Qobuz Store wallpaper
Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Petit Biscuit|Parachute

Parachute

Petit Biscuit

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Registrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Acquista e scarica questo album in più formati, secondo le tue esigenze.

Nel 2016, Mehdi Benjelloun si stava preparando per il suo diploma quando ha pubblicato il singolo Sunset Lover, preludio al suo album di debutto Presence. Il successo mondiale della canzone ha lanciato l’adolescente nato a Rouen, in Francia, nella bolgia dell’industria musicale, tra tour non-stop, pressioni dei media e infinite strette di mano. Petit Biscuit ne è uscito esausto, con un bisogno pressante di isolarsi. Così ha deciso di partire, “per essere lontano da tutto e da tutti”, in uno dei luoghi più remoti del pianeta, l’Islanda, per due mesi, da solo. Il viaggio gli ha dato il tempo di riflettere e di creare il suo secondo album “raggiungendo grandi altezze”, da cui il titolo, Parachute. Mentre si trovava in Islanda, ha ricevuto un messaggio sul suo Instagram, da Diplo, che gli ha suggerito di raggiungerlo a Los Angeles, città che è diventata la destinazione successiva di Mehdi. Insieme, hanno composto Pick Your Battles, un brano piuttosto chill rispetto a quello che ci si poteva aspettare da Diplo, esperto di hard beats. Petit Biscuit è rimasto altrettanto sorpreso dall’approccio dell’americano, che, lungi dall’imporre la sua impronta stilistica, si è piuttosto mimetizzato nell’universo dell’artista francese, a dimostrazione del fatto che quest’ultimo ha un’identità sonora molto personale. I nove brani electro-pop sono brillanti come sempre, spaziano dall’EDM leggero di Gwana all’house morbida di I Leave Again (con un featuring del produttore-cantante di Los Angeles, Shallou), in un album che suona confortante come il sole d’inverno. © Smaël Bouaici/Qobuz

Maggiori informazioni

Parachute

Petit Biscuit

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 70 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 70 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Parachute
00:03:42

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Maegan Cottone, Lyricist - Petit Biscuit, MainArtist - Jordan Shaw, Lyricist - Natasha Woods, Lyricist

2020 Écurie 2020 Écurie

2
Burnin
00:02:55

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Jeremy Malvin, Composer - Thomas Clairice, Arranger - Petit Biscuit, MainArtist

2020 Écurie 2020 Écurie

3
Pick Your Battles
00:03:41

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Diplo, MainArtist - Petit Biscuit, MainArtist - Thomas Wesley, Composer, Lyricist - Midian Mathers, Lyricist

2020 Écurie 2020 Écurie

4
Take Cover
00:03:10

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Petit Biscuit, MainArtist

2020 Écurie 2020 Écurie

5
Constellation
00:02:43

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Petit Biscuit, MainArtist

2020 Écurie 2020 Écurie

6
Drivin Thru the Night
00:03:07

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Petit Biscuit, MainArtist

2020 Écurie 2020 Écurie

7
Gwana
00:03:35

Mehdi Benjelloun, Composer - Petit Biscuit, MainArtist

2020 Écurie 2020 Écurie

8
I Leave Again
00:04:00

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Jarrah McCleary, Lyricist - Petit Biscuit, MainArtist - Shallou, MainArtist - Joe Boston, Lyricist

2020 Écurie 2020 Écurie

9
Hang On
00:02:53

Mehdi Benjelloun, Composer, Lyricist - Petit Biscuit, MainArtist

2020 Écurie 2020 Écurie

Descrizione dell'album

Nel 2016, Mehdi Benjelloun si stava preparando per il suo diploma quando ha pubblicato il singolo Sunset Lover, preludio al suo album di debutto Presence. Il successo mondiale della canzone ha lanciato l’adolescente nato a Rouen, in Francia, nella bolgia dell’industria musicale, tra tour non-stop, pressioni dei media e infinite strette di mano. Petit Biscuit ne è uscito esausto, con un bisogno pressante di isolarsi. Così ha deciso di partire, “per essere lontano da tutto e da tutti”, in uno dei luoghi più remoti del pianeta, l’Islanda, per due mesi, da solo. Il viaggio gli ha dato il tempo di riflettere e di creare il suo secondo album “raggiungendo grandi altezze”, da cui il titolo, Parachute. Mentre si trovava in Islanda, ha ricevuto un messaggio sul suo Instagram, da Diplo, che gli ha suggerito di raggiungerlo a Los Angeles, città che è diventata la destinazione successiva di Mehdi. Insieme, hanno composto Pick Your Battles, un brano piuttosto chill rispetto a quello che ci si poteva aspettare da Diplo, esperto di hard beats. Petit Biscuit è rimasto altrettanto sorpreso dall’approccio dell’americano, che, lungi dall’imporre la sua impronta stilistica, si è piuttosto mimetizzato nell’universo dell’artista francese, a dimostrazione del fatto che quest’ultimo ha un’identità sonora molto personale. I nove brani electro-pop sono brillanti come sempre, spaziano dall’EDM leggero di Gwana all’house morbida di I Leave Again (con un featuring del produttore-cantante di Los Angeles, Shallou), in un album che suona confortante come il sole d’inverno. © Smaël Bouaici/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...

Abba Gold Anniversary Edition

ABBA

Super Trouper

ABBA

The Essential Collection

ABBA

The Album

ABBA

The Album ABBA
Altro su Qobuz
Di Petit Biscuit

Pick Your Battles

Petit Biscuit

Pick Your Battles Petit Biscuit

Presence

Petit Biscuit

Presence Petit Biscuit

Petit Biscuit

Petit Biscuit

Petit Biscuit Petit Biscuit

Parachute Remixes

Petit Biscuit

Parachute Remixes Petit Biscuit

Pick Your Battles

Petit Biscuit

Pick Your Battles Petit Biscuit

Playlist

Ti potrebbe piacere anche...

Music For Psychedelic Therapy

Jon Hopkins

Promises

Floating Points

Promises Floating Points

Equinoxe

Jean Michel Jarre

Equinoxe Jean Michel Jarre

Home

Rhye

Home Rhye

Loving In Stereo

Jungle

Nelle Panoramiche...
Obbiettivo la luna: The Dark Side Of The Moon

The Dark Side of the Moon, album-chiave dei Pink Floyd fu il risultato di un lungo processo creativo iniziato intorno al 1968. A Saucerful of Secrets (il brano principale dell'omonimo album) fu, almeno per Nick Mason, il punto di partenza. L'album successivo, Ummagumma (1969), diede a ciascun membro della band l'opportunità di creare un brano solista, anche se avrebbero dovuto unire i loro talenti per fare davvero il jackpot. I Pink Floyd hanno continuato a cercare il disco perfetto con Meddle, un album che ha messo in evidenza le loro abilità in studio, e Atom Heart Mother, prima del tanto atteso nirvana con The Dark Side of the Moon. E la perfezione di quest'opera non è stata intaccata nel tempo.

Nils Frahm: il pianoforte come non lo avete mai sentito suonare

Salutato dai critici di musica classica come dagli amanti di esperimenti elettronici, il talento di Nils Frahm ha messo d’accordo tutti negli ultimi dieci anni. Che usi un organo da chiesa o un sintetizzatore dotato di pedali per effetti, il pianista tedesco guarda sempre avanti. Impossibile non restarne affascinati.

Quando Carter Burwell si autoinvita a casa Coen

Carter Burwell ha recentemente firmato la colonna sonora del film Wonderstruck di Todd Haynes. L’occasione per tonare sul suo legame con la geniale opera dei fratelli Coen, un aspetto fondamentale della sua carriera.

Nel magazine...