Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Max Jury - Modern World

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Modern World

Max Jury

Libretto digitale

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Cosa si fa dopo un primo album introspettivo seguito da una lunga tournée che ti permette di uscire allo scoperto? Max Jury (la cui prima opera eponima era stata acclamata dalla critica e consacrata Qobuzissime) ha scelto di trarre beneficio dall’esperienza del live per rinnovarsi musicalmente, e soprattutto orientarsi ancora di più verso il mondo che lo circonda. Il giovane originario dell’Iowa ha messo la sua adorata country un po’ da parte per sostituirla tra l’altro con strumenti elettronici e altri effetti divertendosi con sonorità del passato. Queste ultime mostrano da un lato la sua ossessione per la musica di un’epoca in cui non era ancora nato (quella di Randy Newman e Paul McCartney), e il suo desiderio di essere in sintonia con il suo tempo. Con un’eleganza suprema, un po’ desueta e nonostante tutto molto moderna, una canzone come Gone mostra in modo evidente la dualità e il talento dell’approccio di Max Jury. Al fine di mettere in pratica questa particolarità, il cantante si è fatto affiancare in studio dal produttore Robin Hannibal (Kendrick Lamar, Jessie Ware, Anderson Paak).
Molto presenti sono anche le atmosfere soul, funk e jazz, che si fondono con infinita grazia in melodie accattivanti, elaborate dal giovane con estrema cura. Le sue canzoni combinano spesso ritmi di danza (Crime, Quicksand) e dolcezza aerea (Primrose e le sue incantevoli reminiscenze di un country resuscitato da tecniche del 21° secolo). A proposito di dolcezza, va aggiunto che la voce androgina di Jury partecipa ampiamente al fenomeno quasi voodoo che questo album rappresenta. I testi evocano con semplicità il sentimento di angoscia che caratterizza la sua generazione, così come i sotterfugi di cui si serve per “tenere lontani i lupi”. Su ritmi funk di un’altra epoca, il coro del singolo Modern World è molto eloquente a questo proposito: “I'm living in the modern world/Jumping over modern hurdles/Drinking every night away/'Till we start again the next day ”. L’ubiquità temporale di Max Jury in tutto il suo splendore. © Nicolas Magenham/Qobuz

Maggiori informazioni

Modern World

Max Jury

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz
Ascolta sul Webplayer

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 40 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 40 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Sweet Lie 00:04:42

Robin Hannibal, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

2
Modern World 00:03:10

Robin Hannibal, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

3
Gone 00:05:05

Joel Van Dijk, Composer, Author - Robert Castillo, Composer, Author - Robin Hannibal, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Robert Castillo - Copyright Control (robjcastillo@gmail.com), OriginalPublisher - Joel Van Dijk - VD Music, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

4
Burning Through You 00:04:24

Joel Van Dijk, Composer, Author - Robin Hannibal, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Joel Van Dijk - VD Music, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

5
L.A. Rain 00:03:48

Robin Hannibal, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Bryan Nolan, Composer, Author - Amie Doherty, Arranger - Laurentia Editha, Arranger - Bryan Nolan - Nolando Melodies, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

6
Crime 00:04:16

Robin Hannibal, Composer, Author - Thomas Drayton, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Amie Doherty, Arranger - Laurentia Editha, Arranger - Thomas Drayton - CLATAM Publishing, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

7
Stillness 00:04:46

Robin Hannibal, Composer, Author - Thomas Drayton, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Amie Doherty, Arranger - Laurentia Editha, Arranger - Thomas Drayton - CLATAM Publishing, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

8
Primrose Hill 00:03:23

Robin Hannibal, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Amie Doherty, Arranger - Laurentia Editha, Arranger

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

9
Quicksand 00:03:52

Robin Hannibal, Composer, Author - Thomas Drayton, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Amie Doherty, Arranger - Laurentia Editha, Arranger - Thomas Drayton - CLATAM Publishing, OriginalPublisher

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

10
Fading Out of You 00:04:14

Robert Castillo, Composer, Author - Robin Hannibal, Composer, Author - Max Jury, Composer, Author, Artist, MainArtist - Robin Hannibal - Universal Music Publishing, OriginalPublisher - Max Jury- Marathonman Music Publishing, OriginalPublisher - Robert Castillo - Copyright Control (robjcastillo@gmail.com), OriginalPublisher - Amie Doherty, Arranger - Laurentia Editha, Arranger

2018 Marathon Artists 2018 Marathon Artists

Descrizione dell'album

Cosa si fa dopo un primo album introspettivo seguito da una lunga tournée che ti permette di uscire allo scoperto? Max Jury (la cui prima opera eponima era stata acclamata dalla critica e consacrata Qobuzissime) ha scelto di trarre beneficio dall’esperienza del live per rinnovarsi musicalmente, e soprattutto orientarsi ancora di più verso il mondo che lo circonda. Il giovane originario dell’Iowa ha messo la sua adorata country un po’ da parte per sostituirla tra l’altro con strumenti elettronici e altri effetti divertendosi con sonorità del passato. Queste ultime mostrano da un lato la sua ossessione per la musica di un’epoca in cui non era ancora nato (quella di Randy Newman e Paul McCartney), e il suo desiderio di essere in sintonia con il suo tempo. Con un’eleganza suprema, un po’ desueta e nonostante tutto molto moderna, una canzone come Gone mostra in modo evidente la dualità e il talento dell’approccio di Max Jury. Al fine di mettere in pratica questa particolarità, il cantante si è fatto affiancare in studio dal produttore Robin Hannibal (Kendrick Lamar, Jessie Ware, Anderson Paak).
Molto presenti sono anche le atmosfere soul, funk e jazz, che si fondono con infinita grazia in melodie accattivanti, elaborate dal giovane con estrema cura. Le sue canzoni combinano spesso ritmi di danza (Crime, Quicksand) e dolcezza aerea (Primrose e le sue incantevoli reminiscenze di un country resuscitato da tecniche del 21° secolo). A proposito di dolcezza, va aggiunto che la voce androgina di Jury partecipa ampiamente al fenomeno quasi voodoo che questo album rappresenta. I testi evocano con semplicità il sentimento di angoscia che caratterizza la sua generazione, così come i sotterfugi di cui si serve per “tenere lontani i lupi”. Su ritmi funk di un’altra epoca, il coro del singolo Modern World è molto eloquente a questo proposito: “I'm living in the modern world/Jumping over modern hurdles/Drinking every night away/'Till we start again the next day ”. L’ubiquità temporale di Max Jury in tutto il suo splendore. © Nicolas Magenham/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Plays Live Peter Gabriel
Secret World Live Peter Gabriel
Flotsam And Jetsam Peter Gabriel
So Peter Gabriel
Altro su Qobuz
Di Max Jury
Ti potrebbe piacere anche...
Ghosteen Nick Cave & The Bad Seeds
Father of the Bride Vampire Weekend
Nelle Panoramiche...
Neoclassica: un nuovo mondo ai confini dell’elettronica e della classica

Ólafur Arnalds, Nils Frahm, Max Richter, Poppy Ackroyd, Peter Broderick, Joana Gama… Da qualche anno tutti questi nomi alla moda sono stati raggruppati sotto la vasta ed eterogenea etichetta “neoclassica”. A dire il vero, questo “panorama” somiglia piuttosto ad una banda eterogenea di artisti indagatori, che mescolano strumenti classici e produzione elettronica – in connessione cosciente con i pionieri del minimalismo americano – che deliziano i sensi ed aprono nuove prospettive da entrambi i lati del loro spettro musicale.

E i Cure passarono al remix…

I Cure ripubblicano in edizione Deluxe "Mixed Up", il loro album di remix uscito nel 1990. Un disco atipico che stava particolarmente a cuore al loro leader Robert Smith, come testimonia questa intervista dell’epoca.

Jack White al salvataggio del rock

Dagli White Stripes alla svolta come solista, Jack White ha suonato la campana a morto di un rock ormai andato a male. Dieci anni dopo «Seven Nation Army», il genio dai mille progetti profetizza che la riscossa del rock sta arrivando in forza. Nell’attesa, una retrospettiva sul fenomeno White.

Nel magazine...