Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Tom Walker - Leave a Light On (Acoustic)

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Leave a Light On (Acoustic)

Tom Walker

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Leave a Light On (Acoustic)

Tom Walker

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz
Ascolta sul Webplayer

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 40 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 40 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Leave a Light On (Acoustic) 00:03:37

Peter Lee, Piano - Steve Mac, Composer, Lyricist - Cliff Masterson, Producer, Performance Arranger - Chris Gehringer, Mastering Engineer - Steve Fitzmaurice, Mixing Engineer - Chris Parker, Recording Engineer - Marianne Haynes, Violin - Darren Heelis, Recording Engineer - Tom Walker, Composer, Lyricist, MainArtist, Vocal - Mat Bartram, Recording Engineer - Ciaran McCabe, Violin - Jules Gulon, Assistant Engineer - Lizzie Boyxe, Viola - Dom Pechure, Cello

(P) 2017 Relentless Records under exclusive licence to Sony Music Entertainment UK Limited

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Munich 2016 Keith Jarrett
Playing the Room Avishai Cohen (tp)
Altro su Qobuz
Di Tom Walker
Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
Indie Rock USA in 10 album

Dopo i “sintetici” anni '80, le chitarre hanno fatto il loro ritorno violento nel decennio successivo, infiltrandosi dappertutto nel rock indipendente. Indipendente da un sistema e dalla massa. Come una corrente alternativa ereditata dallo spirito sovversivo e dal "do-it-yourself" di quel punk che troviamo già nei Velvet Underground di Lou Reed o negli Stooges di Iggy Pop. Panoramica dei 10 album che hanno marcato quei densi anni '90.

Obbiettivo la luna: The Dark Side Of The Moon

The Dark Side of the Moon, album-chiave dei Pink Floyd fu il risultato di un lungo processo creativo iniziato intorno al 1968. A Saucerful of Secrets (il brano principale dell'omonimo album) fu, almeno per Nick Mason, il punto di partenza. L'album successivo, Ummagumma (1969), diede a ciascun membro della band l'opportunità di creare un brano solista, anche se avrebbero dovuto unire i loro talenti per fare davvero il jackpot. I Pink Floyd hanno continuato a cercare il disco perfetto con Meddle, un album che ha messo in evidenza le loro abilità in studio, e Atom Heart Mother, prima del tanto atteso nirvana con The Dark Side of the Moon. E la perfezione di quest'opera non è stata intaccata nel tempo, nemmeno a quarantacinque anni dalla sua uscita.

Arctic Monkeys, rapina all’inglese

Il quartetto di Sheffield ha abbandonato le sue terre nordiche per scalare le classifiche a colpi di riff incisivi, banane fissate col gel e colpi d’anca assassini. Dopo White Stripes, Libertines e Strokes, gli ex-adolescenti si sono fatti una flebo di rock e messo d’accordo tutti quanti.

Nel magazine...