Qobuz Store wallpaper
Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Jean Michel Jarre - Equinoxe Infinity

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Equinoxe Infinity

Jean-Michel Jarre

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 48.0 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Cinque album in tre anni! Dopo i due volumi di ElectronicaOxygène 3, la compilation retrospettive Planet Jarre, ecco Equinoxe Infinity, dove Jean-Michel Jarre dà seguito alla sua opera maggiore, uscita nel 1978. Un sequel non previsto in origine, ma che ha trovato il suo senso con l’idea che gli frullava per la esta: partire dall’aspetto delle copertina per comporre un album. Il padrino della musica elettronica propone una specie di colonna sonora da film, ispirandosi ai watchers (osservatori) che compaiono nella copertina dell’originale.
D’altra parte, il primo movimento si intitola proprio The Watchers, e dà l’impressione di un risveglio nello stomaco affamato di un robot, poi Jarre illustra delle scene nate dalla sua inventiva (desertica ed epica in Flying Totems, thriller/duello di cow-boy in All That You Leave Behind). Quarant’anni dopo, ma utilizzando strumenti contemporanei, Jarre propone un riuscito seguito di quell’album che ha segnato la sua carriera, con composizioni pure per quello che costituisce, senza dubbio, uno dei suoi dischi più melodici. © Smaël Bouaici/Qobuz

Maggiori informazioni

Equinoxe Infinity

Jean Michel Jarre

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
THE WATCHERS (movement 1)
00:02:57

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

2
FLYING TOTEMS (movement 2)
00:03:53

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

3
ROBOTS DON'T CRY (movement 3)
00:05:44

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

4
ALL THAT YOU LEAVE BEHIND (movement 4)
00:04:00

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

5
IF THE WIND COULD SPEAK (movement 5)
00:01:32

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

6
INFINITY (movement 6)
00:04:13

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

7
MACHINES ARE LEARNING (movement 7)
00:02:07

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

8
THE OPENING (movement 8)
00:04:16

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

9
DON'T LOOK BACK (movement 9)
00:03:35

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

10
EQUINOXE INFINITY (movement 10)
00:07:32

Jean-Michel Jarre, Composer, Producer, Engineer, Mixing Engineer, Recording Engineer, MainArtist, AssociatedPerformer - Stephane Gervais, Recording Engineer - David Perreau, Mastering Engineer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

11
Continous Mix
00:39:52

Jean-Michel Jarre, Composer, MainArtist, AssociatedPerformer

(P) 2018 Jean-Michel Jarre under exclusive licence to Sony Music Entertainment Germany GmbH

Descrizione dell'album

Cinque album in tre anni! Dopo i due volumi di ElectronicaOxygène 3, la compilation retrospettive Planet Jarre, ecco Equinoxe Infinity, dove Jean-Michel Jarre dà seguito alla sua opera maggiore, uscita nel 1978. Un sequel non previsto in origine, ma che ha trovato il suo senso con l’idea che gli frullava per la esta: partire dall’aspetto delle copertina per comporre un album. Il padrino della musica elettronica propone una specie di colonna sonora da film, ispirandosi ai watchers (osservatori) che compaiono nella copertina dell’originale.
D’altra parte, il primo movimento si intitola proprio The Watchers, e dà l’impressione di un risveglio nello stomaco affamato di un robot, poi Jarre illustra delle scene nate dalla sua inventiva (desertica ed epica in Flying Totems, thriller/duello di cow-boy in All That You Leave Behind). Quarant’anni dopo, ma utilizzando strumenti contemporanei, Jarre propone un riuscito seguito di quell’album che ha segnato la sua carriera, con composizioni pure per quello che costituisce, senza dubbio, uno dei suoi dischi più melodici. © Smaël Bouaici/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Altro su Qobuz
Di Jean Michel Jarre
Miss Moon (Live) Jean Michel Jarre
Equinoxe Jean Michel Jarre
Oxygène Jean Michel Jarre
Oxygene Trilogy Jean Michel Jarre
Equinoxe Infinity (Remix EP) Jean Michel Jarre
Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
Fabric, un’istituzione inglese

Dal 1999, il Fabric è il cuore pulsante della scena elettronica britannica. Le sue compilation Fabric e FabricLive scandiscono il ritmo della vita dei negozianti di dischi e degli appassionati di musica di qualità, mentre il club fa vibrare i suoi assidui frequentatori ogni fine settimana grazie a una programmazione 5 stelle. Primo piano sulla storia di un’istituzione inglese.

Jean-Michel Jarre, 50 anni di musica elettronica

Per festeggiare i suoi 50 anni di carriera, Jean-Michel Jarre pubblica l’edificante Planet Jarre, una compilation di circa quaranta brani che mette in luce la traiettoria tracciata dal pioniere della musica elettronica. L’occasione per tornare su cinque decenni in cui il francese ci ha svelato tutti i lati della sua personalità: artista, scienziato pazzo, precursore, amante dei colpi di scena, militante e infine paladino degli autori contro i giganti del Web.

R&S Records: quando il Belgio dava il ritmo

In trentacinque anni, l’etichetta belga R&S (che sta per Renaat Vandepapeliere e Sabine Maes, la coppia fondatrice) ha esplorato tutti i generi della musica elettronica. Ma soprattutto, è stata la prima in quasi tutte le rivoluzioni che hanno segnato la storia di questa scena, techno, house, hardcore, drum’n’bass o dubstep. Ritorniamo sui 10 momenti salienti di questa etichetta sinonimo di avanguardia che ha dettato il ritmo dell’industria della musica elettronica, attraverso i ricordi di Renaat Vandepapeliere.

Nel magazine...