Categorie :

Caribou, un ritorno inaspettato

Il produttore anglo-canadese è tornato con il suo album più emozionante di sempre, una splendida miscela electro-pop e house dalle sfumature hip-hop e soul.

da Smaël Bouaici | Video del giorno | 19 marzo 2020
Reagire

Dopo essere stato occupato a creare musica sotto il suo secondo alias Daphni (con Joli Mai del 2017), il produttore anglo-canadese Dan Snaith torna al suo moniker Caribou per realizzare il seguito tanto atteso di Our Love, uscito sei anni fa, ma del quale nessuno può dimenticare il singolo Can't Do Without You (così come il suo remix di Tale Of Us). Questo seguito si presenta sotto forma di un solido album di 12 tracce.

Mentre Caribou viene spesso ricordato per il suo talento come produttore dal suono impeccabile, non bisogna dimenticare che è anche un eccellente songwriter. Questo aspetto dell'artista viene davvero messo in evidenza in questo album: dalla ballata d'apertura Sister, la sua voce nuda prelude a un'opera estremamente personale, con la quale cerca di affrontare un momento difficile che ha vissuto con la sua famiglia. “Spero che alla gente piaccia ascoltarli, ma ho creato questi brani soprattutto per me. È stato terapeutico.

 

 

Così, Dan Snaith si lascia andare completamente su questo toccante album. Rivelando di aver rifiutato l'offerta di lavorare con Rihanna (e di essersene sempre pentito), in Suddenly si immerge nell'hip-hop con Sunny's Time e Home, in un moderno R&B su New Jade e persino nel synthpop, su You and I.

 

 

Caribou tocca vette molto alte con Never Come Back, un perfetto mix di electro-pop con tastiere house, beat incalzanti, melodie coinvolgenti e il falsetto, suo inconfondibile marchio di fabbrica. © Smaël Bouaici/Qobuz

 




ASCOLTA "SUDDENLY" DI CARIBOU SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture