Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Buena Vista Social Club|Buena Vista Social Club

Buena Vista Social Club

Buena Vista Social Club

Disponibile in
16-Bit CD Quality 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Registrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Acquista e scarica questo album in più formati, secondo le tue esigenze.

Il Buena Vista Social Club ha introdotto la più antica forma di musica afro-cubana, il son, agli amanti della musica di tutto il mondo. E per poco, tutto questo rischiava di non accadere. La registrazione di questo album (che ha venduto più di 8 milioni di copie), realizzata nel 1996 allo studio Egrem dell’Avana, fu organizzata all’ultimo minuto, in sostituzione di un’altra sessione. Inizialmente era previsto che intorno ai microfoni si riunissero una serie di musicisti cubani e del Mali, ma questi ultimi non riuscirono ad ottenere i loro visti. Fu così che Nick Gold, (fondatore dell'etichetta britannica World Circuit), Ry Cooder (il famoso produttore e chitarrista americano) e Juan de Marcos González (direttore degli Afro Cuban All Stars, che avevano appena pubblicato il loro primo album rendendo omaggio alle grandi band cubane degli anni ‘50) presero una delle decisioni più sagge della loro carriera.

Accanto ai migliori strumentisti cubani - come il bassista Orlando “Cachaíto” López, il trombettista Manuel “Guajiro” Mirabal e Barbarito Torres (esperto del laúd, un piccolo liuto cubano) - alcuni cantanti veterani ormai in pensione tornarono all’opera per registrare alcuni classici del sound cubano. Compay Segundo (89 anni), Pio Leiva (80), Ibrahim Ferrer (69), Omara Portuondo (66) e Eliades Ochoa (50) si riunirono attorno al piano di Rubén González (78), che registrò un album durante queste due prolifiche settimane.

Chiamato Buena Vista Social Club, in riferimento a un famoso club dell’Avana dove si riunivano i musicisti della tradizione prima degli anni ‘30, l’album fu pubblicato senza troppo clamore nel 1997. Gradualmente, le recensioni molto positive e l’entusiasmo del passaparola lo fecero arrivare al grande pubblico, un processo che fu ulteriormente rafforzato dal Grammy Award, vinto quello stesso anno. L’alchimia tra le voci stagionate e profonde, il tocco virtuoso dei musicisti e il fascino sempre attuale di questi vecchi successi funziona magnificamente. L'autenticità è strabiliante e la gioia condivisa da questi musicisti talentuosi (e maliziosi) è contagiosa.

Nel 1998, la formazione originale del BVSC tenne tre concerti, due ad Amsterdam e uno alla Carnegie Hall di New York. Durante queste esibizioni trionfali, un regista e amico di Ry Cooder, il celebre Wim Wenders, si trovava dietro la cinepresa. Era presente anche durante le sessioni di registrazione a Cuba per il primo album da solista di Ibrahim Ferrer, che ha costituito il materiale principale del film Buena Vista Social Club. Uscito nel 1999, questo documentario ha accresciuto l’aura leggendaria di questa band dall’effimera durata.

Per la maggior parte di questi artisti, fu il punto di partenza per carriere internazionali di durata breve ma intensa. Compay Segundo e Rubén González sono venuti a mancare nel 2003, Ibrahim Ferrer è scomparso nel 2005 e Orlando “Cachaíto” López nel 2009. Alcuni dei membri della band originale hanno continuato a girare il mondo con il nome di Orquesta Buena Vista Social Club. Nell’ottobre 2015, dopo la distensione delle relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti, sono stati i primi musicisti cubani ad essere ricevuti alla Casa Bianca, prova dell’importanza culturale di questo album ormai leggendario. © Benjamin Minimum/Qobuz

Maggiori informazioni

Buena Vista Social Club

Buena Vista Social Club

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 80 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questa playlist e più di 80 milioni di brani con i nostri abbonamenti di streaming illimitati

A partire da 12,50€/mese

1
Chan Chan
00:04:16

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Francisco Repilado, Composer, Lyricist - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

2
De Camino a La Vereda
00:05:03

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Ibrahim Ferrer, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

3
El Cuarto de Tula
00:07:24

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Luis Marquetti, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer - Sergio Siaba, Composer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

4
Pueblo Nuevo
00:06:05

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Ruben Gonzalez, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

5
Dos Gardenias
00:03:02

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Isolina Carrillo, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer - Isolina Carillo, Composer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

6
¿Y Tú Qué Has Hecho?
00:03:13

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Eusebio Delfín, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

7
Veinte Años
00:03:30

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Maria Teresa Vera, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

8
El Carretero
00:03:28

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Guillermo Portabales, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

9
Candela
00:05:27

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Faustino Oramas, Composer, Writer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

10
Amor de Loca Juventud
00:03:21

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Rafael Ortiz, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

11
Orgullecida
00:03:18

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Nick Gold, ExecutiveProducer - Eliseo Silveira, Composer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

12
Murmullo
00:03:50

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Nick Gold, ExecutiveProducer - Electo Rosell, Composer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

13
Buena Vista Social Club
00:04:50

Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Israel Lopez, Composer - Orestes López, Composer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

14
La Bayamesa
00:02:54

Sindo Garay, Composer - Buena Vista Social Club, MainArtist - Ry Cooder, Producer - Bernie Grundman, Engineer, MasteringEngineer - Jerry Boys, Mixer, Engineer, RecordingEngineer - Nick Gold, ExecutiveProducer

© 1997 World Circuit Limited, a BMG Company ℗ 1997 World Circuit Limited, a BMG Company

Descrizione dell'album

Il Buena Vista Social Club ha introdotto la più antica forma di musica afro-cubana, il son, agli amanti della musica di tutto il mondo. E per poco, tutto questo rischiava di non accadere. La registrazione di questo album (che ha venduto più di 8 milioni di copie), realizzata nel 1996 allo studio Egrem dell’Avana, fu organizzata all’ultimo minuto, in sostituzione di un’altra sessione. Inizialmente era previsto che intorno ai microfoni si riunissero una serie di musicisti cubani e del Mali, ma questi ultimi non riuscirono ad ottenere i loro visti. Fu così che Nick Gold, (fondatore dell'etichetta britannica World Circuit), Ry Cooder (il famoso produttore e chitarrista americano) e Juan de Marcos González (direttore degli Afro Cuban All Stars, che avevano appena pubblicato il loro primo album rendendo omaggio alle grandi band cubane degli anni ‘50) presero una delle decisioni più sagge della loro carriera.

Accanto ai migliori strumentisti cubani - come il bassista Orlando “Cachaíto” López, il trombettista Manuel “Guajiro” Mirabal e Barbarito Torres (esperto del laúd, un piccolo liuto cubano) - alcuni cantanti veterani ormai in pensione tornarono all’opera per registrare alcuni classici del sound cubano. Compay Segundo (89 anni), Pio Leiva (80), Ibrahim Ferrer (69), Omara Portuondo (66) e Eliades Ochoa (50) si riunirono attorno al piano di Rubén González (78), che registrò un album durante queste due prolifiche settimane.

Chiamato Buena Vista Social Club, in riferimento a un famoso club dell’Avana dove si riunivano i musicisti della tradizione prima degli anni ‘30, l’album fu pubblicato senza troppo clamore nel 1997. Gradualmente, le recensioni molto positive e l’entusiasmo del passaparola lo fecero arrivare al grande pubblico, un processo che fu ulteriormente rafforzato dal Grammy Award, vinto quello stesso anno. L’alchimia tra le voci stagionate e profonde, il tocco virtuoso dei musicisti e il fascino sempre attuale di questi vecchi successi funziona magnificamente. L'autenticità è strabiliante e la gioia condivisa da questi musicisti talentuosi (e maliziosi) è contagiosa.

Nel 1998, la formazione originale del BVSC tenne tre concerti, due ad Amsterdam e uno alla Carnegie Hall di New York. Durante queste esibizioni trionfali, un regista e amico di Ry Cooder, il celebre Wim Wenders, si trovava dietro la cinepresa. Era presente anche durante le sessioni di registrazione a Cuba per il primo album da solista di Ibrahim Ferrer, che ha costituito il materiale principale del film Buena Vista Social Club. Uscito nel 1999, questo documentario ha accresciuto l’aura leggendaria di questa band dall’effimera durata.

Per la maggior parte di questi artisti, fu il punto di partenza per carriere internazionali di durata breve ma intensa. Compay Segundo e Rubén González sono venuti a mancare nel 2003, Ibrahim Ferrer è scomparso nel 2005 e Orlando “Cachaíto” López nel 2009. Alcuni dei membri della band originale hanno continuato a girare il mondo con il nome di Orquesta Buena Vista Social Club. Nell’ottobre 2015, dopo la distensione delle relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti, sono stati i primi musicisti cubani ad essere ricevuti alla Casa Bianca, prova dell’importanza culturale di questo album ormai leggendario. © Benjamin Minimum/Qobuz

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...

I Dream Of Christmas

Norah Jones

I Dream Of Christmas Norah Jones

...‘Til We Meet Again - Live

Norah Jones

Beethoven : 9 Symphonies (1963)

Herbert von Karajan

Beethoven : 9 Symphonies (1963) Herbert von Karajan

Florence Price: Symphonies Nos. 1 & 3

Yannick Nézet-Séguin

Florence Price: Symphonies Nos. 1 & 3 Yannick Nézet-Séguin
Altro su Qobuz
Di Buena Vista Social Club

Buena Vista Social Club

Buena Vista Social Club

Buena Vista Social Club Buena Vista Social Club

Lost and Found

Buena Vista Social Club

Lost and Found Buena Vista Social Club

Buena Vista Social Club at Carnegie Hall

Buena Vista Social Club

The Best of Buena Vista

Buena Vista Social Club

The Best of Buena Vista Buena Vista Social Club

Discover Music from Cuba with ARC Music

Buena Vista Social Club

Discover Music from Cuba with ARC Music Buena Vista Social Club

Playlist

Ti potrebbe piacere anche...

Tinta y Tiempo

Jorge Drexler

Tinta y Tiempo Jorge Drexler

MOTOMAMI

ROSALÍA

MOTOMAMI ROSALÍA

Pepas

Farruko

Pepas Farruko

Far From Home

Calypso Rose

Far From Home Calypso Rose

Te Felicito

Shakira

Te Felicito Shakira
Nelle Panoramiche...
Tango: quando suona il Río de la Plata

Prodotto di un incrocio culturale in cui fiorirono le brillanti intuizioni di musicisti, poeti e ballerini, il tango divenne un linguaggio popolare di singolare raffinatezza, al contempo territoriale e cosmopolita. In un movimento incessante, attraverso decenni di mutazioni, sono emersi i suoi artisti principali, molti dei quali hanno raggiunto la fama mondiale. Oggi il tango collega tradizioni secolari con le tendenze globali, in una policromia sorprendente: da Gardel a Piazzolla, da Borges a Las Ketchup.

Lhasa, la stella indimenticabile

Con soli tre album in studio, un live e tre tournée internazionali, Lhasa de Sela ha lasciato una traccia unica nella storia della musica popolare contemporanea. La Llorona, The Living Road e Lhasa sono delle opere distinte e mature che rivelano un universo strano ma familiare, a metà strada tra il sogno e la realtà. Queste canzoni chiaro-scure sono caratterizzate da dei sentimenti sinceri di un’artista il cui canto a fior di pelle propone un patto di intima complicità con colui che l’ascolta. Nella vita di Lhasa de Sela vi sono tutti gli ingredienti di una leggenda, le tappe di un romanzo e le emozioni di una storia bella ed emozionante.

Nella testa di David Byrne

Ha capeggiato i Talking Heads, registrato il punk funk e la musica sudamericana, ripubblicato tesori della world music, passato ore a pedalare nelle più grandi città del mondo e fatto decine di altre cose. Ma cosa succede nella testa di David Byrne?

Nel magazine...