Categorie :

Artisti simili

Gli album

HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 12 ottobre 2018 | Kitsune Musique

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Qobuzissime
La storia dei Parcels è insieme un vero sogno d’infanzia e una bella avventura umana. Fondato soltanto quattro anni fa, questo quintetto, rimpinzato di musica e fan degli Steely Dan, è il “primo vero gruppo” per ciascuno dei membri e ha raggiunto velocemente il tutto esaurito in occasione dei suoi primi concerti vicino a Byron Bay, una località surfistica situata nell’estremo est australiano. Ma perfino dall’altra parte del mondo, il profumo delle notti berlinesi li spinge a cercare di fare fortuna in Europa. Bel colpo: la capitale berlinese, centro della musica internazionale, li indirizza verso l’etichetta parigina Kitsuné. In seguito a due EP nei quali dimostrano la loro completa osmosi, Thomas Bangalter si congratula con loro, dandogli al contempo qualche consiglio dopo un concerto a Parigi, e produce qualche mese dopo il loro singolo Overnight.Ormai etichettati come “i protetti dei Daft Punk”, gli australiani presentano il loro primo album con il collettivo – che dà il nome all’album, Parcels –, un’onda pop-funk che ricorda un disco dei Beatles con Nile Rodgers alla chitarra. E alla fine delle dodici tracce (di cui tre singoli hanno già fatto girare la testa a molti, Tieduprightnow, Bemyself e Lightenup), ci si rende conto che questo gruppo è davvero un gruppo, e che i membri non amano fare altro che jazz session. Le parole di Lightenup sono state scritte collettivamente, il che dimostra che i Parcels hanno voglia di percorrere la strada insieme (o a meno che il cantante non sia completamente megalomane). E finché manterranno questo spirito, non c’è nulla che potrebbe farli deviare dall’autostrada del sole. © Smaël Bouaici/Qobuz
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 30 aprile 2020 | Kitsune Musique

Hi-Res Video
Un solo album dei Parcels all’attivo e già un album live? Un anno e mezzo dopo l’uscita della loro prima opera più solare che mai (e che ha vinto un Qobuzissime), con Live Vol.1 il quintetto australiano più cool del momento (prediletto anche dai Daft Punk) ci offre più di un’ora di musica, registrata su nastro magnetico in una condizione simile ad un live nei leggendari Hansa Studios di Berlino (dove sono stati realizzati Low e Heroes di David Bowie, Lust For Life e The Idiot di Iggy Pop, l’intero periodo berlinese di Nick Cave e dei suoi Bad Seeds, per non parlare di Achtung Baby degli U2 e Bossanova dei Pixies). Nell’album Parcels, Jules Crommelin (chitarra), Patrick Hetherington (tastiere), Louie Swain (tastiere), Noah Hill (basso) e Anatole “Toto” Serret (batteria) avevano mostrato la loro semplice e sincera ossessione per le jam di gruppo. Una passione esacerbata dal contesto atipico di questo Live Vol.1, dove le versioni dei brani si avvicinano spesso a quelle originali. I Parcels fondono con una facilità quasi edonistica le loro influenze, che vanno dagli Steely Dan al funk degli Chic, passando per le basi pop tipiche dei Beatles o le armonie vocali dei Beach Boys. Durante questo live nello studio dei Parcels sono state effettuate delle riprese. Il gruppo spiega: “Questo video era già stato pianificato due anni fa, prima ancora che iniziassimo a creare il nostro primo disco. Una lussuosa registrazione su nastro a 24 tracce di tutti i brani dell’album, eseguiti in uno studio classico. Se vi aspettavate cose esagerate o molto particolari, stavolta non ce ne sono. Per noi, due anni fa, quest’idea era la chiusura ideale per il nostro album di debutto. Sorprendentemente, ci sembra ancora oggi una buona idea, cosa che non succede mai, a meno che non si tratti della cosa giusta da fare. Un’attenta visione dall’inizio alla fine non farà saltare fuori niente di più. Piuttosto, immaginatelo come un concerto privato, come la colonna sonora della vostra cena, senza che vi sentiate obbligati ad applaudire, senza prezzi della birra eccessivi, e con la dolce opzione di potersi fermare per una pausa bagno senza rischiare di perdere la parte migliore dello spettacolo. La performance non è stata editata in alcun modo, solo mixata, con dentro gli errori e tutto il resto, quindi nel video siamo molto concentrati per farla suonare bene. C’è molta comunicazione visiva nervosa, qualche educato momento di ballo e, a volte, il semplice piacere dello stare assieme. Siamo entusiasti del risultato.” © Marc Zisman/Qobuz
CD3,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 27 gennaio 2017 | Kitsune Musique

CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 27 aprile 2018 | Kitsune Musique

HI-RES1,99 €
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 21 giugno 2017 | Kitsune Musique

Hi-Res
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 09 novembre 2018 | Kitsune Musique

HI-RES5,99 €
CD3,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 28 aprile 2017 | Kitsune Musique

Hi-Res
CD1,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 25 gennaio 2019 | Australian Broadcasting Corp (ABC)

HI-RES1,99 €
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 01 febbraio 2019 | Kitsune Musique

Hi-Res
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 25 novembre 2016 | Kitsune Musique

HI-RES1,99 €
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 13 luglio 2018 | Kitsune Musique

Hi-Res
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 28 ottobre 2016 | Kitsune Musique

CD3,99 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 20 maggio 2016 | Kitsune Musique

CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 24 giugno 2016 | Kitsune Musique

HI-RES1,99 €
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 30 settembre 2016 | Kitsune Musique

Hi-Res
HI-RES1,99 €
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 20 maggio 2016 | Kitsune Musique

Hi-Res
HI-RES1,99 €
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 21 aprile 2017 | Kitsune Musique

Hi-Res
HI-RES1,99 €
CD1,29 €

Musica alternativa e indie - Uscito il 14 aprile 2017 | Kitsune Musique

Hi-Res

L'interprete

Parcels nella rivista
  • Parcels, synth-pop-funk a 5
    Parcels, synth-pop-funk a 5 Intervista ai protégé australiani dei Daft Punk per il loro primo album che mescola pop anni settanta, funk etereo ed un soft rock molto classy.