Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Courtney Barnett - MTV Unplugged (Live in Melbourne)

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

MTV Unplugged (Live in Melbourne)

Courtney Barnett

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Nonostante le sue arie da fannullona irrecuperabile, Courtney Barnett non ha mai preso la scena alla leggera, e le sue esibizioni dal vivo confermano il potenziale esponenziale delle sue canzoni, suonate in pubblico. Registrato il 22 ottobre 2019 a Melbourne, questo breve MTV Unplugged di otto brani è soprattutto l’occasione, per la cantante australiana, di invitare qualche amico a una serata tematica sull’Australia. Accanto ai successi di DeprestonAvant Gardener e Sunday Roast, Barnett riprende Charcoal Lane di Archie Roach assieme al leggendario Paul Kelly, il Dylan australiano, e anche Not Only I di Seeker Lover Keeper in coppia con Marlon Williams. E Evelyn Ida Morris l’accompagna al piano in Nameless, Faceless. Un momento più intimo che elettrico e festivo che si chiude con una toccante versione senza filtri e completamente a cappella di So Long, Marianne di Leonard Cohen. © Marc Zisman/Qobuz

Maggiori informazioni

MTV Unplugged (Live in Melbourne)

Courtney Barnett

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz
Ascolta sul Webplayer

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 40 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 40 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Depreston (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:05:19

Courtney Barnett, Composer, Author, Artist, MainArtist - Third Side Publishing, OriginalPublisher

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

2
Sunday Roast (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:06:05

Courtney Barnett, Composer, Author, Artist, MainArtist - Third Side Publishing, OriginalPublisher

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

3
Charcoal Lane (feat. Paul Kelly) (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:05:05

Paul Kelly, FeaturedArtist - Archie Roach, Composer, Author - BUCKS MUSIC GROUP LTD, OriginalPublisher - Courtney Barnett, Artist, MainArtist

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

4
Avant Gardener (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:05:34

Courtney Barnett, Composer, Author, Artist, MainArtist - Third Side Publishing, OriginalPublisher

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

5
Nameless Faceless (feat. Evelyn Ida Morris) (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:04:59

Courtney Barnett, Composer, Author, Artist, MainArtist - Third Side Publishing, OriginalPublisher - Evelyn Ida Morris, FeaturedArtist

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

6
Untitled (Play It on Repeat) (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:05:42

Courtney Barnett, Composer, Author, Artist, MainArtist - Third Side Publishing, OriginalPublisher

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

7
Not Only I (feat. Marlon Williams) (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:04:02

Marlon Williams, FeaturedArtist - Sarah Blasko, Composer, Author - Sally Seltmann, Composer, Author - Holly Throsby, Composer, Author - Courtney Barnett, Artist, MainArtist - Sally Seltmann - EMI Music Publishing, OriginalPublisher - Sarah Blasko - Sony/ATV Music Publishing (UK) Limited, OriginalPublisher - Holly Throsby - Kobalt Music Publishing, OriginalPublisher

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

8
So Long, Marianne (MTV Unplugged Live in Melbourne) 00:06:35

Sony ATV Music Publishing, OriginalPublisher - Leonard Cohen, Composer, Author - Courtney Barnett, Artist, MainArtist

2019 Marathon Artists 2019 Marathon Artists

Descrizione dell'album

Nonostante le sue arie da fannullona irrecuperabile, Courtney Barnett non ha mai preso la scena alla leggera, e le sue esibizioni dal vivo confermano il potenziale esponenziale delle sue canzoni, suonate in pubblico. Registrato il 22 ottobre 2019 a Melbourne, questo breve MTV Unplugged di otto brani è soprattutto l’occasione, per la cantante australiana, di invitare qualche amico a una serata tematica sull’Australia. Accanto ai successi di DeprestonAvant Gardener e Sunday Roast, Barnett riprende Charcoal Lane di Archie Roach assieme al leggendario Paul Kelly, il Dylan australiano, e anche Not Only I di Seeker Lover Keeper in coppia con Marlon Williams. E Evelyn Ida Morris l’accompagna al piano in Nameless, Faceless. Un momento più intimo che elettrico e festivo che si chiude con una toccante versione senza filtri e completamente a cappella di So Long, Marianne di Leonard Cohen. © Marc Zisman/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Plays Live Peter Gabriel
Secret World Live Peter Gabriel
Flotsam And Jetsam Peter Gabriel
So Peter Gabriel
Altro su Qobuz
Di Courtney Barnett
Ti potrebbe piacere anche...
Ghosteen Nick Cave & The Bad Seeds
Father of the Bride Vampire Weekend
Nelle Panoramiche...
Jack White al salvataggio del rock

Dagli White Stripes alla svolta come solista, Jack White ha suonato la campana a morto di un rock ormai andato a male. Dieci anni dopo «Seven Nation Army», il genio dai mille progetti profetizza che la riscossa del rock sta arrivando in forza. Nell’attesa, una retrospettiva sul fenomeno White.

Il britpop in 10 album

“If punk was about getting rid of hippies, then I'm getting rid of grunge.” Fu con questa frase di Damon Albarn del 1993 che ebbe inizio la nuova invasione inglese sulla quella scena dominata allora dal grunge dei Nirvana e di Seattle. Il britpop fu profondamente legato alle politiche locali e all'identità dei suoi membri ed emerse proprio mentre entravano in scena Tony Blair ed il suo New Labour. Il romanticismo inglese ritrovò il suo fascino a discapito del concorrente americano, considerato ormai troppo superficiale nel Regno Unito dei primi anni novanta. Fate largo alla "Cool Britannia".

Americana, alle radici dell’America

Il nome saprà anche di trovata commerciale un po’ fumosa, ma il genere Americana designa da una ventina d’anni quel mix di rock, country, blues e rhythm&blues. E come in ogni grande famiglia che si rispetti, si ritrovano un po’ tutti i personaggi: la figlia ribelle, lo zio colto, il padre irrequieto, la cugina esaltata…

Nel magazine...