Il vostro carrello è vuoto

Sezioni :
Attualità

Valentin Tournet affronta i mottetti di Bach

da François Hudry |

Alla guida de La Chapelle Harmonique, il giovane gambista e direttore di coro e orchestra affronta questo capolavoro della musica polifonica occidentale...

Da poco approdati sulla scena delle esecuzioni barocche in Francia, Valentin Tournet e il suo ensemble corale e strumentale La Chapelle Harmonique, fondato nel 2017, ci propongono la loro seconda registrazione dedicata a Johann Sebastian Bach, realizzata nella generosa acustica della Cappella Reale del Castello di Versailles, un luogo dove, all’epoca di Luigi XV, questa musica era ancora sconosciuta.

 

 

La visione latina, gioiosa e un po’ estroversa degli studiosi dei Mottetti di Bach che troviamo qui, contrasta con abitudini di ascolto più introspettive. I sei mottetti di Bach, che si distinguono dal resto della produzione del Cantor, sono difficili da definire e sollevano questioni, tuttora irrisolte, sulla loro attribuzione e interpretazione. Sono tutti di Bach? Sono destinati a un coro a cappella (cioè senza accompagnamento)? Sono sottolineati da un basso continuo o addirittura da un organo, o da strumenti?

Composte il più delle volte per onorare la memoria di un defunto e per accompagnare le esequie, queste opere, caratterizzate da una grande densità musicale, furono oggetto di ammirazione da parte di Mozart. Esse combinano una certa concisione con una complessità di scrittura che valorizza particolarmente il testo cantato. Il presente programma riunisce altre composizioni, in particolare due corali dei predecessori di Bach e da lui successivamente rielaborate. © François Hudry/Qobuz



ASCOLTA "BACH - MOTETS" DI VALENTIN TOURNET SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!


Per saperne di più su questo argomento