Artisti simili

Gli album

8,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 18 maggio 2018 | Dead Oceans

Con il suo look da ragazzo maturo un po’ destroy, Ryley Walker sembra emergere da una serata in cui non mancano alcool e droghe. Ma la verità è un’altra. Dipendenze, alcool e droghe sono diventati un ricordo recente. Ha deciso di prendersi in mano, di cominciare una fase di transizione che gli farà perdere il suo soprannome di 19-gin-and-tonic-Ryley. Particolarmente portato per il guitare picking, possiede prima di tutto una vero e proprio senso della frase musicale. Con Deafman Glance, si separa da una vecchia immagine e firma un album molto personale, sicuramente quello più autobiografico di tutti. Da sempre, Ryley Walker ha un debole per Chicago. Trova che ci sia un certo ambiente data l’architettura, l’aspetto cupo, le stranezze, gli odori penetranti della città e l’inquinamento, la bellezza delle sue imperfezioni… Sicuramente Deafman Glance è nato dal suono di quella Chicago tanto jazz, quanto folk e psichedelica. Il giovane adulto si è lasciato andare alle improvvisazioni jazz, prendendo il tempo di impregnarsi delle sue note prima di aggiungerci la voce. C’è da dire che Ryley Walker ha acquisito una certa maturità musicale che gli permette di apprezzare questo gioco di silenzi. Per quanto riguarda il canto, sceglie testi quasi parlati un po’ alla Merle Haggard ma in un universo che gli è proprio, relativamente oscuro e fratturato. Immaginiamo l’artista intento a errare nelle strade buie della città nel bel mezzo della notte poi rassicurando se stesso con alcune ballate più gioiose. Deafman Glance ci fa penetrare in un misticismo inconsueto sul quale planano assoli di chitarra magnetici. Non sorprende che l’artista sia influenzato da artisti come John Martyn, Bert Jansch, Nick Drake o ancora Tim Buckley. Tuttavia è capace di accordare simpaticamente il suo umorismo cinico su ballate jazz-psichedelico con testi deliranti come in 22 Days: My life is chicken scratch, sometimes baby you can’t sell the same shit back. Una forma di poesia burlesca che si addice perfettamente al personaggio e ci ricorda alcuni album di Scott Walker. © Clara Bismuth/Qobuz
8,99 €

Pop - Uscito il 31 marzo 2015 | Dead Oceans

13,49 €
8,99 €

Pop - Uscito il 16 novembre 2018 | Dead Oceans

Hi-Res
13,49 €

Pop - Uscito il 19 agosto 2016 | Dead Oceans

8,99 €

Pop - Uscito il 19 agosto 2016 | Dead Oceans

9,99 €

Rock - Uscito il 15 aprile 2014 | Tompkins Square

1,29 €

Pop - Uscito il 06 aprile 2018 | Dead Oceans

1,29 €

Pop - Uscito il 10 maggio 2018 | Dead Oceans

1,29 €

Pop - Uscito il 01 marzo 2018 | Dead Oceans

1,79 €
1,19 €

Pop - Uscito il 23 ottobre 2018 | Dead Oceans

Hi-Res
1,95 €
1,29 €

Pop - Uscito il 25 settembre 2018 | Dead Oceans

Hi-Res
1,19 €

Pop - Uscito il 08 luglio 2016 | Dead Oceans

1,19 €

Pop - Uscito il 01 giugno 2016 | Dead Oceans

1,19 €

Pop - Uscito il 25 febbraio 2015 | Dead Oceans