Categorie :

Anna Calvi, l'evoluzone della cacciatrice

Con "Hunted", il suo nuovo album, la cantante/chitarrista britannica rivisita alcuni brani del suo precedente "Hunter", assieme ad alcuni nuovi ospiti.

da Marc Zisman | Video del giorno | 16 marzo 2020
Reagire

Anna Calvi ha amato così tanto il suo terzo album, Hunter (2018), che è tornata per decostruirlo e ricostruirlo daccapo.

In quattro dei sette brani rivisitati su Hunted, la cantante britannica condivide il microfono con Charlotte Gainsbourg (Eden), Courtney Barnett (Don't Beat the Girl out of My Boy), Julia Holter (Swimming Pool) e la band Idles (Wish).

Questo esperimento è ancora più affascinante perché la Calvi mette da parte la sua solita verve in favore di una raffinatezza e un'attenzione maggiore negli arrangiamenti dei brani, e una maggiore propensione a giocare con la sua voce (e con quelle dei suoi ospiti).

 

 

Stempera la sua predilezione per il gotico lasciando più spazio alla sensualità. Lo dimostrno il potente duetto con Gainsbourg, o la sussurrata Away, già scarna ed essenziale su Hunter. Ad Anna Calvi bastano trenta minuti per confermarci che è un'artista tanto accattivante quanto singolare. © Marc Zisman/Qobuz

 




ASCOLTA "HUNTED" DI ANNA CALVI SU QOBUZ


Per seguire tutto quello che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!

Le tue letture