Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Four Tet - Sixteen Oceans

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Sixteen Oceans

Four Tet

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Decimo album in studio per il leader della scena elettronica inglese. Questo Sixteen Oceans offre un viaggio di un’ora attraverso i meandri della testa di Kieran Hebden, alias Four Tet, ispirato come non mai. Il disco, che qualcuno potrebbe frettolosamente etichettare come “ambient”, ha molto da offrire: inizia in modo dancey con School, ma il perfetto brano di riscaldamento è Baby, con il suo beat quasi 2-step e la frase frammentata “Take Me On”, campionamento inebriante della voce della cantante inglese Ellie Goulding. Anche se troviamo brani ambient come Harpsichord e le note del suo synth, o Green e 4T Recordings, che suonano come la colonna sonora di una scena ambientata in una foresta su Pandora, sappiamo che Four Tet tende a non fossilizzarsi.
Su questo Sixteen Oceans, il produttore si lancia anche in alcune superbe tracce elettroniche/downtempo, come il singolo Teenage Birdsong e il suo groviglio di tastiere e ritmi, Love Salad con un beat underground stile Burial, passando per un atmosferico campionamento acquatico: Bubbles at Overlook 25th March 2019. In questo album pieno di curiosità, lasciano il segno anche Something in the Sadness, che strizza l’occhio a Mathew Jonson, e Insect Near Piha Beach, caratterizzata da una cassa techno bassa e pesante, addolcita da uno sciame di corde e voci celestiali, che si fondono in un chiaroscuro di straordinaria maestria. © Smaël Bouaici/Qobuz

Maggiori informazioni

Sixteen Oceans

Four Tet

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
School
00:04:02

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

2
Baby
00:04:24

Kieran Hebden, Composer - Ellie Goulding, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

3
Harpsichord
00:02:53

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

4
Teenage Birdsong
00:03:25

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

5
Romantics
00:04:57

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

6
Love Salad
00:07:20

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

7
Insect Near Piha Beach
00:05:15

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

8
Hi Hello
00:00:48

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

9
ISTM
00:00:40

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

10
Something in the Sadness
00:05:11

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

11
1993 Band Practice
00:01:05

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

12
Green
00:03:48

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

13
Bubbles at Overlook 25th March 2019
00:01:03

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

14
4T Recordings
00:03:17

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

15
This Is for You
00:02:05

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

16
Mama Teaches Sanskrit
00:04:24

Kieran Hebden, Composer - Four Tet, MainArtist

2020 Text Records 2020 Text Records

Descrizione dell'album

Decimo album in studio per il leader della scena elettronica inglese. Questo Sixteen Oceans offre un viaggio di un’ora attraverso i meandri della testa di Kieran Hebden, alias Four Tet, ispirato come non mai. Il disco, che qualcuno potrebbe frettolosamente etichettare come “ambient”, ha molto da offrire: inizia in modo dancey con School, ma il perfetto brano di riscaldamento è Baby, con il suo beat quasi 2-step e la frase frammentata “Take Me On”, campionamento inebriante della voce della cantante inglese Ellie Goulding. Anche se troviamo brani ambient come Harpsichord e le note del suo synth, o Green e 4T Recordings, che suonano come la colonna sonora di una scena ambientata in una foresta su Pandora, sappiamo che Four Tet tende a non fossilizzarsi.
Su questo Sixteen Oceans, il produttore si lancia anche in alcune superbe tracce elettroniche/downtempo, come il singolo Teenage Birdsong e il suo groviglio di tastiere e ritmi, Love Salad con un beat underground stile Burial, passando per un atmosferico campionamento acquatico: Bubbles at Overlook 25th March 2019. In questo album pieno di curiosità, lasciano il segno anche Something in the Sadness, che strizza l’occhio a Mathew Jonson, e Insect Near Piha Beach, caratterizzata da una cassa techno bassa e pesante, addolcita da uno sciame di corde e voci celestiali, che si fondono in un chiaroscuro di straordinaria maestria. © Smaël Bouaici/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Altro su Qobuz
Di Four Tet
New Energy Four Tet
Anna Painting Four Tet
Dreamer Four Tet
4T Recordings Four Tet

Playlist

Ti potrebbe piacere anche...
Empty Nils Frahm
All Encores Nils Frahm
All Melody Nils Frahm
ROADS - Vol.1 Thylacine
ROADS - Vol. 2 Thylacine
Nelle Panoramiche...
Nils Frahm: il pianoforte come non lo avete mai sentito suonare

Salutato dai critici di musica classica come dagli amanti di esperimenti elettronici, il talento di Nils Frahm ha messo d’accordo tutti negli ultimi dieci anni. Che usi un organo da chiesa o un sintetizzatore dotato di pedali per effetti, il pianista tedesco guarda sempre avanti. Impossibile non restarne affascinati.

Neoclassica: un nuovo mondo ai confini dell’elettronica e della classica

Ólafur Arnalds, Nils Frahm, Max Richter, Poppy Ackroyd, Peter Broderick, Joana Gama… Da qualche anno tutti questi nomi alla moda sono stati raggruppati sotto la vasta ed eterogenea etichetta “neoclassica”. A dire il vero, questo “panorama” somiglia piuttosto ad una banda eterogenea di artisti indagatori, che mescolano strumenti classici e produzione elettronica – in connessione cosciente con i pionieri del minimalismo americano – che deliziano i sensi ed aprono nuove prospettive da entrambi i lati del loro spettro musicale.

Nel magazine...