Faust a Londra

La London Symphony Orchestra ci offre una versione superba di "The Damnation of Faust" di Hector Berlioz...

da François Hudry | Video del giorno | 02 aprile 2019
Reagire
Qobuz

«This is Rattle». È il nome di un festival di dieci giorni tenutosi nel 2017 al Barbican Centre di Londra, per celebrare il ritorno di Sir Simon Rattle nel Paese e il suo debutto alla testa della London Symphony Orchestra. Uno dei momenti salienti era stata la presentazione de La damnation de Faust di Berlioz, eseguita due volte, un’opera che Rattle conosce bene e che ha diretto anche a Berlino.

Metà opera, metà cantata, la creazione non era destinata alla scena. Come nella Symphonie fantastique, scritta quindici anni prima, e come avverrà per l’opera Benvenuto Cellini, questa Damnation de Faust è largamente autobiografica; Berlioz s’identifica con le sofferenze metafisiche di Faust, fra idealismo frustrato, amore impossibile e demoni interiori.

L’Orchestra Sinfonica di Londra è molto pratica di Berlioz, che ha eseguito tanto spesso fin dagli anni Settanta sotto la bacchetta del suo precedente direttore, Sir Colin Davis. Sottolineiamo il Faust brillante del tenore americano Bryan Hymel e la radiosa Marguerite del mezzosoprano britannico Karen Cargill, ed ammiriamo una volta ancora l’eccellente dizione francese di cantanti internazionali.

Christopher Purves, che sostituisce su due piedi Gerald Finley, incarna un magnifico Méphisto. Una pietra in più nell’edificio discografico in costruzione, imperniato sui 150 anni della scomparsa del vulcanico compositore francese. © François Hudry/Qobuz






ASCOLTA "LA DAMNATION DE FAUST" DI BERLIOZ PAR SIR SIMON RATTLE SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture