Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Thundercat - It Is What It Is

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

It Is What It Is

Thundercat

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Il successo di Drunk, album raffinato e funky del 2017, non deve farci dimenticare che Stephen Bruner, alias Thundercat, maneggiava il suo basso già da diversi anni. Il californiano, musicista autonomo e senza filtri, ha suonato anche con Suicidal Tendencies, Kendrick Lamar, Flying Lotus e Kamasi Washington, fin dai primi anni 2000. Sempre a suo agio tra il jazz-fusion alla George Duke & Co. di fine anni ‘70/inizio anni ‘80 e il forsennato P-funk della galassia di George Clinton (da cui prende in prestito l’esuberanza e una sorta di delirio pop), con It Is What It Is Thundercat prosegue le sue orgie di groove e soul fumoso, flirtando con il jazz-rock e il light funk. Uscito sempre per Brainfeeder, l’etichetta di Flying Lotus (che appare sul brano Dragonball Durag), con questo quarto album solista il californiano dimostra con quanta nonchalance riesce a creare groove al cloroformio colmi di afro-futurismo. Come nei suoi precedenti lavori, le sue composizioni non sempre assumono la forma di canzoni tradizionali...
Un po’ come in un sogno, i passaggi realistici vengono nascosti da quelli surrealisti, e la sua voce acuta amplifica questa sensazione. Questa volta ha invitato Steve Lacy di The Internet e Steve Arrington della band funk anni ‘70 Slave per una sensuale ballata (Black Qualls), Lil B e Ty Dolla $ign per un commovente tributo a Mac Miller (Fair Chance). Senza dimenticare Childish Gambino, il batterista Louis Cole e l’attore Zack Fox. Infine, non si può non notare la potente influenza di George Duke (uno dei suoi idoli, di cui ha rivisitato For Love (I Come Your Friend) sul suo album del 2011, The Golden Age of Apocalypse). Ma anche quella del soft rock californiano, e del funk dei Brothers Johnson, su questo album piacevole e rilassante come un bagno caldo... © Marc Zisman/Qobuz

Maggiori informazioni

It Is What It Is

Thundercat

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Lost In Space / Great Scott / 22-26
00:01:22

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

2
Innerstellar Love
00:02:41

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

3
I Love Louis Cole (feat. Louis Cole)
00:03:24

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Louis Cole, Featuring, FeaturedArtist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

4
Black Qualls (feat. Steve Arrington & Steve Lacy)
00:03:09

STEVE ARRINGTON, Featuring, FeaturedArtist - Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Steve Lacy, Featuring, FeaturedArtist - Childish Gambino, Featuring, FeaturedArtist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

5
Miguel's Happy Dance
00:02:11

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

6
How Sway
00:01:14

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

7
Funny Thing
00:01:56

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

8
Overseas (feat. Zack Fox)
00:01:28

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist - Zack Fox, Featuring, FeaturedArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

9
Dragonball Durag
00:03:01

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Flying Lotus, Producer - Thundercat, Producer, MainArtist - Steve Ellison, ComposerLyricist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

10
How I Feel
00:01:08

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

11
King Of The Hill
00:02:51

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

12
Unrequited Love
00:03:14

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

13
Fair Chance (feat. Ty Dolla $ign & Lil B)
00:03:57

Brandon McCartney, ComposerLyricist - Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Mark Spears, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist - Lil B, Featuring, FeaturedArtist - Ty Dolla $ign, Featuring, FeaturedArtist - Sounwave, Producer - Tyrone Griffin Jr., ComposerLyricist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

14
Existential Dread
00:00:51

Copyright Control, MusicPublisher - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

15
It Is What It Is (feat. Pedro Martins)
00:05:02

Copyright Control, MusicPublisher - Pedro Martins, Featuring, FeaturedArtist - Stephen Bruner, ComposerLyricist - Thundercat, MainArtist

2020 Brainfeeder 2020 Brainfeeder

Descrizione dell'album

Il successo di Drunk, album raffinato e funky del 2017, non deve farci dimenticare che Stephen Bruner, alias Thundercat, maneggiava il suo basso già da diversi anni. Il californiano, musicista autonomo e senza filtri, ha suonato anche con Suicidal Tendencies, Kendrick Lamar, Flying Lotus e Kamasi Washington, fin dai primi anni 2000. Sempre a suo agio tra il jazz-fusion alla George Duke & Co. di fine anni ‘70/inizio anni ‘80 e il forsennato P-funk della galassia di George Clinton (da cui prende in prestito l’esuberanza e una sorta di delirio pop), con It Is What It Is Thundercat prosegue le sue orgie di groove e soul fumoso, flirtando con il jazz-rock e il light funk. Uscito sempre per Brainfeeder, l’etichetta di Flying Lotus (che appare sul brano Dragonball Durag), con questo quarto album solista il californiano dimostra con quanta nonchalance riesce a creare groove al cloroformio colmi di afro-futurismo. Come nei suoi precedenti lavori, le sue composizioni non sempre assumono la forma di canzoni tradizionali...
Un po’ come in un sogno, i passaggi realistici vengono nascosti da quelli surrealisti, e la sua voce acuta amplifica questa sensazione. Questa volta ha invitato Steve Lacy di The Internet e Steve Arrington della band funk anni ‘70 Slave per una sensuale ballata (Black Qualls), Lil B e Ty Dolla $ign per un commovente tributo a Mac Miller (Fair Chance). Senza dimenticare Childish Gambino, il batterista Louis Cole e l’attore Zack Fox. Infine, non si può non notare la potente influenza di George Duke (uno dei suoi idoli, di cui ha rivisitato For Love (I Come Your Friend) sul suo album del 2011, The Golden Age of Apocalypse). Ma anche quella del soft rock californiano, e del funk dei Brothers Johnson, su questo album piacevole e rilassante come un bagno caldo... © Marc Zisman/Qobuz

A proposito dell'album

Distinzioni:

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
The Complete Studio Albums Creedence Clearwater Revival
Folk Singer Muddy Waters
Live At The Regal B.B. King
Altro su Qobuz
Di Thundercat
Drunk Thundercat
Apocalypse Thundercat
Fair Chance Thundercat
Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
Kamasi Washington, il sax degli Angeli

Dopo un triplo album che lo ha piazzato in cima alle classifiche, eccolo di ritorno con un doppio! Kamasi Washington intriga e affascina non solo i patiti di jazz… Al fianco di Kendrick Lamar e Snoop Dogg, ma soprattutto a capo del collettivo West Coast Get Down, il carismatico sassofonista di Los Angeles porta una ventata di follia sulla scena jazz contemporanea.

Otis Redding, soul nella notte

Cinquant’anni fa, si è spenta la stella cadente della soul. A appena ventisei anni, Otis Redding aveva avuto giusto il tempo di pubblicare sei album da vivo. Abbastanza in ogni caso per essere considerato come una delle più grandi voci del XXesimo secolo.

”Thriller”, anatomia di un capolavoro

Nel 1982, con "Thriller", il disco più venduto di tutti i tempi, Michael Jackson cancellò i confini tra stili, razze e pubblico. Fu soprattutto un album che sconvolse completamente l'industria della musica pop del XX secolo.

Nel magazine...