Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Bill Callahan - If You Could Touch Her at All

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

If You Could Touch Her at All

Bill Callahan

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 96.0 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

If You Could Touch Her at All

Bill Callahan

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
If You Could Touch Her at All
00:03:31

Lee Clayton, Composer - Bill Callahan, MainArtist, MusicPublisher

2019 Drag City 2019 Bill Callahan

2
So Long, Marianne
00:05:18

Leonard Cohen, Composer - Bill Callahan, MainArtist, MusicPublisher

2019 Drag City 2019 Bill Callahan

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Altro su Qobuz
Di Bill Callahan
Ti potrebbe piacere anche...
Hunted Anna Calvi
Myopia Agnes Obel
Ghosteen Nick Cave & The Bad Seeds
Nelle Panoramiche...
Neoclassica: un nuovo mondo ai confini dell’elettronica e della classica

Ólafur Arnalds, Nils Frahm, Max Richter, Poppy Ackroyd, Peter Broderick, Joana Gama… Da qualche anno tutti questi nomi alla moda sono stati raggruppati sotto la vasta ed eterogenea etichetta “neoclassica”. A dire il vero, questo “panorama” somiglia piuttosto ad una banda eterogenea di artisti indagatori, che mescolano strumenti classici e produzione elettronica – in connessione cosciente con i pionieri del minimalismo americano – che deliziano i sensi ed aprono nuove prospettive da entrambi i lati del loro spettro musicale.

Nella testa di David Byrne

Ha capeggiato i Talking Heads, registrato il punk funk e la musica sudamericana, ripubblicato tesori della world music, passato ore a pedalare nelle più grandi città del mondo e fatto decine di altre cose. Ma cosa succede nella testa di David Byrne?

The Smiths, una storia inglese

Appena cinque anni e quattro album basteranno agli Smiths per lasciare una traccia indelebile nella storia del rock britannico. Il tandem Morrissey/Johnny Marr fu un’ancora di salvezza nel marasma dei sintetici anni ’80. Una band che non poteva non essere d’oltremanica…

Nel magazine...