Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Tash Sultana|Terra Firma

Terra Firma

Tash Sultana

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 48.0 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Registrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Acquista e scarica questo album in più formati, secondo le tue esigenze.

Dietro la copertina di Terra Firma, con la sua veste grafica quasi mistica, degna di un gruppo progressive rock anni '70, si nasconde l'inclassificabile secondo album di Tash Sultana. La musicista australiana è una di quelle che hanno iniziato a suonare molto presto, e da sole. All'età di tre anni, suo padre le regalò la sua prima chitarra. Da adolescente, si esibiva come artista di strada nella sua nativa Melbourne. Ma nel 2016, Natasha Sultana ha conquistato il resto del mondo con la sua musica, superando i 70 milioni di visualizzazioni sui social media con il brano Jungle, frutto delle sue bedroom sessions trasmesse su YouTube dalla sua cameretta; brano che è arrivato terzo nell'ambita classifica Triple J's Hottest 100. Dopo alcuni EP, nell'estate del 2018 la giovane australiana pubblicherà il suo primo album, sulla sua etichetta indipendente, la Lonely Lands Records. Flow State è un patchwork pop-soul come quello dei suoi esordi, in cui Tash suona tutti gli strumenti (ne padroneggia una ventina) utilizzando loop ed effetti della sua pedalboard, suo marchio di fabbrica. Da allora, riempie gli stadi e le copertine dei magazine, come Rolling Stone, su cui parla della Stratocaster TC Signature che la Fender le ha dedicato.


“Terra Firma è il sole, la terra, ci mettiamo i piedi sopra per ricordare dove siamo, da dove veniamo”, dice la donna che intende trasformare il suo folgorante successo in una carriera a lungo termine. Tash Sultana ha curato personalmente anche gli arrangiamenti così come una parte della produzione, che ha gestito assieme a Matt Corby. E questo si sente fin dalla strumentale Musk, che, con le sue chitarre brillanti, il sax ricco di groove e il basso dalla melodia catchy, apre un album di 14 tracce che oscillano tra soul, R'n'B, funk, folk e pop leggero, su cui lei posa la sua voce alla Erykah Badu e tra le quali spiccano le affascinanti Pretty Lady e Sweet & Dandy. Per arrivare a questa miscela così ricca, ben dosata, ipnotica ma mai ridondante, che lei descrive come “un incontro tra Aretha Franklin, Bon Iver e John Mayer”, Tash ha collaborato con il rapper Jerome Farah (su Willow Tree) e con Josh Cashman (su Dream My Life Away), entrambi di Melbourne. Un vero colpo da maestro, a soli 25 anni. © Charlotte Saintoin/Qobuz

Maggiori informazioni

Terra Firma

Tash Sultana

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 90 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questa playlist e più di 90 milioni di brani con i nostri abbonamenti di streaming illimitati

A partire da 12,50€/mese

1
Musk
00:04:16

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

2
Crop Circles
00:03:35

Dann Hume, Composer, Lyricist, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Matt Corby, Composer, Lyricist - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

3
Greed Explicit
00:03:42

Dann Hume, Composer, Lyricist, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Matt Corby, Composer, Lyricist - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

4
Beyond the Pine Explicit
00:03:56

Dann Hume, Composer, Lyricist, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Matt Corby, Composer, Lyricist - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

5
Pretty Lady
00:04:39

Dann Hume, Composer, Lyricist, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Matt Corby, Composer, Lyricist - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

6
Dream My Life Away
00:05:15

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Josh Cashman, Composer, Lyricist, FeaturedArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer - Tash Sultana feat. Josh Cashman, AssociatedPerformer

(P) 2020 Lonely Lands Records

7
Maybe You've Changed
00:05:22

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

8
Coma
00:05:32

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

9
Blame It On Society
00:04:58

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

10
Sweet & Dandy Explicit
00:04:17

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

11
Willow Tree Explicit
00:03:19

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Jerome Farah, Composer, Lyricist, FeaturedArtist, AssociatedPerformer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer - Tash Sultana feat. Jerome Farah, AssociatedPerformer

(P) 2020 Lonely Lands Records

12
Vanilla Honey Explicit
00:04:40

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

13
Let the Light In
00:03:00

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

14
I Am Free
00:03:35

Dann Hume, Mixing Engineer - Richard Stolz, Recording Engineer - Andrei Eremin, Mastering Engineer - Tash Sultana, MainArtist, AssociatedPerformer - Taj Hendrix (Tash) Sultana, Composer, Lyricist, Producer, Recording Engineer

(P) 2020 Lonely Lands Records

Descrizione dell'album

Dietro la copertina di Terra Firma, con la sua veste grafica quasi mistica, degna di un gruppo progressive rock anni '70, si nasconde l'inclassificabile secondo album di Tash Sultana. La musicista australiana è una di quelle che hanno iniziato a suonare molto presto, e da sole. All'età di tre anni, suo padre le regalò la sua prima chitarra. Da adolescente, si esibiva come artista di strada nella sua nativa Melbourne. Ma nel 2016, Natasha Sultana ha conquistato il resto del mondo con la sua musica, superando i 70 milioni di visualizzazioni sui social media con il brano Jungle, frutto delle sue bedroom sessions trasmesse su YouTube dalla sua cameretta; brano che è arrivato terzo nell'ambita classifica Triple J's Hottest 100. Dopo alcuni EP, nell'estate del 2018 la giovane australiana pubblicherà il suo primo album, sulla sua etichetta indipendente, la Lonely Lands Records. Flow State è un patchwork pop-soul come quello dei suoi esordi, in cui Tash suona tutti gli strumenti (ne padroneggia una ventina) utilizzando loop ed effetti della sua pedalboard, suo marchio di fabbrica. Da allora, riempie gli stadi e le copertine dei magazine, come Rolling Stone, su cui parla della Stratocaster TC Signature che la Fender le ha dedicato.


“Terra Firma è il sole, la terra, ci mettiamo i piedi sopra per ricordare dove siamo, da dove veniamo”, dice la donna che intende trasformare il suo folgorante successo in una carriera a lungo termine. Tash Sultana ha curato personalmente anche gli arrangiamenti così come una parte della produzione, che ha gestito assieme a Matt Corby. E questo si sente fin dalla strumentale Musk, che, con le sue chitarre brillanti, il sax ricco di groove e il basso dalla melodia catchy, apre un album di 14 tracce che oscillano tra soul, R'n'B, funk, folk e pop leggero, su cui lei posa la sua voce alla Erykah Badu e tra le quali spiccano le affascinanti Pretty Lady e Sweet & Dandy. Per arrivare a questa miscela così ricca, ben dosata, ipnotica ma mai ridondante, che lei descrive come “un incontro tra Aretha Franklin, Bon Iver e John Mayer”, Tash ha collaborato con il rapper Jerome Farah (su Willow Tree) e con Josh Cashman (su Dream My Life Away), entrambi di Melbourne. Un vero colpo da maestro, a soli 25 anni. © Charlotte Saintoin/Qobuz

A proposito dell'album

Distinzioni:

Migliorare le informazioni sugli album

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

Altro su Qobuz
Di Tash Sultana

MTV Unplugged

Tash Sultana

MTV Unplugged Tash Sultana

Notion

Tash Sultana

Notion Tash Sultana

Flow State (Deluxe)

Tash Sultana

Flow State (Deluxe) Tash Sultana

Jungle

Tash Sultana

Jungle Tash Sultana

Pretty Lady

Tash Sultana

Pretty Lady Tash Sultana
Ti potrebbe piacere anche...

Palomino

First Aid Kit

Palomino First Aid Kit

Unlimited Love

Red Hot Chili Peppers

Unlimited Love Red Hot Chili Peppers

The Tipping Point

Tears For Fears

The Tipping Point Tears For Fears

Happier Than Ever (Explicit)

Billie Eilish

WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?

Billie Eilish

Nelle Panoramiche...
Jack White al salvataggio del rock

Dagli White Stripes alla svolta come solista, Jack White ha decretato la fine di un rock ormai obsoleto. Il genio dai mille progetti ha profetizzato il ritorno del rock autentico, duro e puro. Nell’attesa, una retrospettiva sul fenomeno White.

Obbiettivo la luna: The Dark Side Of The Moon

The Dark Side of the Moon, album-chiave dei Pink Floyd fu il risultato di un lungo processo creativo iniziato intorno al 1968. A Saucerful of Secrets (il brano principale dell'omonimo album) fu, almeno per Nick Mason, il punto di partenza. L'album successivo, Ummagumma (1969), diede a ciascun membro della band l'opportunità di creare un brano solista, anche se avrebbero dovuto unire i loro talenti per fare davvero il jackpot. I Pink Floyd hanno continuato a cercare il disco perfetto con Meddle, un album che ha messo in evidenza le loro abilità in studio, e Atom Heart Mother, prima del tanto atteso nirvana con The Dark Side of the Moon. E la perfezione di quest'opera non è stata intaccata nel tempo.

E i Nirvana uccisero il rock

Nel 1987 nascevano i Nirvana: la deriva punk più inattesa del XX secolo. Una carriera stellare, hit internazionali, orde di fan ed un tragico epilogo per questo fenomeno mondiale. E se la band di Kurt Cobain fosse l’ultima nella storia del rock? In occasione del 30° anniversario del loro album cult "Nevermind", diamo uno sguardo alla storia di un fenomeno capace di unire una generazione, forse l'ultimo mito del suo genere.

Nel magazine...