Sezioni :
Video del giorno

Blakkamoore, reggae 2.0

da Smaël Bouaici |

Con “Upward Spiral”, il guyanese di Brooklyn offre un reggae a 360°, che mescola classicismo, dancehall moderna o pop, hip-hop, world music e deep roots...

È stato uno dei migliori autori reggae dello scorso decennio. Ha partecipato, assieme a Diplo, all'album di Major Lazer, Guns Don't Kill People...Lazers Do. Fa da songwriter per il progetto reggae di Snoop Dogg, Reincarnated. Ha messo la sua voce sulle musiche del produttore francese Blundetto.

Ma Jahdan Blakkamoore non si ferma qui. Tornerà a segnare altri punti con Upward Spiral, il suo quarto album che raccoglie tutte le sue infatuazioni musicali: il reggae classico (Play the Role), la dancehall moderna (The Code), quella pop (Spotlight), l'hip-hop mutante (Get Down Tonight - con Snoop Dogg come ospite, nello stesso spirito del suo Drop It Like It's Hot), la world music ambientale con il balafon (su Change) ma anche il deep roots (Earth Cry con Benjamin Vaughn, leader del gruppo Akae Beka, morto alla fine del 2019) e bass music (su Underneath the Lights).

 

 

Il guyanese stabilito a Brooklyn accoglie infine Biga Ranx, figura del reggae francese, sull'accattivante Skyscrapers (restituendo l'invito dopo la collaborazione su Hot Water di Biga, all'inizio del 2020). Come la nuova star del genere koffee ha dimostrato nel 2019, il futuro prossimo del reggae si baserà soprattutto sulla sua capacità di fondersi e ibridarsi. © Smaël Bouaici/Qobuz

 



ASCOLTA "UPWARD SPIRAL" DI BLAKKAMOORE SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!