Lisa Hannigan, live in Dublin

La cantante irlandese si fa accompagnare da un'orchestra classica contemporanea, s t a r g a z e ...

da Nicolas Magenham | Video del giorno | 19 giugno 2019
Reagire
Qobuz

Questa registrazione di un concerto tenuto al National Concert Hall di Dublino nell’ottobre del 2018 comincia con due brani del suo terzo album, At Swim (2016), sorta di sogno musicale ad occhi aperti, nel quale esprimeva (un po’) le sue gioie e (soprattutto) i suoi dolori. Con questo live, la cantante potenzia maggiormente l’onirismo delle sue canzoni grazie non soltanto alla magia intrinseca al concerto, ma anche agli arrangiamenti finemente cangianti.

È l’orchestra classica contemporanea s t a r g a z e, diretta dal direttore d’orchestra tedesco Andre de Ridder, ad accompagnarla in questa strada perlacea e ipnotica. Gli altri album studio di Lisa Hannigan sono anch’essi ben rappresentati, in particolar modo dal raggio di sole Lille e dal valzer commovente Nowhere to Go, rispettivamente tratti da Sea Sew del 2008 e Passenger del 2011.



È vero che il folk di Lisa Hannigan è sempre altrettanto presente in questa reinterpretazione delle sue migliori canzoni, ma il contributo di s t a r g a z e rende profondamente universale lo stile e le intenzioni dell’ex comparsa di Damien Rice.

Il Live in Dublin si allontana raramente dall’atmosfera eterea creata da questa orchestra originale (e soprattutto dalla voce dolce e vibrante della cantante), anche se il ritmo particolare dell’album è a volte spezzato da alcuni brani più energici nei quali la ritmica assume un ruolo importante (Swan, A Sail, Lo).



Si noterà anche una sorta di palinsesto sorprendente di Only You de The Platters (Prayer for the Dying), e un brano inedito (Bookmark), la cui melodia tanto malinconica quanto maestosa raggiunge l’apice dell’emozione. ©Nicolas Magenham/Qobuz

ASCOLTA LIVE IN DUBLIN DI LISA HANNIGAN SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Per saperne di più su questo argomento

Le tue letture