Categorie :

Artisti simili

Gli album

HI-RES19,49 €
CD13,99 €

Assoli per pianoforte - Uscito il 25 agosto 2017 | ECM New Series

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Gramophone Editor's Choice - Choc de Classica - 5 Sterne Fono Forum Klassik - Preis der deutschen Schallplattenkritik
HI-RES7,50 €14,99 €(50%)
CD5,00 €9,99 €(50%)

Classica - Uscito il 06 novembre 2012 | Zig-Zag Territoires

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Diapason d'or - Choc de Classica - Registrazioni Eccezionali - HD Audio
HI-RES13,49 €
CD8,99 €

Classica - Uscito il 08 aprile 2014 | Zig-Zag Territoires

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - 4 étoiles Classica - HD Audio
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Classica - Uscito il 05 febbraio 2016 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Choc de Classica - 5 Sterne Fono Forum Klassik
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Classica - Uscito il 11 settembre 2013 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 4 étoiles Classica - HD Audio
CD9,99 €

Classica - Uscito il 20 gennaio 2011 | Zig-Zag Territoires

Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - Choc de Classica
HI-RES16,49 €
CD10,99 €

Classica - Uscito il 16 novembre 2018 | Alpha

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 Sterne Fono Forum Klassik
«È Schubert? Chopin? Oppure Brahms?»: così il libretto d’accompagnamento di quest’incisione di opere di Dussek, ma ammettiamolo, la domanda è un po’ azzardata. Ci si può sicuramente chiedere se nei paraggi ci sia Beethoven – c’è, eccome! –, ancor più Weber, ma la Storia è invertita, perché il Concerto per due pianoforti op. 63 qui presentato risale al 1806, il Rondò concertante al 1809, il Quintetto al 1799, prima che Weber mettesse al mondo le sue grandi opere (o al massimo nello stesso periodo). Ed effettivamente molti accenti ricordano il giovane Chopin, quello dei Concerti. Dussek, per diversi aspetti, fu un visionario; la sua orchestrazione trabocca d’audacia (è più una sinfonia concertante che un concerto classico, in verità), i balzi d’umore armonici sono deliziosi e arditi… Il Quintetto stesso presenta una particolarità: è concepito per lo stesso insolito effettivo della Trota di Schubert, violino, viola, violoncello, contrabbasso e pianoforte. Vent’anni prima! L’opera, dalla scrittura libera come l’aria, nasconde molte sorprese: lasciamo all’ascoltatore il piacere di scoprirle da solo. L’album si chiude con il Notturno concertante per corno, violino e pianoforte. I fortepiano suonati da Alexei Lubimov ed Olga Pashchenko sono copie di strumenti Walter in un caso, Longman/Clementi nell’altro. © SM/Qobuz
HI-RES14,99 €
CD9,99 €

Classica - Uscito il 08 gennaio 2010 | Zig-Zag Territoires

Hi-Res Libretto Riconoscimenti Choc de Classica
HI-RES10,79 €
CD8,09 €

Assoli per pianoforte - Uscito il 29 giugno 2018 | Brilliant Classics

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason
Se dovessimo citare il ponte fra Beethoven e Schubert, sarebbe di certo Dussek; ahimè, l’assenza in lui di legami nazionali – Beethoven, Mozart, Haydn, Schubert, Brahms avevano tutti la loro città elettiva – l’ha allontanato dai poli decisionali. Prima la Lituania, poi San Pietroburgo, dove scampa a malapena alla deportazione in Siberia, in seguito Parigi, dove schiva per un pelo la Rivoluzione rifugiandosi a Londra, che deve abbandonare precipitosamente per evitare la prigione fuggendo ad Amburgo… Poi sarà la volta di Praga, ed infine Parigi, dove si spegne all’età di appena cinquantadue anni. Per questo terzo volume dell’integrale delle sue sonate, Alexei Lubimov – su di un fortepiano Longman-Clementi del 1799 – ha scelto due monumenti della maturità: la Diciottesima Sonata «L’addio», del 1800, e l’incredibile Ventottesima Sonata «L’invocazione» del 1812. Queste opere ci mostrano un Dussek tanto ancorato nel passato, con il rigore polifonico attinto a Bach e l’eleganza di scrittura di Mozart e Haydn, quanto nel presente, con la potenza di Beethoven, e nel futuro con notevolissime audacie armoniche e soprattutto pianistiche. C’entrano gli anni a Londra presso il costruttore Broadwood, cui poté soffiare parecchie innovazioni. Alexei Lubimov ha studiato nientepopodimeno che con Heinrich Neuhaus – la grande scuola russa di pianoforte – e all’inizio della carriera si è specializzato nell’iperavanguardia di Boulez, Cage e Stockhausen, per poi volgersi verso gli strumenti d’epoca che per primo ha imposto al Conservatorio di Mosca, estremamente tradizionalista. A partire dagli anni Ottanta è riuscito ad interessare al fortepiano tutta la sfera musicale sovietica, per poi sviluppare la propria carriera sull’intero pianeta. © SM/Qobuz
CD11,49 €

Classica - Uscito il 23 dicembre 1996 | Warner Classics International

Riconoscimenti La discoteca ideale Qobuz
CD9,99 €

Classica - Uscito il 01 gennaio 2002 | Christophorus

Riconoscimenti 5 de Diapason
HI-RES28,99 €
CD20,99 €

Classica - Uscito il 03 settembre 2012 | ECM New Series

Hi-Res Libretto Riconoscimenti HD Audio
CD13,99 €

Classica - Uscito il 14 settembre 2018 | ECM New Series

CD13,99 €

Classica - Uscito il 05 settembre 2005 | ECM New Series

HI-RES28,99 €
CD20,99 €

Classica - Uscito il 12 febbraio 2016 | ECM New Series

Hi-Res Libretto
CD8,99 €

Classica - Uscito il 01 maggio 2005 | Naxos

CD22,49 €

Classica - Uscito il 24 agosto 2018 | Warner Classics

CD8,99 €

Classica - Uscito il 01 gennaio 2001 | Megadisc Classics

CD13,99 €

Classica - Uscito il 06 giugno 2005 | ECM New Series

CD13,99 €

Classica - Uscito il 11 febbraio 2003 | ECM New Series