Il vostro carrello è vuoto

Sezioni :
Attualità

Yann Tiersen, più electro che mai

da Smaël Bouaici |

All’Eskal, la sua casa nell'isola di Ouessant, il musicista ha realizzato un nuovo affascinante album, “11 5 18 2 5 18”, il suo lavoro più elettronico di sempre...

È arrivato un nuovo Tiersen. O meglio, si è svelato, dato che, dopo un primo timido approccio con Kerber nel 2021, il bretone si è ora tuffato completamente nella musica elettronica con 11 5 18 2 5 18. Un album composto quasi per caso, mentre preparava la sua apparizione al Superbooth, una fiera berlinese dedicata ai sintetizzatori e agli strumenti elettronici. Ai comandi del suo sintetizzatore modulare, Yann Tiersen ha quindi iniziato a ricombinare i campioni di Kerber con altri estratti da Dust Lane, il suo album del 2010 che ha segnato il suo addio alla musica alla maniera di Amélie Poulain. Il risultato è un album incredibile che oscilla liberamente tra neoclassica, synthpop, elettronica e techno. E come spesso accade con Tiersen, è bello, toccante, sottile, sofisticato e ingenuo allo stesso tempo.

 

 

Un vero colpo da maestro per il produttore, che ha scelto di vivere lontano dal mondo, sull’isola di Ouessant. I titoli dei brani sono assurdi, ma non perdetevi 1 18. 13 1 14 5 18. 11 15 26 8 (traccia 3), con un irresistibile gimmick che avrebbe meritato una versione più estesa, la sognante 11 5 18. 1 12. 12 15 3 8 (traccia 2), o l’ipnotica 3 8 1 16 20 5 18. 14 9 14 5 20 5 5 14 (traccia 5). E poi naturalmente il brano finale, 13 1 18 25 (6 5 1 20. 17 21 9 14 17 21 9 19), che riprende la sua canzone Mary, originariamente cantata da Elizabeth Fraser dei Cocteau Twins, questa volta ripresa in modo altrettanto struggente dalla moglie Émilie Tiersen - alias Quinquis - per un remake sotto forma di hit synthpop. Un Tiersen diverso da Tiersen: questo è un album totalmente giocoso che i fan ameranno. © Smaël Bouaici/Qobuz

 

 

Nel novembre 2021, Qobuz ha incontrato Yann Tiersen in occasione dell’uscita del suo album Kerber per un’intervista senza peli sulla lingua e un’altrettanto intensa One Cover One Word. Da recuperare:

 

 



ASCOLTA "11 5 18 2 5 18" DI YANN TIERSEN SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!


 Leggere anche

Per saperne di più su questo argomento