Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Fabio Biondi - Concerti per la Pietà

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Concerti per la Pietà

Europa Galante, Fabio Biondi

Libretto digitale

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 88.2 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Lingua disponibile: inglese

Violinist Fabio Biondi has a singular capacity for finding something new and exciting in the music of Antonio Vivaldi whenever he considers it, a prodigious feat which he demonstrates with "Concerti per La Pietà", a new collection of works calling for a variety of demanding solo challenges, superbly met by Biondi and his colleagues from Europa Galante.
In his Venetian years the well-spring of Vivaldian inventiveness was fed by the composer working with one of the leading orchestras of early eighteenthcentury Europe: the one at the Ospedale della Pietà, the charitable institution which took in, cared for – and educated – girls who had been orphaned or abandoned. Within the ospedale were nurtured instrumental virtuosos – known today only by their “sporting nicknames”: Bettina della viola, Margherita del arpa doppia, Lucieta della tromba, etc. Calling variously for solo violin, two violins, lute, cello, organ, or viola d’amore (Biondi plays an unreconstructed 1758 Vinaccia instrument), the concertos recorded here are drawn from across the thirty years in which Vivaldi worked at the ospedale.
The freshness and personalness of Fabio Biondi’s musicmaking with Europa Galante has itself now been in evidence for a remarkable three decades and this new Album, conceived as a special 30thanniversary recording, won’t disappoint listeners ready to have their preconceptions challenged yet be stimulated by consummate musicianship. © Glossa

Maggiori informazioni

Concerti per la Pietà

Fabio Biondi

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz
Ascolta sul Webplayer

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 50 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 50 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

Concerto for 2 Violins in D major, RV 513 (Antonio Vivaldi)

1
I. Allegro molto
00:06:00

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Andrea Rognoni, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

2
II. Andante
00:03:27

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Andrea Rognoni, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

3
III. Allegro
00:05:36

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Andrea Rognoni, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

Violin Concerto in D Major, RV 222 (Antonio Vivaldi)

4
I. Allegro
00:03:53

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

5
II. Andante
00:04:16

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

6
III. Allegro
00:03:28

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

Concerto for Violin, Cello & Organ in C Major, RV 554a (Antonio Vivaldi)

7
I. —
00:04:49

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Paola Poncet, Artist - Alessandro Andriana, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

8
II. —
00:03:52

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Paola Poncet, Artist - Alessandro Andriana, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

9
III. Allegro
00:03:40

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Paola Poncet, Artist - Alessandro Andriana, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

Concerto for Viola d'amore & Lute in D Minor, RV 540 (Antonio Vivaldi)

10
I. Allegro
00:05:39

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Giangiacomo Pinardi, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

11
II. Largo
00:03:33

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Giangiacomo Pinardi, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

12
III. Allegro
00:03:23

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble - Giangiacomo Pinardi, Artist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

Concerto for Strings in G minor, RV 152 (Antonio Vivaldi)

13
I. Allegro molto
00:02:02

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Conductor - Europa Galante, Ensemble, MainArtist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

14
II. Andante molto
00:02:06

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Conductor - Europa Galante, Ensemble, MainArtist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

15
III. Allegro molto
00:01:57

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Conductor - Europa Galante, Ensemble, MainArtist

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

Violin Concerto in A major, RV 349 (Antonio Vivaldi)

16
I. Allegro
00:04:47

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

17
II. Largo
00:03:36

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

18
III. Allegro ma poco
00:04:51

Antonio Vivaldi, Composer - Fabio Biondi, Artist, MainArtist - Europa Galante, Ensemble

(C) 2020 Glossa (P) 2020 Glossa

Descrizione dell'album

Violinist Fabio Biondi has a singular capacity for finding something new and exciting in the music of Antonio Vivaldi whenever he considers it, a prodigious feat which he demonstrates with "Concerti per La Pietà", a new collection of works calling for a variety of demanding solo challenges, superbly met by Biondi and his colleagues from Europa Galante.
In his Venetian years the well-spring of Vivaldian inventiveness was fed by the composer working with one of the leading orchestras of early eighteenthcentury Europe: the one at the Ospedale della Pietà, the charitable institution which took in, cared for – and educated – girls who had been orphaned or abandoned. Within the ospedale were nurtured instrumental virtuosos – known today only by their “sporting nicknames”: Bettina della viola, Margherita del arpa doppia, Lucieta della tromba, etc. Calling variously for solo violin, two violins, lute, cello, organ, or viola d’amore (Biondi plays an unreconstructed 1758 Vinaccia instrument), the concertos recorded here are drawn from across the thirty years in which Vivaldi worked at the ospedale.
The freshness and personalness of Fabio Biondi’s musicmaking with Europa Galante has itself now been in evidence for a remarkable three decades and this new Album, conceived as a special 30thanniversary recording, won’t disappoint listeners ready to have their preconceptions challenged yet be stimulated by consummate musicianship. © Glossa

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Altro su Qobuz
Di Fabio Biondi

Playlist

Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
British blues boom, cronaca di una rivoluzione

Se Joe Bonamassa ritornò con British Blues Explosion, un anno dopo Blue And Lonesome dei Rolling Stones, fu perché il boom del blues inglese si rivelò essere qualcosa di più di una semplice moda... Più che una semplice tendenza musicale, l'interesse di una giovane generazione per le grandi icone del blues americano, ignorate nella loro terra, generò un'autentica rivoluzione guidata da tre principali agitatori: Eric Clapton, Jeff Beck e Jimmy Page, considerati oltre la Manica, niente meno che la Santissima Trinità della storia del rock o della chitarra. Sebbene non fossero gli unici musicisti coinvolti, fu attraverso le loro rispettive carriere che si scoprì che il blues, lungi dall'essere una musica che aveva passato la sua data di scadenza, era come un salto verso altre dimensioni musicali che avrebbe permesso molteplici innovazioni.

Il pellegrinaggio di Gardiner attraverso le cantate di Bach

John Eliot Gardiner è cresciuto sotto lo sguardo di uno dei due ritratti autentici di Johann Sebastian Bach, che i suoi genitori avevano gelosamente custodito nascondendolo nella loro fattoria nel Dorset durante la Seconda Guerra mondiale. Divenuto uno dei «papi» della musica barocca, Gardiner ha prodotto, con la sua totale devozione a Bach, un volume appassionante, Musique au château du ciel, pubblicato in francese da Flammarion (trad. it. La musica nel castello del cielo). «Come ha fatto un’opera tanto sublime a sgorgare da un uomo così ordinario e così opaco?», si legge nell’introduzione allo studio di Gardiner, pieno di tenerezza e di rara erudizione, che non è una nuova biografia del compositore tedesco, ma la summa dell’esperienza personale dell’interprete, che gli ha dettato considerazioni estetiche ed un’analisi sensibile dei fondamenti armonici, contrappuntistici e polifonici della sua produzione. Un tentativo riuscito di scoprire l’uomo attraverso la sua musica.

Jorge Bolet & Franz Liszt

Fra le sue dita, la musica di Franz Liszt è emersa sotto una nuova luce, grazie ad una visione allo stesso tempo poetica e lirica, molto lontana dal virtuosismo gratuito e chiassoso che si sente troppo spesso. Ai primi degli anni Ottanta, Jorge Bolet incide per DECCA un’antologia del compositore ungherese che farà storia, alla quale si aggiungono altre incisioni realizzate per l’etichetta spagnola ENSAYO, per RCA negli anni Settanta, per EVEREST nel 1960, nonché registrazioni di studio e radiofoniche negli anni Cinquanta, quando aveva ancora tutte le sue straordinarie risorse tecniche.

Nel magazine...