Il vostro carrello è vuoto

Categorie :

Artisti simili

Gli album

A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 25 agosto 1975 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Pop/Rock - Uscito il 02 giugno 1978 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD11,49 €

Rock - Uscito il 03 dicembre 2014 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti La discoteca ideale Qobuz
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 09 novembre 1973 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 30 luglio 2002 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 30 settembre 1982 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti La discoteca ideale Qobuz
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 31 marzo 1992 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 05 gennaio 1973 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES21,99 €
CD18,99 €

Pop/Rock - Uscito il 16 novembre 2010 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti Sélection Les Inrocks
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Pop/Rock - Uscito il 25 aprile 2006 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 31 marzo 1992 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES18,99 €
CD15,99 €

Rock - Uscito il 06 marzo 2012 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti Sélection Les Inrocks
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Pop/Rock - Uscito il 27 gennaio 2009 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES7,49 €
CD4,99 €

Rock - Uscito il 22 aprile 2014 | Columbia

Hi-Res Riconoscimenti HD Audio
A partire da:
HI-RES18,99 €
CD15,99 €

Rock - Uscito il 23 ottobre 2020 | Columbia

Hi-Res
Nel 2019, l’anno in cui ha spento le sue 70 candeline, il Boss ha pubblicato Western Stars, un album dalle caratteristiche fuori dagli schemi, diverso da tutto ciò che aveva registrato fino ad allora. Accantonata la E Street Band - la sua efficiente banda che animava gli stadi - e archi, fiati e cori, con questo disco l’autore di Born in the USA si è trasformato in un Glen Campbell del terzo millennio; distaccandosi dal tempo presente ha messo da parte la lotta e la ribellione a favore di innocenza e nonchalance... Un anno dopo, troviamo uno Springsteen con uno stato d’animo diverso. Per Letter to You, appena pubblicato, ha rimesso in piedi la sua E Street Band - o quel che ne è rimasto dalla scomparsa dell’organista Danny Federici (2008) e del sassofonista Clarence Clemons (2011) - e nel suo studio casalingo nel New Jersey hanno registrato dal vivo dodici canzoni in soli cinque giorni! Una bella differenza rispetto al solito: ad esempio, nel 1974 ci sono voluti ben quattordici mesi per registrare Born to Run. La riuscita di Letter to You deve molto a questo contesto quasi informale e organico, che sembra una rimpatriata tra vecchi amici.La ballata d’apertura, One Minute You’re Here, pone questo ventesimo album in studio sotto il segno della nostalgia. Come se Springsteen cantasse in tonalità seppiate: lo ascoltiamo come se stessimo sfogliando un album di foto delle persone a noi più care, o di luoghi decaduti o scomparsi. L’efficace singolo che dà il titolo all’album rassicura i fan dell’epoca d’oro della E Street Band, così come la grandiosa Burnin’ Train (che possiamo già immaginare suonata ai concerti sold-out), mentre la pazza Ghosts è l’ennesima dimostrazione che si può sempre fare qualcosa di nuovo con roba (parecchio) vecchia. L’intero album è così, come se fosse ancorato allo Springsteen degli anni ’70. In questa energia rock’n’roll, è solo la voce del Boss, scolpita dagli anni, a farci capire che questo album, colmo sia di hit che di canzoni introspettive, risale al 2020 e non al 1980. È bello sentire Bruce Springsteen al top della forma! © Marc Zisman/Qobuz
A partire da:
HI-RES19,99 €
CD17,49 €

Rock - Uscito il 14 giugno 2019 | Columbia

Hi-Res
A pochi mesi dal suo 70º compleanno, il Boss pubblica un album in controtendenza rispetto ai suoi storici clichés. Un disco molto diverso da tutto quello che aveva registrato finora. Addio alla E Street Band, il suo fedele gruppo di formidabili compagni con il quale ha riempito gli stadi di tutto il mondo, e addio anche alle sezioni d’archi, agli ottoni eperfino ai cori! Con Western Stars, Bruce Springsteen si trasforma nel Glen Campbell del terzo millennio. Pensiamo spesso al cantante scomparso nel 2017 che fece da il ponte tra cultura pop, country e soul, voce non meno iconica di quelle di Sinatra e di Elvis, le brillanti Gentle on My Mind, By the Time I Get to Phoenix, Wichita Lineman, Galveston sono solo alcune delle sue canzoni memorabili... E come il suo defunto predecessore, anche Springsteen si distingue volontariamente dal tempo presente e gioca la carta senza tempo dell'innocenza e della nonchalance, tralasciando la resistenza e la lotta che finora avevano contraddistinto la sua scrittura. A questa atmosfera a volte ai confini di un kitsch che profuma di California tra la fine degli anni sessanta e l'inizio degli anni settanta (anche Springsteen è passato per le strade di Jimmy Webb, Harry Nilsson e Burt Bacharach) si aggiunge un sound cinematografico dovuto alla produzione vellutata di Ron Aniello, con cui aveva già lavorato su Wrecking Ball (2012) e High Hopes (2014). Niente di puramente rock'n'roll dunque, in questo lussuoso album da prendere nella sua interezza. Avvolto nella malinconia, Western Stars è interpretato più come un romanzo (o un film) e non come una semplice raccolta di tredici brani. © Marc Zisman / Qobuz
A partire da:
HI-RES16,99 €
CD14,49 €

Rock - Uscito il 04 giugno 1984 | Columbia

Hi-Res
Nel 1982, il Boss metteva tutti a terra con Nebraska. Lungi dal gran disordine della E Street Band, la sua potente formazione rock’n’roll scoppiettante, Springsteen ha cambiato tutto, con gran sorpresa generale, in questo capolavoro epurato e completamente acustico, concepito alla chitarra e all’armonica… Due anni dopo, come gestirà il seguito? Sfoderando l’artiglieria pesante! Chitarra acustica e registratore da quattro soldi recuperato in cantina, il Boss ritornerà vendicandosi della parte migliore della sua E Street Band: batteria potente, sassofono urlante, chitarre impettite e inni da stadio, ritrovando così il suo abito da portavoce degli emarginati. Disoccupazione, miseria, postumi del Vietnam e grigiore quotidiano, il poeta elettrico del New Jersey fa nuove scintille con il suo rock’n’roll frontale e senza fronzoli, melodie implacabili e ritornelli montanti inclusi. Niente a che vedere con uno sporco sciovinismo in questo Born in the USA (Che titolo! Che copertina!), ma l’eterno bisogno viscerale di essere la voce dei proletari ignorati, dei poveri e degli indifesi abbandonati, insomma di coloro che fanno parte della bandiera stellata; perfino quando è sgualcita… © Marc Zisman/Qobuz
A partire da:
HI-RES21,99 €
CD18,99 €

Rock - Uscito il 16 ottobre 2015 | Columbia - Legacy

Hi-Res
A partire da:
HI-RES19,99 €
CD17,49 €

Rock - Uscito il 25 ottobre 2019 | Columbia

Hi-Res
A partire da:
HI-RES21,99 €
CD18,99 €

Rock - Uscito il 17 ottobre 1980 | Columbia

Hi-Res

L'interprete

Bruce Springsteen nella rivista
  • Un Boss alla vecchia maniera
    Un Boss alla vecchia maniera Bruce Springsteen è tornato - assieme alla sua E Street Band - con “Letter to You”, un album intriso dello spirito dei suoi grandi dischi degli anni '70 e '80...
  • Dal Boss per il Boss
    Dal Boss per il Boss Bruce Springsteen, da solo sul palco, canta le sue canzoni raccontando aneddoti della sua vita...