Categorie :

Joyce DiDonato è Agrippina!

L'ardente mezzosoprano del Kansas brilla nell'interpretazione della famosa eroina di Handel...

da François Hudry | Video del giorno | 21 febbraio 2020
Reagire

Composta quando Handel aveva 24 anni, durante gli anni trascorsi in Italia prima del suo definitivo trasferimento a Londra, Agrippina è una commedia popolata di antieroi mossi da un'inestinguibile sete di potere politico e carnale, i cui intrighi immorali, corrotti e decadenti si intrecciano con la vita di tutti i giorni della classe dirigente dell'antica Roma.

Affascinato dalla musica italiana, Handel ha compose quest'opera in appena tre settimane, su richiesta di un teatro di Venezia, dove fu rappresentata con immenso successo per ventisette sere di seguito, affermando la fama del giovane compositore in tutta Europa. L'emozionante partitura è piena di colpi di scena, e ha saputo stupire anche i veneziani, abituati a questo tipo di storia. Bisogna dire che il coloratissimo libretto raccoglie tradimenti, finti amori, delitti e menzogne di ogni tipo, alla stregua degli ingredienti che oggi potremmo ritrovare nel cinema americano sotto la direzione di un Martin Scorsese o dei fratelli Coen.



Una nuova registrazione in studio, realizzata nelle Dolomiti nel maggio 2019 ai margini di un tour europeo, riunisce un cast stellare guidato dall'ardente Joyce DiDonato (Agrippina) al culmine della sua arte, moltiplicando le voci e le fioriture meravigliosamente dirette. Lei incarna alla perfezione un ruolo difficile e sfaccettato, che traspare nella formidabile intelligenza, nell'arte della manipolazione, nell'amore di una madre o di una moglie.

Le si affiancano Franco Fagioli (Nerone), Jakub Józef Orliński (Ottone), Marie-Nicole Lemieux (Giunone) ed Elsa Benoit (Poppea) a completamento di un cast d'eccezione, sotto la fervente direzione di Maxim Emelyanychev, alla guida dell'ensemble Il Pomo d'Oro. Un Handel godibile come un buon vino. © François Hudry/Qobuz



Nel 2012 Joyce DiDonato si è recata in visita a Qobuz per un' intervista dove racconta del suo rapporto con il repertorio contemporaneo e sui diversi linguaggi che lei interpreta sui palcoscenici dei più grandi teatri dell'opera del mondo:





ASCOLTA "AGRIPPINA" DI HANDEL SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture