Il vostro carrello è vuoto

Sezioni :
Attualità

Una manifestazione ricca di spunti: il 29mo Bari Hi-End

da SUONO.it |

Il 9 e 10 aprile si è tenuta la 29ma edizione del Bari Hi-End, la manifestazione fieristica del sud Italia dedicata alla riproduzione sonora, appuntamento abituale degli appassionati del sud Italia: dischi, sistemi hi-fi ed eventi musicali ma anche un programma di originali eventi collaterali con lo scopo di far interagire, anche a livello culturale, la musica e l’hi-fi.

Nella splendida cornice nei dintorni di Alberobello, skyline di trulli compreso, per due giorni il visitatore ha potuto immergersi in una vera teoria di soluzioni per l’ascolto della musica, dalle più economiche a quelle riservate ai consumatori più facoltosi, basate sul vinile, il cd o l’ascolto in streaming, promosso quest’ultimo dalla particolare iniziativa che ci ha visti collaborare con la rivista SUONO nell’offerta, estesa a tutti i visitatori, di un trial gratuito di 3 mesi su Qobuz. Eventi, dimostrazioni e offerte che verranno replicate con una formula sempre in evoluzione al prossimo Bari Hi-End l’edizione del trentennale che, per l’occasione, riporterà anche la manifestazione a Bari città.


Scelti da SUONO
Tra i tanti prodotti esposti con l’aiuto degli esperti di SUONO abbiamo scelto alcuni dei più interessanti presenti in certi casi in prima assoluta...

 



New entry per il marchio Manunta by M2Tech, emanazione di quest’ultima azienda nota per il suo expertise nel campo digitale. Si tratta di prodotti entry level di dimensioni compatte ma elevata qualità progettuale e sonora, che verranno venduti direttamente al pubblico. I primi saranno l’Evo DAC 3 (D/A con decodifica MQA, supporto PCM fino a 768kHz, DSD dino a 512x e buffer di uscita a componenti discreti) e l’Evo Phono 3 (pre phono MM/MC con RIAA passiva e stadi attivi a componenti discreti). Seguiranno l’Evo DDC 3 (interfaccia audio digitale per computer ad elevatissima qualità) e l’Evo Supply 3 (alimentazione a basso rumore), poi altri prodotti ancora: amplificatore, renderer, ecc.

 

 



Anche per i Marten Parker Duo la manifestazione è stata l’occasione per il primo contatto con il pubblico. Il nuovo diffusore del marchio svedese conferma la filosofia no compromise del costruttore che lo porta ad affrontare il taglio alto del mercato ma anche soluzioni fuori dall’ordinario in questo caso applicati ad un diffusore che vuole rappresentare l’ammiraglia dei modelli da piedistallo: un insieme tecnologico fatto di driver ceramici completamente ridisegnati ,un x-over di estrema qualità con componentistica no compromise, cablatura realizzata esclusivamente per questo progetto da Jorma Cables ,tutto ciò assecondato da un piedistallo di pregiatissima fattura che in simbiosi con le Marten Isolators permette un’integrazione favolosa del sistema. Per chi non si accontenta (10.850 euro il prezzo) vi è anche la possibilità della versione “Diamond” con l’aggiunta del tweeter in diamante, componentistica x-over ancor più esclusiva, il tutto arricchito dal prezioso cablaggio interno Jorma series Statement.

 

 



Più che un prodotto, AQWO rappresenta un concetto, ovvero come declinare l’ultima generazione dei lettori ibridi della francese Metronome, “missione” effettuata con tre differenti soluzioni. Si tratta di un lettore con o senza convertitore e di una unità di conversione separata, tutti in grado di decodificare i segnali PCM e SACD al massimo campionamento possibile. Oltre ai dischetti al laser, tramite la USB è possibile collegare uno streaming per usufruire della qualità del DAC.

 

 



Trovate una fonte e tutto il resto lui lo fa da sé! Kii Three è un diffusore attivo da scaffale abbinabile ad una unità sub (BXT) che costituisce un ulteriore sistema a sé. Che Three e BXT siano pensati per operare congiunti viene sottolineato dal fatto che è stato sviluppato un sistema a slitta piuttosto oneroso che rende i due un’unica unità molto rigida, come se fosse un unico elemento. Dispone di un ingresso digitale/analogico a cui collegare un lettore cd o uno streaming; due pezzi e il sistema completo è fatto!

 

 



Il marchio Audio Note viene generalmente identificato come rappresentante dell’hi-fi estrema e estremista, fedele ai suoi canoni impermeabili a questa o quella supposta innovazione tecnologica. Con Cobra, ora questa filosofia viene offerta in maniera “democratica” ad una più larga fascia di pubblico: so tratta infatti di un amplificatore integrato di prima fascia nella logica dell’azienda (attorno ai 6.000 euro). Circuiti a valvole (28 watt per canale) che operanti in classe A push-pull, con una coppia di valvole EL34 per canale. Trasformatori di uscita con doppio C-core, progettati e prodotti su misura dalla casa inglese e pensati per pilotare una vasta gamma di diffusori. •