Sezioni :
Video del giorno

Julianna Barwick, in un mondo parallelo

da Marc Zisman |

Con “Healing Is A Miracle”, l'americana firma un nuovo capolavoro onirico new age, caratterizzato dalla sua voce aggraziata e con l'aiuto di Jónsi dei Sigur Rós...

Bastano pochi secondi di Healing Is A Miracle per capire che stiamo entrando in un album di Julianna Barwick nello stesso modo in cui entreremmo in un monastero. Per questa musicista originaria della Louisiana, che dopo 15 anni passati a Brooklyn dal 2016 vive a Los Angeles, il sogno è ovunque! Tessiture sonore, infinite sovrapposizioni, loop e pattern ripetitivi immersi in nubi di echi e riverberi ondeggiano intorno alla sua affascinante voce che, pur non somigliando timbricamente a quella di Liz Fraser dei Cocteau Twins, ne possiede la stessa grazia. Come una seduta di musica ipnotica, sospesa in un sogno infinito. Non è una sorpresa che la Barwick abbia lavorato con i Sigur Rós

 

 

Infatti, Jónsi della band islandese è presente su In Light. Il produttore californiano Nosaj Thing (su Nod) e l'arpista Mary Lattimore (su Oh, Memory) sono gli altri due ospiti di questo quarto album, che, come i suoi predecessori, possiede un'atmosfera che sta a metà tra la new age e l'ambient. Su Healing Is A Miracle il tempo resta come sospeso. E noi con esso. © Marc Zisman/Qobuz

 



ASCOLTA "HEALING IS A MIRACLE" DI JULIANNA BARWICK SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!