Categorie :

Artisti simili

Gli album

HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Duetti - Uscito il 03 giugno 2016 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Diapason d'or de l'année - Diapason d'or - Choc de Classica - Registrazioni Eccezionali
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Classica - Uscito il 04 novembre 2014 | Zig-Zag Territoires

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - Registrazioni Eccezionali
HI-RES31,49 €
CD20,99 €

Duetti - Uscito il 15 novembre 2019 | Alpha

Hi-Res Riconoscimenti Qobuzissime
L’ultima parte di questo trittico intelligente ed equilibrato merita un Qobuzissime! Da alcuni anni seguiamo il nobile e rilassato duo formato dal violinista Lorenzo Gatto e dal pianista Julien Libeer. Il duo belga ha completato la sua integrale di sonate per violino e pianoforte di Beethoven. C'è molta spontaneità in questa integrale, ma questa freschezza non è sinonimo di casualità. Al contrario, frutto di un lavoro riflessivo, fiorisce come un emozionante romanzo in tre capitoli. Il primo volume si apre come un sipario sulla figura monumentale di Beethoven con l'emblematica Kreutzer Sonata, una partitura muscolare che vanifica le aspettative del genere. La drammatica veemenza del suo primo movimento, lento e minore, contrasta con la morbidezza del secondo e conferma che la sonata è davvero una partitura per due strumenti uguali e non un aggiunta secondaria ad un pianoforte solitario, qui uno Steinway. Il secondo ha delineato i confini di un genere in espansione. Dalla prima all'ultima sonata, attraverso la più popolare, soprannominata La Primavera, si assiste all'amplificazione generale dei mezzi. Dall'Opus 12 all'Opus 96, la forma si è allargata, le difficoltà tecniche si sono accumulate e l'intrattenimento ha lasciato il posto ad una retorica energetica. Per questo secondo album, il duo ha scelto la brillante potenza del pianoforte a corde parallele di Chris Maene. Lo strumento dà la necessaria risonanza alla loro lettura, a volte francamente piccante, a volte teneramente sottile, di questi spartiti. Il terzo incornicia la brillantezza dello Steinway (Sonate 6 e 7) del pianoforte più ampio di Maene (Sonate 3 e 8) e si dedica alle opere nate nel momento in cui si insedia la sordità del compositore. Paradossalmente, questo incubo del compositore ci ha reso felici. Varie combinazioni di timbri, personaggi e stili costantemente rinnovati, tante invenzioni che Gatto e Libeer hanno declinato nel corso del ciclo. Il nostro premio evidenzia retrospettivamente le prime due pietre miliari di un'avventura che ha coraggiosamente mantenuto le sue promesse. Un'integrale di riferimento da conoscere e da far conoscere! Elsa Siffert/Qobuz
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Duetti - Uscito il 15 novembre 2019 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Qobuzissime
L’ultima parte di questo trittico intelligente ed equilibrato merita un Qobuzissime! Da alcuni anni seguiamo il nobile e rilassato duo formato dal violinista Lorenzo Gatto e dal pianista Julien Libeer. Il duo belga ha completato la sua integrale di sonate per violino e pianoforte di Beethoven. C'è molta spontaneità in questa integrale, ma questa freschezza non è sinonimo di casualità. Al contrario, frutto di un lavoro riflessivo, fiorisce come un emozionante romanzo in tre capitoli. Il primo volume si apre come un sipario sulla figura monumentale di Beethoven con l'emblematica Kreutzer Sonata, una partitura muscolare che vanifica le aspettative del genere. La drammatica veemenza del suo primo movimento, lento e minore, contrasta con la morbidezza del secondo e conferma che la sonata è davvero una partitura per due strumenti uguali e non un aggiunta secondaria ad un pianoforte solitario, qui uno Steinway. Il secondo ha delineato i confini di un genere in espansione. Dalla prima all'ultima sonata, attraverso la più popolare, soprannominata La Primavera, si assiste all'amplificazione generale dei mezzi. Dall'Opus 12 all'Opus 96, la forma si è allargata, le difficoltà tecniche si sono accumulate e l'intrattenimento ha lasciato il posto ad una retorica energetica. Per questo secondo album, il duo ha scelto la brillante potenza del pianoforte a corde parallele di Chris Maene. Lo strumento dà la necessaria risonanza alla loro lettura, a volte francamente piccante, a volte teneramente sottile, di questi spartiti. Il terzo incornicia la brillantezza dello Steinway (Sonate 6 e 7) del pianoforte più ampio di Maene (Sonate 3 e 8) e si dedica alle opere nate nel momento in cui si insedia la sordità del compositore. Paradossalmente, questo incubo del compositore ci ha reso felici. Varie combinazioni di timbri, personaggi e stili costantemente rinnovati, tante invenzioni che Gatto e Libeer hanno declinato nel corso del ciclo. Il nostro premio evidenzia retrospettivamente le prime due pietre miliari di un'avventura che ha coraggiosamente mantenuto le sue promesse. Un'integrale di riferimento da conoscere e da far conoscere! Elsa Siffert/Qobuz
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Duetti - Uscito il 10 agosto 2018 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
Due giovani solisti belgi – Lorenzo Gatto incluso, nonostante il suono cisalpino del nome – si riuniscono da molti anni intorno a Beethoven. Ecco la loro lettura delle tre sonate: la Prima, addirittura scritta entro la fine del XVIII secolo – 1798 –, seguita dall’ultimissima che è la Decima op. 96 del 1812 – la cui prima fu realizzata dal famoso Pierre Rode al violino e dall’arciduca Rodolfo d’Asburgo che, sia detto en passant, doveva essere un dannato pianista –, per finire con una delle più celebri, la Quinta detta «La primavera» (il nome non è di Beethoven). Sebbene risalga “solo” al 1801, questa sonata si distingue notevolmente dalla Prima per la maturità architettonica, l’intenso lirismo e le audacie di ogni tipo. Gatto, primo premio al Concours Reine Élisabeth, suona nientepopodimeno che lo Stradivari «Joachim», mentre Libeer, camerista appassionato, si dà alla pazza gioia su un pianoforte a coda da concerto a corde parallele, dalla sonorità semi-orchestrale. Il loro primo volume, uscito nel 2016, era stato abbondantemente notato dalla critica e dal pubblico (ed era stato un grande successo d’ascolto su Qobuz). © SM/Qobuz
CD16,49 €

Classica - Uscito il 01 aprile 2013 | UT3-Records

CD13,99 €

Classica - Uscito il 01 novembre 2009 | UT3-Records