Categorie :

Ásgeir: il sole d'Islanda

"Bury The Moon" ci mostra l'amore che il cantautore nordico continua a nutrire nei confronti della musica pop/folk/elettronica...

da Max Dembo | Video del giorno | 25 febbraio 2020
Reagire

Dal 2014, con lo struggente In The Silence del 2014 (un album Qobuzissime!), Ásgeir Trautsi Einarsson si è fatto portavoce di una visione morbida e onirica della folktronica. Il cantautore islandese, cresciuto nella natura selvaggia di Laugarbakki in una famiglia di musicisti, muove i suoi passi sulle orme di Bon Iver, e il suo leggero falsetto riporta alla mente quello di Justin Vernon.

Nel 2017, con Afterglow, il suo universo si è espanso verso il pop e talvolta verso il soul... Tre anni dopo, l'umore di Ásgeir si è fatto un po' più serio, ma sempre leggero.

Uscito all'inizio del 2020, Bury the Moon è figlio di storia d'amore infelice e la conseguente necessità di una fuga, che l'artista ha trovato nell'isolamento di una casetta in campagna, da solo con la sua chitarra. “Volevo scrivere un album semplice, che non fosse troppo elaborato o iper ragionato. Doveva essere composto solo dalle canzoni e nient'altro.

 

 

Missione compiuta. Scritto a quattro mani con il padre Einar Georg Einarsson, famoso poeta islandese, l'album tratta i temi della nostalgia, dell'amore e ovviamente della sua nativa Islanda, che per lui è sempre fonte di ispirazione. La forza di quest'album risiede proprio nel modo in cui l'autore riesce a rendere così vitale il suo contenuto. L'apparente leggerezza può trarre in inganno, per questo motivo Bury The Moon è un album che merita un ascolto attento e non frettoloso, che permetta di comprendere la sua grande profondità. Ásgeir si dimostra un vero artigiano di melodie raffinate e cori di grande fascino. © Max Dembo/Qobuz

 

Nel 2014, Ásgeir ci ha concesso un'intervista - e il privilegio di una live session - in occasione dell'uscita di In The Silence:




ASCOLTA "BURY THE MOON" DI ÁSGEIR SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture