alla commedia drammatica, dal leggero gusto vintage (soprattutto anni ’70). Gli arrangiamenti sono minuziosamente studiati, le composizioni ricche di riferimenti e gli interventi dei solisti sempre originali. © Max Dembo/Qobuz
CD9,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 05 ottobre 2018 | Hubro

Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES21,49 €
CD14,99 €

Jazz - Uscito il 28 settembre 2018 | ECM

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS - L'album du mois JAZZ NEWS - 5 Sterne Fono Forum Jazz
Dopo quattro album pieni di grazia che hanno imposto il suo nome sulla scena jazz contemporanea, Shai Maestro fa un gran passo avanti integrando la scuderia ECM. Sempre in trio col suo complice contrabbassista Jorge Roeder e il batterista Ofri Nehemya (sostituto dell’abituale Ziv Ravitz), il pianista israeliano si addentra una volta tanto nel sentiero delle sublimi narrazioni a cassetto. Melodie così ben ereditate sia dal repertorio jazz che dalla musica tradizionale orientale o perfino dalla musica classica occidentale. Che sia assolutamente introspettivo (My Second Childhood dell’israeliano Matti Caspi) o apertamente provocatore (sorprendente rilettura del classico These Foolish Things), colui che debuttò a fianco al contrabbassista Avishai Cohen conserva lo stesso tocco morbido e la stessa lingua essenziale. Dal 2012 e l’uscita del suo primo disco in quanto leader, è la sua estetica totalmente personale ad impressionare. Una grande forza narrativa che non gli impedisce di tenere i piedi ben saldi nella sua epoca come nella composizione finale, What Else Needs To Happen?, nel bel mezzo della quale Maestro inserisce, con molta raffinatezza, la voce di Barack Obama che pronuncia un discorso sul controllo delle armi da fuoco. © Marc Zisman/Qobuz
CD12,99 €

Jazz - Uscito il 28 settembre 2018 | Soul Jazz Records

Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 21 settembre 2018 | Label Bleu

Hi-Res Riconoscimenti 4F de Télérama - Indispensable JAZZ NEWS
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Jazz contemporaneo - Uscito il 21 settembre 2018 | Gaya Music Production

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Indispensable JAZZ NEWS