Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Lauv - I'm so tired...

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

I'm so tired...

Lauv & Troye Sivan

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

I'm so tired...

Lauv

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
i'm so tired...
00:02:42

Oscar Görres, Producer, Writer - Brett McLaughlin, Writer - Troye Sivan, MainArtist - Troye Sivan Mellet, Writer - Michael Pollack, Writer - Ari Leff, Writer - Lauv, Producer, MainArtist

© 2019 Lauv ℗ 2019 Lauv under exclusive license to AWAL Recordings America, Inc.

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Altro su Qobuz
Di Lauv
Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
Philly Sound, il funk si mette in ghingheri

Né Motown né Stax! Il soul di Philadelphia proporrà una terza voce tutta sua. Escogitato dalla coppia Kenny Gamble e Leon Huff, questo genere precursore della disco fa ballare l’America di inizio anni ’70 ricoprendola di seta e di champagne.

Nat King Cole, un re per tutti

Atemporale e consensuale, nel vero senso della parola, Nat King Cole avrebbe festeggiato 100 anni il 17 marzo 2019. Pianista raffinato e crooner satinato, ha ottenuto il consenso dell’opinione pubblica degli anni ’40 e ’50 affascinando i fan di jazz con la sua classe innata. Nel paese di re e regine, il re (Cole) trova il suo posto a fianco al duca (Ellington) e al conte (Basie).

Eric Clapton sul filo del rasoio

Una versione dance di “Jingle Bells”, un “Lonesome Christmas” o un “White Christmas” più blues, il tutto su un album di Natale (“Happy Xmas”). Sogno o realtà? Eric Clapton lo ha fatto. In fondo, se persino Bob Dylan si è sacrificato in nome della tradizione (con l’album “Christmas in the Heart”), perché non dovrebbe farlo Dio in persona? Non che sia la prima volta che il musicista britannico, vicino ai 74, si allontana da un blues più o meno tradizionale, ma fin qui non si era ancora mai spinto…

Nel magazine...