Sezioni :
Video del giorno

Più vicino a Norah Jones

da Marc Zisman |

Con “Pick Me Up Up Off the Floor”, l'americana firma un album molto personale contenente alcune delle sue più belle canzoni...

A volte Norah Jones viene fraintesa. Come se la texana fosse solo una piacevole cantante di light jazz, e i suoi album facessero solamente da sottofondo durante le serate di uomini d'affari puliti ed ordinati. Con la sua scrittura, con il suo modo di suonare e le sue collaborazioni eclettiche, ha dimostrato di essere molto più interessante di questo cliché. E il suo ultimo album, appena uscito per Blue Note, è l'ennesima dimostrazione della sua complessità come artista.

Infatti, come spesso accade con Norah Jones, Pick Me Up Up Off the Floor non è solamente jazz, o solamente pop, o blues, o country... La sua musica è apolide, ed è completamente al servizio delle canzoni. Come quelle che aveva messo da parte dopo le sessioni con Jeff Tweedy dei Wilco, Thomas Bartlett, Mavis Staples, Rodrigo Amarante e alcuni altri.

 

 

Ma il risultato non è un mero collage, anzi. Le composizioni sono tutte delineate da un groove molto morbido (presente su sei degli 11 brani dell'album, la batteria di Brian Blade fa miracoli di delicatezza) e da uno stile ovattato che fluttua tra pura poesia e realtà.

Queste sono tutte canzoni molto valide che ho composto negli ultimi due anni e che non avevo ancora pubblicato. Mi sono proprio innamorata di loro: le ascoltavo nella loro prima versione di mix, sul mio telefono mentre portavo a spasso il cane. I brani mi sono rimasti impressi. Mi sono resa conto che erano tutti coaratterizzati da un'unica atmosfera surrealista. Come un sogno folle che si svolge da qualche parte tra Dio, il diavolo, il cuore, il mondo e me.

 

 

Difficile pensare che Norah Jones abbia mai cantato con una tale profondità, come in I'm Alive ad esempio, dove parla della resilienza delle donne, o in How I Weep, dove canta della perdita e del dolore, con una grazia ineguagliabile. Pick Me Up Me Off the Floor è un grande album: poetico, ma dal groove inarrestabile. © Marc Zisman/Qobuz

Nel 2016, Qobuz ha incontrato Norah Jones per l'uscita di Day Breaks. Un'intervista in cui ha parlato della sua personale evoluzione artistica e del suo rapporto con il jazz. Da (ri)vedere:

 



ASCOLTA "PICK ME UP OFF THE FLOOR" DI NORAH JONES SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!