Categorie :

Star Wars 9, John Williams al timone

Con "The Rise of Skywalker" si chiude la saga più famosa della storia del cinema, ancora una volta con una partitura di John Williams...

da Nicolas Magenham | Video del giorno | 25 gennaio 2020
Reagire

Chi non conosce coppie sposate che sono state insieme per decenni, resistendo alla prova del tempo e che restano la coppia perfetta? Beh, John WilliamsStar Wars stanno insieme da 42 anni! Dei dodici film - tra i 9 principali e gli spin-off della saga - solo 2 delle colonne sonore sono state create da persone diverse dal compositore preferito di George Lucas (Williams è stato sostituito nel 2008 da Kevin Kiner per The Clone Wars e nel 2016 da Michael Giacchino per Rogue One: A Star Wars Story).

L’intima relazione tra un compositore e il suo soggetto offre la possibilità di usare in modo approfondito il leit-motiv, una tecnica particolarmente utilizzata in Star Wars. Dopo tanti anni di lavoro, alcune frasi melodiche ricorrenti che caratterizzano una particolare persona o un particolare ambiente, riescono ad acquistare diversi gradi di complessità e di sfumature. È il caso di Rey’s Theme, che gli appassionati possono riuscire o meno a leggere tra le righe delle melodie, in alcune scene di The Rise of Skywalker.

Come suo contributo finale al franchise di Star Wars, John Williams ha raccolto in questa colonna sonora tutti i temi associati ai personaggi principali della saga, da Leia a Yoda passando per Darth Vader, in modo sapiente e brillante.





In alcune scene, l'atteggiamento di Williams sembra essere quello di un vecchio amico che si rallegra della prospettiva di tornare a personaggi di cui si è - forse - persa traccia nel corso degli anni. Un caso emblematico: quando Lando Calrissian (interpretato da Billy Dee Williams e apparso per la prima volta nell'Episodio V nel 1980) fa il suo ritorno, viene accolto dal suono di una melodia particolarmente gioiosa.

Questi cenni amichevoli al personaggio e ai fan, conferisce al film una certa umanità, mentre molti lo avrebbero considerato un prodotto di puro consumismo. Naturalmente, le atmosfere maestose (Destiny of a Jedi), epiche (Battle of the Resistance) e liriche (The Force is With You) regnano sovrane, definendo la dinamica essenziale di questa musica così iconica per la cultura pop odierna.





Questo ultimo film della nonalogia è una sorta di finale anche per John Williams, ma The Rise of Skywalker gli ha permesso di lanciarsi in un inaspettato debutto: a 87 anni, appare per la prima volta in uno dei film, con un cammeo nel ruolo di Oma Tres, il barista sul pianeta Kijimi! © Nicolas Magenham/Qobuz



ASCOLTA "STAR WARS : THE RISE OF SKYWALKER" DI JOHN WILLIAMS SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture