Categorie :

Gli album

CD9,99 €

Musica corale - Uscito il 15 novembre 2019 | Pan Classics

Libretto
CD99,90 €

Classica - Uscito il 15 novembre 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Musica da camera - Uscito il 18 ottobre 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Musica da camera - Uscito il 06 settembre 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Musica da camera - Uscito il 21 giugno 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Musica da camera - Uscito il 17 maggio 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Classica - Uscito il 17 maggio 2019 | Pan Classics

Libretto
CD6,99 €

Classica - Uscito il 17 maggio 2019 | Pan Classics

CD9,99 €

Classica - Uscito il 03 maggio 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Classica - Uscito il 05 aprile 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Duetti - Uscito il 05 aprile 2019 | Pan Classics

Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
È attraverso l’insegnamento ricevuto in Italia da un discepolo del gran violinista ungherese Sándor Végh, che Enrico Onofri è venuto a conoscenza dei 44 Duetti per due violini che Bartók scrisse a fini pedagogici. Onofri ha maturato a lungo il suo progetto pur cercando un partener ideale. Il suo incontro con Lina Tur Bonet fu determinante, perché i due violinisti provano la stessa attrazione per l’opera di Bartók e provengono entrambi dal mondo barocco. È nel 1931 che il compositore ungherese accetta il consiglio di un violinista e professore tedesco di un ciclo per due violini senza accompagnamento. Andando oltre il progetto iniziale che prevedeva un semplice arrangiamento delle sue composizioni «per bambini» per il pianoforte, Bartók compone brani totalmente originali basati sui canti popolari che andava raccogliendo nelle campagne più remote dell’Europa dell’Est con il suo amico Zoltán Kodály. Diverse modalità dalle caratteristiche svariate verranno così utilizzate in queste pagine che permettono di imparare in modo ludico, con formule ritmiche progressive e irregolari, utilizzando la sincope, le doppie corde, e anche effetti di percussione. È tutto un catalogo dalle atmosfere cangianti e evocatrici a sedurre gli interpreti di questi 44 Duetti da tempo, dato che il loro aspetto educativo passa in secondo piano. Registrati in un’acustica molto riverberante, questi duetti sono concepiti da Enrico Onofri e Lina Tur Bonet come un ciclo intero di quarantacinque minuti attraverso il mondo di Bartók. Violinisti «storicamente informati» secondo la formula del momento questi due interpreti sono abituati alle articolazioni precise e a una dinamica specifica a ogni nota. Per questa registrazione, si servono di archi dell’inizio del XXesimo secolo, di un’esecuzione mista di budello nudo (la e re), di budello filato (sol) e d’acciaio (mi) per ottenere un’esecuzione chiara e precisa. © François Hudry/Qobuz
CD9,99 €

Classica - Uscito il 05 aprile 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Classica - Uscito il 18 gennaio 2019 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Classica - Uscito il 18 gennaio 2019 | Pan Classics

Libretto
CD19,99 €

Classica - Uscito il 19 ottobre 2018 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Classica - Uscito il 19 ottobre 2018 | Pan Classics

Libretto
Con un repertorio di più di 3.400 opere, universalmente ammirate mentre era in vita e anche nei decenni seguenti, com’è possibile che Caldara non sia più rappresentato in ogni ambito discografico, teatrale e concertistico? Di lui conosciamo ampie incursioni nella musica religiosa (messe, cantate, mottetti, decine di oratori), strumentale (sinfonie, musica da camera) e lirica (ottantasette opere, numerosi madrigali), nonché circa trecentocinquanta cantate sacre. Ma ahimè, potremmo dire, Caldara passò tutta la vita al servizio di diverse corti: Mantova, Roma e infine Vienna… Le sue opere venivano suonate e poi archiviate – o perdute – di modo tale che circolarono pochissimo, poiché erano riservate all’élite. Questo ricchissimo repertorio rimane quindi da scoprire, cosa che fa il presente album di cantate per voce di basso e continuo, scritte perlopiù durante il periodo vissuto alla corte viennese dell’ “Imperatore dei Romani” (in altri termini, l’imperatore del Sacro Romano Impero Germanico) Carlo VI d’Asburgo, che apprezzava soprattutto le voci gravi. È in tale occasione che Caldara scrisse circa ventiquattro cantate per basso, una rarità nella letteratura cantata barocca. Gli argomenti trattati vanno dal vagamente storico Bruto (non il figlio adottivo di Cesare, ma un lontano antenato, nipote del leggendario re Tarquinio) di Brutto à Romani al pastorale di A destar l’alba col canto, passando per il mitologico ellenistico de Il Polifemo o Il Sansone. Il compositore si dedica alla descrizione dei sentimenti, delle erranze, degli slanci dei protagonisti, in un sovrappiù d’immaginazione melodica e armonica di grande bellezza. Il baritono Sergio Foresti è accompagnato dagli strumentisti di Stile Galante, diretti da Stefano Aresi. © SM/Qobuz
CD9,99 €

Classica - Uscito il 21 settembre 2018 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Classica - Uscito il 21 settembre 2018 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Musica vocale (sacra e profana) - Uscito il 20 luglio 2018 | Pan Classics

Libretto
CD9,99 €

Musica da camera - Uscito il 18 maggio 2018 | Pan Classics

Libretto