Il vostro carrello è vuoto

Categorie :

Artisti simili

Gli album

A partire da:
CD11,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 27 febbraio 2018 | Partisan Records

Con Divide & Conquer, possibile richiamo alla terza opera degli Sleaford Mods, Stendhal Syndrom o ancora Heel/Heal possiamo dire che gli Idles hanno un certo talento con le parole. Anche con le metafore. Brutalism, nome di battesimo di questo primo nato, si riferisce al cemento che maschera l’Europa dai gloriosi anni Trenta. Joe Talbot è un tipo diretto quando si tratta di graffiare. E di cose brutte, ne ha a tonnellate: sua madre sfinita a lavoro, l’Inghilterra più sporca di una pelle adolescenziale sotto la Brexit, la borghesia marcia. Con il contenuto che si unisce alla forma, la sezione ritmica predominante e le chitarre relegate sullo sfondo, i tredici pezzi dell’opera già matura sono devastanti. Per il cervello e lo stomaco. Un’intera fauna così. I ragazzi di Bristol sbarcano infine sulle scene d’Europa. I cinque proletari suonano un punk senza additivi alla maniera degli Eagulls per la maggior parte del tempo, con un linguaggio lirico a volte teso. Testimoniando così i lenti lamenti di Slow Savage. Un massacro in stato di grazia. © CS/Qobuz