Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Nadine Shah - Club Cougar

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Club Cougar

Nadine Shah

Disponibile in
16-Bit CD Quality 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Club Cougar

Nadine Shah

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 60 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 60 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1
Club Cougar
00:04:46

Ben Hillier, Composer, Producer, Drums, Engineer, Guitar, Percussion, Writer, Synthesizer - Ben Nicholls, Bass Guitar - Pete Wareham, Saxophone - Nadine Shah, Composer, Writer, MainArtist - Dan Crook, Engineer - Katie Tavini, Engineer - Maisie Crook, Engineer

© 2020 BMG Rights Management (UK) Limited trading as Infectious Music ℗ 2020 BMG Rights Management (UK) Limited trading as Infectious Music

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Blue Train John Coltrane
ARTEMIS Artemis
A Love Supreme John Coltrane
Altro su Qobuz
Di Nadine Shah
Club Cougar (Edit) Nadine Shah
Kitchen Sink Nadine Shah
Love Your Dum and Mad Nadine Shah
Holiday Destination Nadine Shah
Fast Food Nadine Shah
Ti potrebbe piacere anche...
Imploding The Mirage The Killers
Myopia Agnes Obel
Ghosteen Nick Cave & The Bad Seeds
Nelle Panoramiche...
Neoclassica: un nuovo mondo ai confini dell’elettronica e della classica

Ólafur Arnalds, Nils Frahm, Max Richter, Poppy Ackroyd, Peter Broderick, Joana Gama… Da qualche anno tutti questi nomi alla moda sono stati raggruppati sotto la vasta ed eterogenea etichetta “neoclassica”. A dire il vero, questo “panorama” somiglia piuttosto ad una banda eterogenea di artisti indagatori, che mescolano strumenti classici e produzione elettronica – in connessione cosciente con i pionieri del minimalismo americano – che deliziano i sensi ed aprono nuove prospettive da entrambi i lati del loro spettro musicale.

Il britpop in 10 album

“If punk was about getting rid of hippies, then I'm getting rid of grunge.” Fu con questa frase di Damon Albarn del 1993 che ebbe inizio la nuova invasione inglese sulla quella scena dominata allora dal grunge dei Nirvana e di Seattle. Il britpop fu profondamente legato alle politiche locali e all'identità dei suoi membri ed emerse proprio mentre entravano in scena Tony Blair ed il suo New Labour. Il romanticismo inglese ritrovò il suo fascino a discapito del concorrente americano, considerato ormai troppo superficiale nel Regno Unito dei primi anni novanta. Fate largo alla "Cool Britannia".

E i Nirvana uccisero il rock ‘n’ roll

Trentadue anni fa nascevano i Nirvana: la dirotta punk più inattesa del XX secolo. Una carriera stellare, hits internazionali, orde di fan ed un tragico epilogo per questo fenomeno mondiale. E se la band di Kurt Cobain fosse l’ultima nella storia del rock? Il fenomeno di genere definitivo, se non il suo ultimo mito.

Nel magazine...