Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Destruction - Born To Perish

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Born To Perish

Destruction

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 44.1 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Born To Perish

Destruction

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz
Ascolta sul Webplayer

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 40 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 40 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

1 mese gratis, poi 9,99 €/ mese

1
Born To Perish 00:05:20

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

2
Inspired By Death 00:04:16

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

3
Betrayal 00:04:05

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

4
Rotten 00:04:49

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

5
Filthy Wealth 00:04:01

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

6
Butchered For Life 00:06:43

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

7
Tyrants Of The Netherworld 00:03:40

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

8
We Breed Evil 00:05:16

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

9
Fatal Flight 17 00:04:27

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

10
Ratcatcher 00:04:02

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

11
Hellbound 00:03:38

Destruction, MainArtist

2019 Nuclear Blast 2019 Nuclear Blast

A proposito dell'album

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Altro su Qobuz
Di Destruction
The Antichrist Destruction Lo streaming o Acquista per
Day Of Reckoning Destruction Lo streaming o Acquista per
Under Attack Destruction Lo streaming o Acquista per
United by Hatred Destruction Lo streaming o Acquista per
Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
Obbiettivo la luna: The Dark Side Of The Moon

The Dark Side of the Moon, album-chiave dei Pink Floyd fu il risultato di un lungo processo creativo iniziato intorno al 1968. A Saucerful of Secrets (il brano principale dell'omonimo album) fu, almeno per Nick Mason, il punto di partenza. L'album successivo, Ummagumma (1969), diede a ciascun membro della band l'opportunità di creare un brano solista, anche se avrebbero dovuto unire i loro talenti per fare davvero il jackpot. I Pink Floyd hanno continuato a cercare il disco perfetto con Meddle, un album che ha messo in evidenza le loro abilità in studio, e Atom Heart Mother, prima del tanto atteso nirvana con The Dark Side of the Moon. E la perfezione di quest'opera non è stata intaccata nel tempo, nemmeno a quarantacinque anni dalla sua uscita.

Alice Cooper non scansa il pericolo

Il percorso di Alice Cooper è, innanzitutto, un caso eccezionale di sdoppiamento della personalità. Come ne “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”, il cantante Vincent Furnier si è abbandonato al predominio dello showman Alice Cooper. Ma, come lui stesso ha ammesso, colui che parla sempre di Alice alla terza persone durante le sue interviste rimane un uomo piuttosto semplice e normale nel privato, lontano da quella scena in cui ha moltiplicato eccessi e provocazioni. Nel corso dei suoi cinquantaquattro anni di carriera, è inoltre possibile rilevare una certa schizofrenia nei suoi numerosi cambiamenti di stile. Anche se gli viene attribuita l’invenzione del shock rock, si è dilettato con tutto, o quasi, con più o meno successo, dal pop agli inizi dell’hard-rock, passando per l’heavy metal, la new wave o la musica industriale…

Nel magazine...