Categorie :

Gli album

HI-RES15,99 €
CD11,49 €

Musical - Uscito il 07 settembre 2018 | LSO Live

Hi-Res Libretto Riconoscimenti 5 de Diapason - 5 Sterne Fono Forum Klassik
Dopo il successo di Fancy Free e On the Town, e ben prima che Woody Allen glorificasse New York nei propri film, Leonard Bernstein scrive una vera e propria dichiarazione d’amore alla Grande Mela con Wonderful Town, la cui prima si ebbe a Broadway nel 1953. Scritta su libretto di Betty Comden e Adolph Green, e coreografata da Donald Saddler con la collaborazione (non pubblicizzata) di Jerome Robbins (colui che avrebbe poi eseguito la prima di West Side Story), si svolge nell’estate del 1953 nel quartiere di Greenwich Village. È la storia di due sorelle che sbarcano dall’Ohio natale per andare a conquistare la città. La prima vuole diventare scrittrice, la seconda ballerina, ma le difficoltà si moltiplicano in una metropoli in cui la concorrenza è spietata, gli affitti sono troppo cari e l’indifferenza è generale. Le due sorelle s’innamoreranno dello stesso uomo, una trama che permette a Bernstein di ricamare una partitura brillante, che oscilla fra il comico e il serio.Sir Simon Rattle adora questo spartito, che aveva già inciso per EMI nel 1998 a Birmingham e diretto in versione concertistica, a Berlino, per il concerto di Capodanno del 2002 alla Filarmonica. Quindici anni dopo, recidiva con nostra grande gioia alla testa della London Symphony Orchestra, di cui è ormai il direttore musicale, molto atteso. Registrata nel corso di due spettacoli al Barbican Centre di Londra, nel dicembre del 2017, in occasione del centenario del compositore, questa nuova versione da concerto di un’ora sacrifica gli elementi narrativi a vantaggio dei principali numeri musicali. Gode di una splendida distribuzione, con Danielle de Niese e Alysha Umphress nei ruoli principali. Anche conoscendo l’eccezionale versatilità di Sir Simon, non si può fare a meno di ammirare la precisione della sua direzione, dal tono che imprime alla partitura ai ritmi ancheggianti e alle sonorità ramate che ottiene senza fatica da una LSO (orchestra e coro) rotta a tutte le musiche. Una delizia! © François Hudry/Qobuz
HI-RES19,49 €
CD13,99 €

Musical - Uscito il 07 settembre 2018 | Decca Music Group Ltd.

Hi-Res Riconoscimenti 5 de Diapason
Ammettiamolo: il pubblico francese (e i palchi francesi) non hanno affatto dimestichezza con il repertorio di Broadway e dei musical nella stragrande maggioranza dei casi e, se l’una o l’altra opera (The Sound of Music, fiaccamente tradotta in francese con La mélodie du bonheur) si fa talvolta strada fino a questo o quel teatro, l’evento resta una rarità. Occorre dunque puntare sulla fama planetaria di Renée Fleming per farsi tentare da quest’album che raccoglie alcuni compositori noti su questo versante dell’Atlantico (Jerome Kern, Richard Rogers, Andrew Lloyd-Webber o Stephen Sondheim) e molti altri a noi completamente sconosciuti, a torto o a ragione. Gli arrangiamenti orchestrali ricordano serissimamente le commedie musicali cinematografiche dell’epoca d’oro hollywoodiana, e d’altronde si tratta di una scelta deliberata e attuata in modo perfetto. Fleming adotta talvolta un’emissione jazzy, ma con il suono vellutato che le conosciamo e la bellezza assoluta della sua voce: una mescolanza singolare che può confondere gli appassionati. Ma chi non risica non rosica, e quest’album (ai confini del repertorio “classico”) è magnificamente realizzato, specie da parte dell’Orchestra della BBC, che non ha più bisogno di presentazioni. © SM/Qobuz