Categorie :

Stormzy, il Grime perfetto

Con "Heavy Is The Head", l'MC di Croydon conferma il suo titolo di re del genere...

da Charlotte Saintoin | Video del giorno | 13 gennaio 2020
Reagire

Il titolo del suo ultimo album invia un preciso messaggio. Testa bassa, con una pesante corona, occhi fissi sul giubbotto antiproiettile ideato da Banksy che ha segnato la sua iconica performance come headliner a Glastonbury - una cosa è certa: il trono che Stormzy ha rivendicato è un trono doloroso. Il suo regno è quello di una musica grime carica di temi socio-politici, di protesta contro l'ingiustizia sociale, spesso a sostegno del leader laburista Jeremy Corbyn.

Con Heavy Is The Head, il suo secondo album, Michael Omari - vero nome dell'artista di soli 24 anni - racconta un anno movimentato per il Regno Unito. Non sorprende che in questo lavoro si sia avvalso di una vasta gamma di guest star per assicurarsi un mix di R&B, grime e pop, proprio come nel suo precedente Gang Signs & Prayers (2017). Ed Sheeran e Burna Boy arricchiscono l'orecchiabile Own It, brano radio-friendly, mentre troviamo H.E.R. su One Second e YEBBA su Don't Forget to Breathe.





Questo album vede Stormzy esplorare un lato più introspettivo di sé stesso (sorprendentemente in contrasto con alcuni dei suoi lavori precedenti), come nell'intimista Lessons, che tratta il tema della sua rottura con Maya Jama. L'MC di Croydon non perde però di vista l'obiettivo principale del suo album. Con qualche cenno ai maestri del genere (Wiley FlowBronze), Stormzy carica la sua opera di bangers alimentati da beat claustrofobici.





Se Audacity con Headie One è creata per inaugurare una nuova generazione di rapper, l'arte di saper usare la giusta combinazione di rime e beat per veicolare un messaggio politico liberale è il modus operandi usato in Vossi Bop (vedi l'enorme folla di Glastonbury che canta assieme a lui “I could never die, I’m Chuck Norris/Fuck the government and fuck Boris”). Con Shut Up, che conta milioni di visualizzazioni su YouTube, Stormzy aveva già gettato le basi per rendere il grime mainstream nel 2015, ma ora è un dato di fatto. © Charlotte Saintoin/Qobuz





ASCOLTA "HEAVY IS THE HEAD" DI STORMZY SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture