Categorie :

Il Boss, atemporale

"Western Stars", il nuovo album di Bruce Springsteen, è il suo album più malinconico, una sorta di tributo al pop country degli anni settanta, lontano dai canoni del suo rock'n'roll tutto muscoli...

da Marc Zisman | Video del giorno | 27 giugno 2019
Reagire
Qobuz

A pochi mesi dal suo 70º compleanno, il Boss pubblica un album in controtendenza rispetto ai suoi storici clichés. Un disco molto diverso da tutto quello che aveva registrato finora. Addio alla E Street Band, il suo fedele gruppo di formidabili compagni con il quale ha riempito gli stadi di tutto il mondo, e addio anche alle sezioni d’archi, agli ottoni eperfino ai cori!

Con Western Stars, Bruce Springsteen si trasforma nel Glen Campbell del terzo millennio. Pensiamo spesso al cantante scomparso nel 2017 che fece da il ponte tra cultura pop, country e soul, voce non meno iconica di quelle di Sinatra e di Elvis, le brillanti Gentle on My Mind, By the Time I Get to Phoenix, Wichita Lineman, Galveston sono solo alcune delle sue canzoni memorabili... E come il suo defunto predecessore, anche Springsteen si distingue volontariamente dal tempo presente e gioca la carta senza tempo dell'innocenza e della nonchalance, tralasciando la resistenza e la lotta che finora avevano contraddistinto la sua scrittura.



A questa atmosfera a volte ai confini di un kitsch che profuma di California tra la fine degli anni sessanta e l'inizio degli anni settanta (anche Springsteen è passato per le strade di Jimmy Webb, Harry Nilsson e Burt Bacharach) si aggiunge un sound cinematografico dovuto alla produzione vellutata di Ron Aniello, con cui aveva già lavorato su Wrecking Ball (2012) e High Hopes (2014).



Niente di puramente rock'n'roll dunque, in questo lussuoso album da prendere nella sua interezza. Avvolto nella malinconia, Western Stars è interpretato più come un romanzo (o un film) e non come una semplice raccolta di tredici brani. © Marc Zisman / Qobuz



ASCOLTA WESTERN STARS DI BRUCE SPRINGSTEEN SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture