Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Julien Baker - Little Oblivions

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Little Oblivions

Julien Baker

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 96.0 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Acquista e scarica questo album in più formati, secondo le tue esigenze.

Appena 25 anni e già al suo terzo album: Julien Baker ha qualcosa da dire, e soprattutto una quantità infinita di emozioni da esprimere. Con i suoi rimpianti, lamenti e rimorsi, Little Oblivions potrebbe sembrare una via crucis. Ma al di là delle parole c'è la voce e la musica, e sotto i nostri passi si aprono le verdi pianure di un bell’indie folk. Cristiana e queer del Tennessee, Julien Baker spesso teme di ferire la sua fede, a causa di una sindrome del XII secolo di cui dice di essere vittima, la “scrupolosità”: il fatto di porsi costantemente degli scrupoli, in modo quasi esasperato, nei confronti della propria religione, sviluppando un'ossessione per quelli che si possono considerare i propri peccati... Ascoltando le dodici tracce che compongono il suo album, si può dire che questa ossessione si traduca in qualità, dando a Baker un'intensa ispirazione che pare senza limiti. Esplicativo un verso del testo di Ringside: “Beat myself till I’m bloody… So Jesus can you help me now?” Ma l'illuminazione non è lontana: su Faith Healer canta: “Ooh, I miss it high… How it dulled the terror and the beauty / And now I see everything in startling intensity”. O come Favor (con Phoebe Bridgers e Lucy Dacus – le sue complici del gruppo Boygenius - ai cori), che inizia in modo inquietante come un pezzo di Elliott Smith, con accordi di chitarra e una voce moltiplicata, ma si evolve verso una ballata più vivace, o molto meno oscura delle ballate di Smith... Little Oblivions è un album struggente e catartico, un viaggio attraverso il cuore e l'anima della cantante. © Yan Céh/Qobuz

Maggiori informazioni

Little Oblivions

Julien Baker

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 70 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 70 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Hardline
00:03:51

Craig Silvey, Mixer - Nick Carpenter, Engineer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer - James Glaves, Engineer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

2
Heatwave
00:02:44

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

3
Faith Healer
00:02:54

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2020 Matador Records

4
Relative Fiction
00:04:19

Craig Silvey, Mixer - Nick Carpenter, Engineer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer - James Glaves, Engineer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

5
Crying Wolf
00:03:29

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

6
Bloodshot
00:03:47

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

7
Ringside
00:04:00

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

8
Favor
00:04:38

Craig Silvey, Mixer - Phoebe Bridgers, AssociatedPerformer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Lucy Dacus, AssociatedPerformer - Dani Spragg, Mixer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

9
Song in E
00:02:44

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

10
Repeat
00:02:55

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

11
Highlight Reel
00:03:36

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer, AssociatedPerformer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

12
Ziptie
00:03:42

Craig Silvey, Mixer - Julien Baker, Producer, MainArtist, AssociatedPerformer, ComposerLyricist - Dani Spragg, Mixer - Collin Pastore, Engineer - Calvin Lauber, Engineer

2021 Matador Records 2021 Matador Records

Descrizione dell'album

Appena 25 anni e già al suo terzo album: Julien Baker ha qualcosa da dire, e soprattutto una quantità infinita di emozioni da esprimere. Con i suoi rimpianti, lamenti e rimorsi, Little Oblivions potrebbe sembrare una via crucis. Ma al di là delle parole c'è la voce e la musica, e sotto i nostri passi si aprono le verdi pianure di un bell’indie folk. Cristiana e queer del Tennessee, Julien Baker spesso teme di ferire la sua fede, a causa di una sindrome del XII secolo di cui dice di essere vittima, la “scrupolosità”: il fatto di porsi costantemente degli scrupoli, in modo quasi esasperato, nei confronti della propria religione, sviluppando un'ossessione per quelli che si possono considerare i propri peccati... Ascoltando le dodici tracce che compongono il suo album, si può dire che questa ossessione si traduca in qualità, dando a Baker un'intensa ispirazione che pare senza limiti. Esplicativo un verso del testo di Ringside: “Beat myself till I’m bloody… So Jesus can you help me now?” Ma l'illuminazione non è lontana: su Faith Healer canta: “Ooh, I miss it high… How it dulled the terror and the beauty / And now I see everything in startling intensity”. O come Favor (con Phoebe Bridgers e Lucy Dacus – le sue complici del gruppo Boygenius - ai cori), che inizia in modo inquietante come un pezzo di Elliott Smith, con accordi di chitarra e una voce moltiplicata, ma si evolve verso una ballata più vivace, o molto meno oscura delle ballate di Smith... Little Oblivions è un album struggente e catartico, un viaggio attraverso il cuore e l'anima della cantante. © Yan Céh/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...

"Let's Rock"

The Black Keys

"Let's Rock" The Black Keys

El Camino

The Black Keys

El Camino The Black Keys

A Head Full of Dreams

Coldplay

Songs In The Key Of Life

Stevie Wonder

Songs In The Key Of Life Stevie Wonder
Altro su Qobuz
Di Julien Baker

Turn Out the Lights

Julien Baker

Turn Out the Lights Julien Baker

boygenius

Julien Baker

boygenius Julien Baker

boygenius

Julien Baker

boygenius Julien Baker

Sprained Ankle

Julien Baker

Sprained Ankle Julien Baker

Little Oblivions

Julien Baker

Little Oblivions Julien Baker
Ti potrebbe piacere anche...

Palais d'argile

Feu! Chatterton

Palais d'argile Feu! Chatterton

Folklore (Explicit)

Taylor Swift

Folklore (Explicit) Taylor Swift

Fetch The Bolt Cutters

Fiona Apple

What Kinda Music

Tom Misch

What Kinda Music Tom Misch

WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?

Billie Eilish

Nelle Panoramiche...
Kraftwerk, 50 anni in anticipo

Kraftwerk, il gruppo di musica elettronica più influente della storia, fondato da Ralf Hütter e Florian Schneider (scomparso il 6 maggio 2020 a causa di un cancro), è sempre stato in anticipo sui tempi. Precursori sulle tecnologie, la composizione, le performance sceniche, i tedeschi hanno dimostrato al pubblico che le macchine sono anche strumenti capaci di generare emozioni, spianando la strada alla techno, alla new wave e persino all'hip-hop.

The Smiths, una storia inglese

Appena cinque anni e quattro album basteranno agli Smiths per lasciare una traccia indelebile nella storia del rock britannico. Il tandem Morrissey/Johnny Marr fu un’ancora di salvezza nel marasma dei sintetici anni ’80. Una band che non poteva non essere d’oltremanica…

Arctic Monkeys, rapina all’inglese

Il quartetto di Sheffield ha abbandonato le sue terre nordiche per scalare le classifiche a colpi di riff incisivi, banane fissate col gel e colpi d’anca assassini. Dopo White Stripes, Libertines e Strokes, gli ex-adolescenti si sono fatti una flebo di rock e messo d’accordo tutti quanti.

Nel magazine...