Il vostro carrello è vuoto

Sezioni :
Intervista

MONDO MARCIO si è fatto UOMO!

da Raffaele Cuccu |

Il rapper milanese registra il suo ottavo album con band al completo e la partecipazione speciale di Mina...

Ecco l’ottavo lavoro del rapper milanese che ora si sente, un po’ autobiograficamente, UOMO!. Ricordando il suo percorso dalle prime battute del disco, dai suoi sedici anni ad oggi, e attraversando le transizioni dello stile italiano che ha contribuito ad affinare, fa un viaggio lungo dieci tracce piene di ricordi d’infanzia tra palazzi di periferia, prime canne e storie urbane del tutto attuali. Così pure i suoi beat che rilanciano sax malinconici e spoken word fiabeschi, come un documentario di quella sua vita in cui è facile, anche per la generazione trap, riconoscersi e sognare. Un anti-eroe in positivo, meno ostentato dei suoi successi, quasi umile nel rinfacciare alla nuova generazione le sue vittorie, sarà forse per quel rap che sbiascica un po’ all’americana e sminuisce, a modo suo, la rima del rapper che si è fatto da sé. Lento quanto basta, melodico al punto giusto, ma soprattutto suonato e cantato, questo UOMO! non si dimentica che alla fine la musica bisogna farla e questo è un disco con dieci canzoni vere suonate da una band vera. Ciliegina sulla torta, la grandissima Mina ricama il ritornello in Angeli e Demoni rinfrancando chi ancora non avesse capito che anche nel rap italiano ci può essere, e qui di sicuro c’è, spazio per talento e tradizione, serietà e divertimento (e l’occhiolino a All That She Wants degli Ace of Base ne è la prova) ma soprattutto futuro, perché il rap italiano è ancora giovane, anche se è appena diventato UOMO!





ASCOLTA UOMO! DI MONDO MARCIO


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!