Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Tinariwen - Sastanàqqàm

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Sastanàqqàm

Tinariwen

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Sastanàqqàm

Tinariwen

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz
Ascolta sul Webplayer

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 40 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 40 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Sastanàqqàm 00:03:25

Tinariwen, Artist, Main Artist, Producer - Andrew Scheps, Mixer - Patrick Votan, Producer - Abdallah ag Alhousseyni, Composer, Lyricist - Inear Publishing administrated by BMG Rights Management France

2017 Wedge under exclusive license to [PIAS] 2017 Wedge under exclusive license to [PIAS]

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Altro su Qobuz
Di Tinariwen
Amadjar Tinariwen
Elwan Tinariwen
Emmaar Tinariwen
Tassili Tinariwen

Playlist

Ti potrebbe piacere anche...
Sahari Aziza Brahim
Je suis africain Rachid Taha
Kaya Bob Marley & The Wailers
Sonocardiogram Daymé Arocena
Layle Omar Souleyman
Nelle Panoramiche...
Rotta verso Capo Verde

Dopo che i portoghesi si sono annessi questo gruppo di isole deserte, nel quindicesimo secolo, con l’intenzione di farne un centro di smistamento degli schiavi, le popolazioni nere e portoghesi vi si sono mescolate fino a dar vita a una lingua e a una musica inedite, e tra l’altro ciascuna isola ha sviluppato uno stile caratteristico, trasformando i suoli aridi di Capo Verde in fonte inesauribile di talenti.

Le mille e una voce d’Oriente

Dal canto del muezzin alle grida dell’underground palestinese, dalle musiche preislamiche all’electro chaabi egiziano, ritorno alle voci che alimentano l’infinita varietà musicale del mondo arabo.

Jordi Savall - La musica, la vita, le incisioni

Pioveva a dirotto quella sera di ottobre nel Bugey, dove d’altronde piove spesso in quel periodo dell’anno. Era intorno a mezzanotte. Io e una cinquantina di altri fan ce ne stavamo lì ad aspettare in silenzio, al freddo e all’umido del Festival d’Ambronay. Poi, senza il minimo rumore, spuntò Jordi Savall, avvolto in un impermeabile bianco completamente fradicio, stile Humphrey Bogart in Casablanca. Stringeva a sé una cassa a forma di corpo umano, da cui estrasse, con gesti lenti, non una mitragliatrice, bensì una viola da gamba che prese a maneggiare e ad accordare con estrema cura. Ed ecco prodursi il miracolo.

Nel magazine...