Il vostro carrello è vuoto

Sezioni :
Video del giorno

Jordi Savall e il Beethoven audace

da Pierre-Yves Lascar |

Prima parte della versione storicista e singolare del musicista catalano delle sinfonie del genio di Bonn, interpretata da Le Concert des Nations, e rafforzata da un gruppo di giovani musicisti provenienti dai quattro angoli del globo...

Il Beethoven di Jordi Savall, da assaporare su Beethoven: Révolution, Symphonies 1 à 5 pubblicato dalla Alia Vox, è vitale. Vivace negli accenti, nei ritmi, e nelle articolazioni. Ma anche nello spirito e nell'intelligenza dei fraseggi, e l'esecuzione delle scale orchestrali compiute lo testimonia allegramente (Adagio della 4a).

I tempi sono relativamente misurati, ma gradevoli. Il segreto di queste composizioni di Beethoven è il loro spirito danzante, ereditato dalle danze del XVIII secolo, che conferisce loro un'energia costante.

 

 

Un'altra singolarità, creata da Beethoven per l'orchestra, è la rivoluzione delle timbriche, che ha caratterizzato le costruzioni formali del Maestro di Bonn, nelle novità dei registri (lo sviluppo degli ottoni e in particolare dei corni, ma anche maggiore presenza di timpani, ecc.), e nello sviluppo di strutture più dense - il tutto votato a una poetica sonora dall'essenza teatrale: queste sinfonie sono dei drammi nascosti. Così la vedeva anche Ernest Ansermet in passato, e il suo integrale per la Decca ne porta le tracce, nonostante un'estetica generale ovviamente molto diversa (Decca, 1958-1963, registrazioni da riscoprire).

Qui la 4a mostra tutta la sua audacia - alla fine è forse la più grande delle prime opere del genere nel catalogo di Beethoven. Jordi Savall realizza un ensemble molto bello, che si distingue nettamente dal resto della produzione di questo anno Beethoven 2020, dove le proposte artistiche piovono a dirotto ma alle volte sono poco convincenti. © Pierre-Yves Lascar/Qobuz

 



ASCOLTA "BEETHOVEN: REVOLUTION, SYMPHONIES 1 A 5" DI JORDI SAVALL SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!