Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Anna Calvi - Hunted

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Hunted

Anna Calvi

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Anna Calvi ha amato così tanto il suo terzo album, Hunter (2018), che è tornata per decostruirlo e ricostruirlo daccapo. In quattro dei sette brani rivisitati su Hunted, la cantante britannica condivide il microfono con Charlotte Gainsbourg (Eden), Courtney Barnett (Don’t Beat the Girl out of My Boy), Julia Holter (Swimming Pool) e la band Idles (Wish). Questo esperimento è ancora più affascinante perché la Calvi mette da parte la sua solita verve in favore di una raffinatezza e un’attenzione maggiore negli arrangiamenti dei brani, e una maggiore propensione a giocare con la sua voce (e con quelle dei suoi ospiti). Stempera la sua predilezione per il gotico lasciando più spazio alla sensualità. Lo dimostrno il potente duetto con Gainsbourg, o la sussurrata Away, già scarna ed essenziale su Hunter. Ad Anna Calvi bastano trenta minuti per confermarci che è un’artista tanto accattivante quanto singolare. © Marc Zisman/Qobuz

Maggiori informazioni

Hunted

Anna Calvi

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Swimming Pool (feat. Julia Holter) Hunted Version
00:05:01

Anna Calvi, Composer, Lyricist, Producer, MainArtist - Julia Holter, FeaturedArtist - Kai Campos, Mixer - Domino Publishing Company Ltd, MusicPublisher

2020 Domino Recording Co Ltd 2020 Domino Recording Co Ltd

2
Hunter Hunted Version
00:04:24

Jimmy Robertson, Mixer - Anna Calvi, Composer, Lyricist, Producer, MainArtist - Domino Publishing Company Ltd, MusicPublisher

2020 Domino Recording Co Ltd 2020 Domino Recording Co Ltd

3
Eden (feat. Charlotte Gainsbourg) Hunted Version
00:04:17

Jimmy Robertson, Mixer - Anna Calvi, Composer, Lyricist, Producer, MainArtist - Charlotte Gainsbourg, FeaturedArtist - Domino Publishing Company Ltd, MusicPublisher

2020 Domino Recording Co Ltd 2020 Domino Recording Co Ltd

4
Away Hunted Version
00:04:27

Anna Calvi, Composer, Lyricist, Producer, MainArtist - Kai Campos, Mixer - Domino Publishing Company Ltd, MusicPublisher

2020 Domino Recording Co Ltd 2020 Domino Recording Co Ltd

5
Don’t Beat The Girl out of My Boy (feat. Courtney Barnett) Hunted Version
00:03:31

Anna Calvi, Composer, Lyricist, Producer, MainArtist - Kai Campos, Mixer - Domino Publishing Company Ltd, MusicPublisher - Courtney Barnett, FeaturedArtist

2020 Domino Recording Co Ltd 2020 Domino Recording Co Ltd

6
Wish (feat. Idles) Hunted Version
00:04:08

Jimmy Robertson, Mixer - Anna Calvi, Composer, Lyricist, Producer, MainArtist - Domino Publishing Company Ltd, MusicPublisher - Idles, FeaturedArtist

2020 Domino Recording Co Ltd 2020 Domino Recording Co Ltd

7
Indies or Paradise Hunted Version
00:04:13

Anna Calvi, Composer, Lyricist, Producer, MainArtist - Kai Campos, Mixer - Domino Publishing Company Ltd, MusicPublisher

2020 Domino Recording Co Ltd 2020 Domino Recording Co Ltd

Descrizione dell'album

Anna Calvi ha amato così tanto il suo terzo album, Hunter (2018), che è tornata per decostruirlo e ricostruirlo daccapo. In quattro dei sette brani rivisitati su Hunted, la cantante britannica condivide il microfono con Charlotte Gainsbourg (Eden), Courtney Barnett (Don’t Beat the Girl out of My Boy), Julia Holter (Swimming Pool) e la band Idles (Wish). Questo esperimento è ancora più affascinante perché la Calvi mette da parte la sua solita verve in favore di una raffinatezza e un’attenzione maggiore negli arrangiamenti dei brani, e una maggiore propensione a giocare con la sua voce (e con quelle dei suoi ospiti). Stempera la sua predilezione per il gotico lasciando più spazio alla sensualità. Lo dimostrno il potente duetto con Gainsbourg, o la sussurrata Away, già scarna ed essenziale su Hunter. Ad Anna Calvi bastano trenta minuti per confermarci che è un’artista tanto accattivante quanto singolare. © Marc Zisman/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Munich 2016 Keith Jarrett
Songs In The Key Of Life Stevie Wonder
Innervisions Stevie Wonder
Altro su Qobuz
Di Anna Calvi
Hunter Anna Calvi
Live at Meltdown Anna Calvi
One Breath Anna Calvi
Anna Calvi Anna Calvi
Swimming Pool Anna Calvi

Playlist

Ti potrebbe piacere anche...
Live Vol. 1 Parcels
Myopia Agnes Obel
Ghosteen Nick Cave & The Bad Seeds
Nelle Panoramiche...
Kraftwerk, 50 anni in anticipo

Kraftwerk, il gruppo di musica elettronica più influente della storia, fondato da Ralf Hütter e Florian Schneider (scomparso il 6 maggio 2020 a causa di un cancro), è sempre stato in anticipo sui tempi. Precursori sulle tecnologie, la composizione, le performance sceniche, i tedeschi hanno dimostrato al pubblico che le macchine sono anche strumenti capaci di generare emozioni, spianando la strada alla techno, alla new wave e persino all'hip-hop.

Jack White al salvataggio del rock

Dagli White Stripes alla svolta come solista, Jack White ha suonato la campana a morto di un rock ormai andato a male. Dieci anni dopo «Seven Nation Army», il genio dai mille progetti profetizza che la riscossa del rock sta arrivando in forza. Nell’attesa, una retrospettiva sul fenomeno White.

Obbiettivo la luna: The Dark Side Of The Moon

The Dark Side of the Moon, album-chiave dei Pink Floyd fu il risultato di un lungo processo creativo iniziato intorno al 1968. A Saucerful of Secrets (il brano principale dell'omonimo album) fu, almeno per Nick Mason, il punto di partenza. L'album successivo, Ummagumma (1969), diede a ciascun membro della band l'opportunità di creare un brano solista, anche se avrebbero dovuto unire i loro talenti per fare davvero il jackpot. I Pink Floyd hanno continuato a cercare il disco perfetto con Meddle, un album che ha messo in evidenza le loro abilità in studio, e Atom Heart Mother, prima del tanto atteso nirvana con The Dark Side of the Moon. E la perfezione di quest'opera non è stata intaccata nel tempo, nemmeno a quarantacinque anni dalla sua uscita.

Nel magazine...