Il vostro carrello è vuoto

Categorie :

Artisti simili

Gli album

A partire da:
HI-RES8,99 €14,99 €(40%)
CD7,79 €12,99 €(40%)

Classica - Uscito il 16 febbraio 2018 | Myrios Classics

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Gramophone Editor's Choice
Dopo molti album dedicati rispettivamente agli Studi trascendentali di Liszt, a Mussorgsky e Schumann, o ancora ai Concerti di Čajkovskij (primo) e Prokofiev (secondo), sempre per l’etichetta Myrios Classics, il pianista russo-americano Kirill Gerstein s’immerge nel mondo colorato e ritmico di Gershwin. Per fortuna, sceglie la versione per jazz band (1924) della Rapsodia in blu, che trasforma in un’opera quasi cubista, in totale simbiosi con il gesto egualmente tagliente di David Robertson: il pianismo è davvero spigoloso, talvolta gelido, gli ottoni sono memori delle partiture più moderniste di Bartók e Prokofiev, o della nuova musica americana di quei primi anni ’20. Stessa proposta per il Concerto in fa maggiore del 1925: il gesto pieno di nonchalance dello straordinario Earl Wild sotto la direzione di Arthur Fiedler (RCA, 1959) si dirada in Gerstein e Robertson a vantaggio di sonorità più percussive. Come bis – l’album presenta incisioni da concerto – Kirill Gerstein offre diversi arrangiamenti (o parafrasi) delle più note «songs» del genio americano, fra cui una succulenta «I Got Rhythm» di Earl Wild. Un album particolarmente stimolante in questi giorni nevosi. © 2018 Théodore Grantet/Qobuz