Categorie :

Il ritorno di Isobel Campbell

La cantante scozzese ex membro dei Belle & Sebastian ritorna con un progetto solista a lungo atteso, che a volte richiama alla mente la California degli anni Sessanta...

da Marc Zisman | Video del giorno | 14 febbraio 2020
Reagire

Ex componente degli artigiani pop Belle e Sebastian e collaboratrice occasionale di Mark Lanegan (Ballad of the Broken Seas nel 2006, Sunday at Devil Dirt nel 2008 e Hawk nel 2010, tutti nel segno di Nancy Sinatra / Lee Hazlewood), Isobel Campbell si è anche ritagliata un po' di tempo da dedicare a una carriera da solista, a suo nome o sotto lo pseudonimo di The Gentle Waves.

Registrato nel 2014, There Is No Other... è rimasto celato per sei lunghi anni per ragioni contrattuali poco chiare. È anche il primo vero album che la scozzese ha prodotto in quattordici anni. E che album! Ma soprattutto, Isobel Campbell è sempre stata UNA voce: una gemma di rara purezza che non sfrutta mai più del necessario.

La Campbell usa il suo talento per creare un folky pop, che ricorda la scena californiana degli anni Settanta del quartiere di Laurel Canyon (Joni Mitchell, Carole King, Mamas & The Papas, David Crosby), come nelle canzoni The National Bird of India e la sognante City of Angels, che trasportano l’ascoltatore direttamente in un'estate indiana. Tra l'altro, la cantante originaria di Glasgow ha vissuto per diversi anni nella Città degli Angeli.



Anche il revival folk britannico della fine degli anni Sessanta (Pentangle, Fairport Convention) sembra aver avuto un impatto su di lei, ma la vera forza di There Is No Other... è la sua capacità di unire tutte queste fasi storiche e questi particolari stili musicali per poter creare la sua personalissima colonna sonora, sensuale e cinematografica, scolpita talvolta da un vibrafono, talvolta da archi, o da una chitarra baritona. Dolceamara, e decisamente magnifica. © Marc Zisman/Qobuz





ASCOLTA "THERE IS NO OTHER..." DI ISOBEL CAMPBELL SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture