Categorie :

Gli album

HI-RES12,49 €
CD8,49 €

Country - Uscito il 24 aprile 2020 | Highway 20 Records

Hi-Res
Nel 2017, Lucinda Williams si è divertita a dare uno sguardo al passato registrando di nuovo e nella sua interezza il suo album del 1992, Sweet Old World, ribattezzato per l’occasione This Sweet Old World. Tre anni dopo, la regina dell’americana si è messa di nuovo all’opera, questa volta per creare un album inedito al 100%. Nei suoi lavori più recenti, Down Where the Spirit Meets the Bone (2014) e The Ghosts of Highway 20 (2016), Lucinda ha giocato con gli arrangiamenti, la voce, le strutture delle canzoni, e i suoi testi hanno assunto un carattere introspettivo. In Good Souls Better Angels, il suo stile narrativo cambia forma, per attaccare a testa alta le ingiustizie e gli orrori contemporanei. La violenza domestica (Wakin’ Up), il lato oscuro dei mass media (Bad News Blues), la codardia dei social network (Shadows & Doubts), il caso Donald Trump (Man Without a Soul), nulla sfugge all’occhio attento della cantante. A sostegno della sua militanza sempre sottile e mai grossolana, i suoi fedelissimi (il batterista Butch Norton, il chitarrista Stuart Mathis e il bassista David Sutton) suonano una colonna sonora rock senza fronzoli. Una musica grezza e cruda, che alterna brani duri come un pugno allo stomaco a ballate dal sapore cinematografico.Più che la musica country, è il blues ad alimentare la fiamma di questo intenso Good Souls Better Angels. “Il diavolo entra in gioco un bel po’ in questo album. Ho sempre amato l’immaginario delle canzoni di Robert Johnson e di quei Delta blues davvero cupi che sono in un certo senso biblici. Mi sono ispirata a Leonard Cohen - ha affrontato questo tema nelle sue canzoni - e a Bob Dylan e Nick Cave”. In questa atmosfera apocalittica, da Antico Testamento, Lucinda Williams usa le sue canzoni (spesso scritte insieme a Tom Overby, suo manager e marito) come bastoni da pellegrino e armi pacifiste. E quando in chiusura canta “Keep me with all of those who help me find strength when I’m feeling hopeless, who guide me along and help me stay strong and fearless” (“Tienimi con tutti coloro che mi aiutano a trovare la forza quando mi sento senza speranza, che mi guidano e mi aiutano a rimanere forte e senza paura”), non possiamo che stare al suo fianco. © Marc Zisman/Qobuz
HI-RES12,49 €
CD8,49 €

Country - Uscito il 27 marzo 2020 | Highway 20 Records

Hi-Res
HI-RES14,49 €
CD9,99 €

Country - Uscito il 28 febbraio 2020 | Highway 20 Records

Hi-Res
HI-RES3,99 €
CD2,49 €

Country - Uscito il 07 febbraio 2020 | Highway 20 Records

Hi-Res
HI-RES14,49 €
CD9,99 €

Pop - Uscito il 29 settembre 2017 | Highway 20 Records

Hi-Res
Nel 1992, alla vigilia dei suoi quarant'anni, Lucinda Williams registrava un quarto album che lascerà il segno: Sweet Old World. Un impeccabile trattato di country rock misto a blues che sanciva il suo status di regina del genere Americana, status che ella confermerà, nel 1998, con il suo capolavoro Car Wheels on a Gravel Road… Venticinque anni dopo, a questa cantautrice della Louisiana viene la balzana idea di incidere daccapo quello Sweet Old World ribattezzato per l'occasione This Sweet Old World. Affiancata da Stuart Mathis alla chitarra, da David Sutton al basso, da Butch Norton alla batteria e, alla steel guitar, dal grande Greg Leisz (già presente, d'altronde, nell'album del '92), Lucinda Williams ci permette di ammirare ancora una volta la tenuta e il tenore di canzoni estremamente incisive, ma logicamente con un audio più contemporaneo. Oltre ai testi ritoccati qua e là e alla tracklist modificata, questa rivisitazione contiene anche qualche traccia inedita. © MZ/Qobuz
HI-RES14,49 €
CD9,99 €

Pop - Uscito il 08 settembre 2017 | Highway 20 Records

Hi-Res
HI-RES14,49 €
CD9,99 €

Pop - Uscito il 18 agosto 2017 | Highway 20 Records

Hi-Res
CD13,99 €

Pop - Uscito il 05 febbraio 2016 | Highway 20 Records

CD9,99 €

Pop - Uscito il 11 dicembre 2015 | Highway 20 Records

CD9,99 €

Rock - Uscito il 21 agosto 2015 | Highway 20 Records

CD7,49 €

Pop - Uscito il 30 settembre 2014 | Highway 20 Records