Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Tony Allen - Rejoice

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Rejoice

Tony Allen & Hugh Masekela

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 96.0 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Vecchie conoscenze, Tony Allen e Hugh Masekela si incrociano a Londra nel 2010 e stringono un patto di collaborazione. Le bacchette d’oro del nigeriano e la preziosa tromba del sudafricano suggellano rapidamente e in modo armonico le loro due culture. L’unione tra il cristallino jazz africano e gli inarrestabili ritmi afrobeat si arricchisce di voci: un canto in zulu di Masekela sugli sbandati dei sobborghi (Robbers, Thugs and Muggers (O’Galajani)) e un tributo in inglese a Fela ((Never) Lagos Never Gonna Be the Same). Ma manca loro il tempo per portare a termine il progetto. I musicisti riprendono la loro vita, il tempo scorre. Ogni qualvolta che si sono incrociati, Allen e Masekela ci hanno provato, ma non sono mai riusciti a sincronizzare i propri impegni prima della morte del trombettista, avvenuta il 23 gennaio 2018. L’essenziale è stato inciso, e la frustrazione è troppo forte. Così, durante l’estate del 2019, Tony Allen completerà le registrazioni con i parenti del trombettista e con i suoi illustri eredi anglosassoni, come il bassista Mutale Chashi (Kokoroko), il tastierista Joe Armon-Jones (Ezra Collective) o il sassofonista Steve Williamson (Abbey Lincoln, Pat Thomas). Il risultato è stato appena pubblicato sull’etichetta World Circuit: Rejoice. In conclusione, su We’ve Landed, Tony Allen firma un testo dedicato ai giovani, sottolineando la volontà di tramandare, di passare la fiaccola. Questa riunione di giganti è fedele a quel patto, quella promessa iniziale. Un significato riassunto meravigliosamente nel titolo: Rejoice, rallegratevi. © Benjamin MiNiMuM/Qobuz

Maggiori informazioni

Rejoice

Tony Allen

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Robbers, Thugs and Muggers (O'Galajani)
00:04:35

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Lekan Babalola, Percussion - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, Writer, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, Writer, MainArtist - Nick Gold, Producer - Tom Herbert, Bass - Joe Armon Jones, Keyboards - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

2
Agbada Bougou
00:05:26

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, MainArtist - Steve Williamson, Tenor Saxophone - Nick Gold, Producer - Tom Herbert, Bass - Tom Allen, Composer - Joe Armon Jones, Keyboards - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

3
Coconut Jam
00:03:31

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Lekan Babalola, Percussion - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, MainArtist - Nick Gold, Producer - Tom Herbert, Bass - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

4
Never (Lagos Never Gonna Be the Same)
00:03:53

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Lekan Babalola, Percussion - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, Writer, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, Writer, MainArtist - Nick Gold, Producer - Lewis Wright, Vibraphone - Tom Herbert, Bass - Mutale Chashi, Bass - Joe Armon Jones, Keyboards - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

5
Slow Bones
00:05:49

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Lekan Babalola, Percussion - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, MainArtist - Steve Williamson, Tenor Saxophone - Nick Gold, Producer - Mutale Chashi, Bass - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

6
Jabulani (Rejoice, Here Comes Tony)
00:05:41

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, Writer, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, Writer, MainArtist - Nick Gold, Producer - Lewis Wright, Vibraphone - Tom Herbert, Bass - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

7
Obama Shuffle Strut Blues
00:04:40

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Lekan Babalola, Percussion - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, MainArtist - Steve Williamson, Tenor Saxophone - Nick Gold, Producer - Elliot Galvin, Keyboards - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

8
We've Landed
00:04:38

Guy Davie, Engineer - Jerry Boys, Engineer - Lekan Babalola, Percussion - Hugh Masekela, Composer, Flugelhorn, MainArtist - Tony Allen, Composer, Drums, Percussion, MainArtist - Nick Gold, Producer - Lewis Wright, Vibraphone - Tom Herbert, Bass - Sonny Johns, Engineer, Additional Production

2020 World Circuit Limited, a BMG Company 2020 World Circuit Limited, a BMG Company

Descrizione dell'album

Vecchie conoscenze, Tony Allen e Hugh Masekela si incrociano a Londra nel 2010 e stringono un patto di collaborazione. Le bacchette d’oro del nigeriano e la preziosa tromba del sudafricano suggellano rapidamente e in modo armonico le loro due culture. L’unione tra il cristallino jazz africano e gli inarrestabili ritmi afrobeat si arricchisce di voci: un canto in zulu di Masekela sugli sbandati dei sobborghi (Robbers, Thugs and Muggers (O’Galajani)) e un tributo in inglese a Fela ((Never) Lagos Never Gonna Be the Same). Ma manca loro il tempo per portare a termine il progetto. I musicisti riprendono la loro vita, il tempo scorre. Ogni qualvolta che si sono incrociati, Allen e Masekela ci hanno provato, ma non sono mai riusciti a sincronizzare i propri impegni prima della morte del trombettista, avvenuta il 23 gennaio 2018. L’essenziale è stato inciso, e la frustrazione è troppo forte. Così, durante l’estate del 2019, Tony Allen completerà le registrazioni con i parenti del trombettista e con i suoi illustri eredi anglosassoni, come il bassista Mutale Chashi (Kokoroko), il tastierista Joe Armon-Jones (Ezra Collective) o il sassofonista Steve Williamson (Abbey Lincoln, Pat Thomas). Il risultato è stato appena pubblicato sull’etichetta World Circuit: Rejoice. In conclusione, su We’ve Landed, Tony Allen firma un testo dedicato ai giovani, sottolineando la volontà di tramandare, di passare la fiaccola. Questa riunione di giganti è fedele a quel patto, quella promessa iniziale. Un significato riassunto meravigliosamente nel titolo: Rejoice, rallegratevi. © Benjamin MiNiMuM/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Munich 2016 Keith Jarrett
After The Fall Keith Jarrett
Songs In The Key Of Life Stevie Wonder
Innervisions Stevie Wonder
Altro su Qobuz
Di Tony Allen

Playlist

Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
Chris Connor, una voce dimenticata

E se la più grande cantante jazz cool fosse lei? Quasi dieci anni dopo la sua scomparsa, Chris Connor resta una della voci più sensuali della sua generazione. Il che mostra che nella vita non esistono soltanto Anita O’Day e June Christy…

Betty Davis, la pantera funk

Senza di lei, nessuna Macy Gray, Erykah Badu, Amy Winehouse né Janelle Monáe! Scomparsa dai riflettori ormai da anni, Betty Davis resta la pioniera delle soul sister feline. La dea funk per eccellenza. E addirittura colei che elettrizzò un certo Miles Davis di cui sarà un’effimera compagna. Ma chi è Betty?

Impulse! Orange was the new Black

Insieme a Blue Note e Verve, Impulse! è senza dubbio l’etichetta americana di jazz più nota. Una casa dipinta d’arancione che ospitò ovviamente John Coltrane ma anche i musicisti più avventurosi degli anni ’60.

Nel magazine...